Per il paesaggio, l'arte e la natura.
Per sempre, per tutti.

Mostra Guido Reni

Giovedì 4 ottobre, Palazzo Rosso


Attività FAI Il soggetto del “San Sebastiano”, in tutte le interpretazioni artistiche del pittore Guido Reni, è il protagonista di “Il tormento e l'estasi. Dai più importanti musei del mondo, i San Sebastiano di Guido Reni a confronto”, la mostra organizzata dai Musei Civici Genovesi e aperta in anteprima esclusiva per gli Aderenti FAI Liguria. Giovedì 4 ottobre l'appuntamento è a Palazzo Rosso di Genova, alle ore 16.30.

“Il tormento e l'estasi. Dai più importanti musei del mondo, i San Sebastiano di Guido Reni a confronto”
Giovedì 4 ottobre, Palazzo Rosso, Genova

L'arte di Guido Reni e Genova. Due mondi che si incrociano ripetutamente, a partire dalla realizzazione su commissione di un genovese di quella pala che, secondo la principale fonte biografica sull'artista, lo consacrò quale miglior artista bolognese del momento: stiamo parlando dell' “Assunta (1616)”, che tuttora orna l'altare della chiesa del Gesù per cui venne realizzata e che “fa a gara” con un altro caposaldo della pittura barocca, i "Miracoli di sant'Ignazio" di Rubens che lo fronteggia.

In anteprima assoluta, in esclusiva per gli Aderenti FAI Liguria, i Musei Civici Genovesi organizzano giovedì 4 ottobre a Palazzo Rosso di Genova “Il tormento e l'estasi. Dai più importanti musei del mondo, i San Sebastiano di Guido Reni a confronto”, la mostra che mette a confronto le diverse interpretazioni artistiche del soggetto del “San Sebastiano”, parti di collezioni di grandi musei del mondo come il Prado di Madrid, i Capitolini a Roma, il Dulwich Picture Gallery a Londra, oltre ai Musei di Strada Nuova. Un confronto finalizzato a conoscere e giudicare queste singole ricerche di perfezione. Il ricavato dell'evento sarà destinato ai lavori di restauro di Casa Necchi Campiglio.

La visita alla mostra sarà preceduta da un'introduzione di Piero Boccardo, conservatore dei Musei di Strada Nuova, che si terrà nell'Auditorium di Palazzo Rosso e terminerà con un aperitivo sulle sue scenografiche terrazze. La mostra è anche un'occasione di visitare l'appartamento di Caterina Marcenaro, definita dall'architetto Franco Albini “la casa per un amatore d'arte”.

Guarda la scheda dell'evento

venerdì 7 settembre 2007



Inserisci il tuo commento
INVIA
Per inserire un commento devi prima procedere alla LOGIN. Se non hai ancora un account REGISTRATI QUI.
NON CI SONO COMMENTI

Visita la mostra a Villa Panza

Scopri lo sguardo del grande regista
sull'America tra gli anni '70 e il 2003

Acquista la guida del FAI

È in edicola con il "Corriere":
se la compri sostieni il FAI

Dona il tuo 5x1000 al FAI

Se l'Italia è la tua passione dai
il tuo 5x1000 al FAI: 80 10 20 30 154

Un'autostrada molto discussa

Polemiche per l'impatto della
Broni-Mortara sul Parco del Ticino



Giornate FAI di Primavera a Napoli il 28 e il 29 marzo 2015
Iscriviti subito al FAI e... scopri tutti i vantaggi!