Per il paesaggio, l'arte e la natura.
Per sempre, per tutti.

Casa Carbone e l'umidità del mare

Indagini termografiche nell'antica dimora di Lavagna


Attività FAI Accurate analisi sull'umidità hanno permesso di tarare l'intervento di progettazione in modo localizzato sui punti critici di Casa Carbone.

Se si entra in Casa Carbone a Lavagna, in provincia di Genova, si ha la sensazione di viaggiare indietro nel tempo e di ritrovarsi in un'atmosfera sospesa dove ogni singolo dettaglio - dai pavimenti a mosaico agli affreschi, dagli orologi alle riviste ancora poggiate sul tavolino del salotto - è il riflesso di un gusto dell'abitare ormai passato, che rimanda a fine Ottocento.

Interno di Casa Carbone. Foto di Maria Luigia Vaccarezza, 2013 © FAI - Fondo Ambiente Italiano

Continuare a offrire la qualità di questa esperienza richiede uno sforzo e un'attenzione costanti per contrastare l'avanzare del tempo e il conseguente degrado e deterioramento dei materiali. E' il caso del vano scale che presenta un importante problema di umidità causato da infiltrazioni provenienti dalla facciata sud dell'edificio, che essendo rivolta verso il mare è più esposta a piogge battenti. La conoscenza del manufatto, che riguarda sia i materiali sui quali è necessario intervenire sia le cause del degrado, è alla base di ogni progetto di restauro, pertanto abbiamo analizzato la composizione degli intonaci esterni riuscendo così ad escludere la presenza di una componente cementizia nelle malte (sempre dannosa nelle murature storiche). Al fine di individuare le cause dell'infiltrazione abbiamo, inoltre, condotto una campagna termografica che si è rivelata decisiva per tarare l'intervento di progettazione in modo preciso e localizzato sui punti critici.

Particolare della facciata esterna che evidenzia, in colore bianco, il rilascio in ambiente dell'umidità assorbita dall'intonaco nelle ore notturne.

Termografia della Stanza di Siria che evidenzia, in viola, la presenza di un ponte termico.

L'intervento di restauro, che si svolgerà probabilmente in primavera, sarà anche l'occasione per intervenire sui punti di distacco localizzati individuati sulla facciata principale di Casa Carbone.

Grazie a...

L'intervento è reso possibile grazie al sostegno di Oenone Ann Lloyd Ravaioni.

“Proteggi un tesoro che ti appartiene: l'Italia”
Monumenti, giardini, tratti di costa, paesaggi, opere d'arte: un patrimonio unico che appartiene a ciascuno di noi.
Il nostro impegno è salvare Beni meravigliosi e restituirli alla collettività. Sostieni la nostra attività
e scegli il luogo al quale destinare la tua donazione.
L'Italia te ne sarà grata.
Dona

mercoledì 21 dicembre 2016



Inserisci il tuo commento
INVIA
Per inserire un commento devi prima procedere alla LOGIN. Se non hai ancora un account REGISTRATI QUI.
NON CI SONO COMMENTI

GIORNATE FAI DI PRIMAVERA

Il 25 e 26 marzo il FAI ti aspetta
in 1.000 luoghi straordinari di Italia

ISCRIVITI SUBITO AL FAI

E vivi le Giornate FAI da protagonista
grazie ai vantaggi per gli iscritti

INSIEME CAMBIAMO L'ITALIA

Fino al 3 aprile dona al FAI
con un SMS al 45517

GRAZIE AGLI SPONSOR

La 25° edizione di Giornate FAI è resa
possibile grazie a chi ci sostiene



Scopri tutte le 1.000 aperture delle Giornate FAI di Primavera 2017
Iscriviti subito al FAI!