Per il paesaggio, l'arte e la natura.
Per sempre, per tutti.

Canossa, l'ecomostro sarà abbattuto

Domenica 22 settembre 2013 le ruspe cominceranno a demolire l'edificio accanto al Castello


Attività FAI L'ecomostro di Canossa, una porcilaia che occupa un'area di 1800 metri quadri, deturpa il paesaggio di un luogo ricco di storia: l'antico Castello, celebre per la riconciliazione tra l'imperatore Enrico IV e il Papa Gregorio VII. La città festeggerà la demolizione con un ricco calendario di appuntamenti.

Domenica 22 settembre 2013 sarà finalmente abbattuto l'ecomostro costruito accanto al celebre Castello di Canossa, in Emilia Romagna. Il Castello di Canossa è una splendida rocca , protagonista di un celebre episodio storico: la riconciliazione dell'imperatore Enrico IV con il Papa Gregorio VII nel 1077.

L'imperatore iniziò con il Pontefice la lotta per le investiture, una battaglia per attribuirsi il diritto di assegnare il titolo di vescovo. Questa opposizione al Papa gli costò la scomunica. Grazie a una lunga attività diplomatica guidata da Matilde di Canossa, Enrico IV si convinse ad andare a chiedere perdono al Papa: rimase tre giorni e tre notti in ginocchio al gelo, davanti alle porte chiuse di questo Castello. Il Papa gli concesse il perdono e cancellò la scomunica.

Negli anni '60 accanto alla rupe del Castello, è stata costruita una porcilaia di dimensioni notevoli, che occupa un'area di circa 1.800 metri quadri. Da anni associazioni ambientaliste e cittadini chiedono che venga eliminata: ora finalmente si procederà alla sua demolizione.

 

Una demolizione che diventerà una festa

 

 

L'ecomostro sarà abbattuto domenica 22 settembre, dalle ore 15.30. Per celebrare questo avvenimento è stata organizzata una festa ricca di appuntamenti, tra cui un volo di mongolfiere, un laboratorio di aquiloni per i più piccoli, degustazioni, veloci lezioni storiche sulla figura di Matilde e visite guidate al Castello.
Per il programma completo visita il sito della Provincia: clicca qui

Il FAI accoglie la notizia dell'abbattimento dell'ecomostro con soddisfazione e interverrà alla cerimonia di demolizione con alcuni rappresentanti della Delegazione FAI di Reggio Emilia.

venerdì 20 settembre 2013



Inserisci il tuo commento
INVIA
Per inserire un commento devi prima procedere alla LOGIN. Se non hai ancora un account REGISTRATI QUI.
NON CI SONO COMMENTI

Fai un pic-nic con noi?

Scopri i nostri eventi di Pasqua
Pasquetta, 25 aprile e primo maggio

Proteggi una storia millenaria

Abbazia del XII secolo cerca
benefattori del XXI

Vivi un anno di cultura

Per gli iscritti FAI sconti, vantaggi
e convenzioni in tutta Italia

A rischio il Colle dell'Infinito

Presa di posizione contro il progetto
di edificazione di un resort


Facciamo festa con un pic-nic?