Per il paesaggio, l'arte e la natura.
Per sempre, per tutti.

DELEGAZIONE DI NOVARA

Per informazioni: [email protected]

Capo Delegazione:
Eugenio Alessandro Bonzanini
Vice Capo Delegazione: Giovanni Gramegna
Segreteria: Mariangela Billa
Delegazione: Claudia Baratti, Silvana Bartoli, Samuel Beltrame, Guido Bertone, Stefano Bonetti, Raul Capra, Gianni Caporusso, Matteo Caporusso, Claudio Ferrera, Nicoletta Galbani, Francesco Graziano, Caterina Maggia, Stefania Mainelli, Federica Mingozzi, Roberta Montafia, Grazia Nuvolone, Mara Pergolini, Antonio Poggi Steffanina, Fabrizia Santini, Gigi Santoro, Massimo Semola, Roberto Toso, Laura Travaini, Laura Vignati

Per contattare il Gruppo FAI Giovani Novara: [email protected]

» Visita il BLOG della Delegazione FAI di Novara «

 


Punti FAI

Lambda Viaggi
Via XXIII Marzo 234 - Novara

La Talpa - Libreria De Agostini
Viale Roma 21/f - Novara

Ottica Bonzanini
Corso Cavour 13/b - Novara

Feltrinelli Point Arona di LALIBELA srl
Corso Repubblica 106 - Arona (NO)
tel 0322.240620 - fax 0322.240621
email [email protected]

Ufficio Turistico di Borgomanero
Corso Roma 136 - Borgomanero (NO)

Valsesia Editrice/Pubblicità
Viale Fassù 22 - Borgosesia (NO)

Biblioteca Civica Farinone Centa
Via Umberto I - Varallo Sesia (VC)


Eventi 2016


Gennaio

INCONTRO CULTURALE
Venerdì 15 gennaio, ore 17.15
Palmira. Una metropoli dell'Impero Romano d'Oriente. Un progetto, la guerra

Archivio di Stato di Novara - Via Archivio, 2 – Novara
Presso la sala intitolata alla memoria di S.E. Giuseppe Amelio.
Palmira era una tappa obbligata per le carovane commerciali che univano l’Estremo Oriente e l’India all’Impero Romano. La città conobbe uno straordinario sviluppo tra I e III sec. d. C., testimoniando un peculiare fenomeno di contatto e contaminazione culturale fra Oriente e Occidente. Il sito è inserito dal 1980 nella lista UNESCO del Patrimonio dell’Umanità. La Missione Archeologica Italo-Siriana (PAL.M.A.I.S.) ha lavorato a Palmira tra il 2007 e il 2010, vivendo un’intensa esperienza umana, culturale, scientifica, il cui racconto vuole essere una testimonianza contro la barbarie che oggi rischia di cancellare non solo il sito, ma anche un intero paese e un popolo.
Incontro a cura di Maria Teresa Grassi.
È necessaria la prenotazione una settimana prima della conferenza telefonando al n. 0321 398239.

VISITA CULTURALE
Sabato 23 gennaio
Museo Egizio

Via Accademia delle Scienze, 6 – Torino
Nello storico Palazzo seicentesco dell’Accademia delle Scienze, trasformato da eccellenti restauri in un moderno e confortevole spazio espositivo, si snoda un percorso ricco di suggestioni tra oggetti di uso quotidiano e splendidi reperti artistici finalmente godibili grazie al nuovo allestimento arricchito da fondamentali supporti multimediali.
È necessaria la prenotazione.

EVENTO FAI GIOVANI - a cura del FAI Giovani Alto novarese
Domenica 24 gennaio
Visita a Vill Panza, bene FAI

A Varese Bene FAI
Il FAI Giovani Alto Novarese organizza una visita a Villa Panza, per “Natura Naturans. Roxy Paine e Meg Webster”, mostra sensoriale dedicata al mondo della natura.
Partecipazione con auto propria. Per info e adesioni telefonare a Laura (Tel. 380 3529259) o scrivere all’indirizzo [email protected].

Febbraio

INCONTRO CULTURALE
Domenica 14 febbraio, ore 14.00
Il salotto della domenica: Arte e architettura nella Novara rinascimentale e della controriforma: un percorso narrato
. Con spettacolo di musica classica giapponese
Ritrovo presso l’associazione “RI-NASCITA” - via Rosselli, 3 – Novara
Appuntamento domenicale per conoscere la città di Novara nei suoi aspetti storico-artistici. La giornata prevede il ritrovo alle 14.00 presso la sede dell’associazione “RI-NASCITA” in via Rosselli 3 a Novara, dove avrà inizio una visita ai maggiori monumenti cittadini con le volontarie FAI; alle ore 17,00 il programma prosegue con l’accoglienza nel salotto di “RI-NASCITA” per assistere ad uno spettacolo musicale e a conclusione un aperitivo a buffet. Il termine dell’incontro è previsto per le ore 19.00.
Per informazioni e prenotazioni telefonare a Delia Leuzzi (Tel. 334 6647702) o inviare una mail a [email protected]. Posti limitati.

VISITA CULTURALE
Venerdì 19 febbraio, ore 16.15
La tentazione di Sant'Antonio, di Gustave Flaubert e Pieter Brueghel il Giovane

Archivio di Stato di Novara - Via Archivio, 2 – Novara
Presso la sala intitolata alla memoria di S.E. Giuseppe Amelio.
Fu un “incontro” fortuito quello tra Flaubert e il dipinto di Pieter Brueghel il Giovane, che ne segnerà profondamente l’opera spingendo lo scrittore francese a scriverne una prima versione nel 1849 (seguita, molti anni dopo, da una seconda, pubblicata nel 1874). Un misterioso ed enigmatico filo rosso sembra connettere l’esperienza inconscia di Peter il Giovane, del giovane Flaubert e l’esperienza iniziatica di Sant’Antonio Abate: allucinatorio il quadro, pervaso dalle “allucinazioni” (che hanno afflitto l’autore) il testo flaubertiano e sofferta, disperata, inesausta la ricerca della verità che sembra impegnare Peter, Gustave e Antonio.
Interventi di Chiara Passetti e di Mauro Manica. A seguire, letture teatrali con l’attore Andrea Gattinoni.
È necessaria la prenotazione una settimana prima della conferenza telefonando al n. 0321 398239.

VISITA CULTURALE
Sabato 27 febbraio
Mostra Dagli Impressionisti a Picasso

Genova, Palazzo Spinola “Flaubert-Brueghel”
La Galleria Nazionale di Palazzo Spinola ha sede nello storico palazzo di Piazza Pellicceria. L’edificio fu costruito nel 1593 per volontà di Francesco Grimaldi su preesistenze medioevali. Il museo nasce con la quadreria, gli arredi, le ceramiche, gli argenti, i libri e le incisioni che i marchesi Paolo e Franco Spinola donarono nel 1958 allo Stato italiano, insieme al secolare palazzo di famiglia.
Per 200 giorni il Detroit Institute of Arts si trasferisce a Genova presso il Palazzo Ducale, con una selezione di 52 capolavori. La ricchezza della collezione di arte europea tra XIX e XX secolo è data dalla sua completezza e dalla molteplicità dei linguaggi: un dialogo che coinvolge Degas, Courbet, Monet, Manet, Cézanne, Renoir, Gauguin, Picasso, Matisse, Kandinsky. Per la presenza di tanti protagonisti e per l’importanza delle opere, è possibile tracciare l’intera vicenda dell’arte europea dall’impressionismo alle avanguardie.
Il percorso della mostra è costantemente accompagnato da supporti didattici che inseriscono dipinti, artisti e movimenti nella dinamica storica di cinquanta anni densi di capolavori, organizzati secondo un criterio cronologico.
Prenotazioni entro giovedì 11 febbraio. Partecipanti: minimo 25 - massimo 50.

EVENTO FAI GIOVANI - a cura del FAI Giovani Alto novarese
Gennaio – febbraio
Incontri d'Arte
Pillole di arte contemporanea, design, fotografia e musica.
Per info e adesioni telefonare a Laura (Tel. 380 3529259) o scrivere all’indirizzo [email protected].

EVENTO CULTURALE
Marzo
Quaderni di analisi territoriale

Uscita del settimo quaderno di analisi territoriale: Giovanni Gramegna, Il piano regolatore di Novara. Storia e prospettive
Un percorso in undici capitoli sulla storia, la cronaca e le prospettive per la città ed il suo territorio, dal Piano Regolatore del 1891 a quello vigente del 2003: tutti Piani che hanno contribuito a definire il disegno e l’organizzazione dell’abitato e forse anche, nel bene o nel male, i destini dei suoi abitanti. Un cammino fondato su ricordi diretti e documenti d’archivio e che, pur nei limiti di un’esperienza personale, tenta anche di indicare alcune linee di indirizzo per lo sviluppo futuro della città.
A cura di Raul Capra.

INCONTRO CONVIVIALE
Domenica 6 marzo
Conviviale FAI di primavera
Presso il Golf Club Castelconturbia - Via Castelconturbia, 10 – Agrate Conturbia (NO)
Dal 1990, anno di costituzione della Delegazione FAI di Novara e Provincia, gli iscritti si riuniscono per la “Cena Conviviale di Primavera” che è divenuta ormai una gradita, irrinunciabile tradizione.
La cena ha lo scopo di consolidare l’amicizia fra persone che condividono gli stessi ideali di bellezza del FAI e di presentare in anteprima le caratteristiche dei beni che verranno aperti nelle successive “Giornate FAI di Primavera”. Quest’anno la Delegazione ha deciso di organizzare quest’incontro nella bellissima cornice del Golf Club Castelconturbia, per offrire una più facile accessibilità agli iscritti che vivono nell’alto novarese e per dare a tutti l’opportunità di visitare questo magnifico luogo, realizzato su una superficie di oltre un milione di metri quadati a breve distanza dal castello settecentesco di Agrate Conturbia a monte del Ticino, dove le acque del Lago Maggiore diventano fiume, in una splendida cornice di natura intatta, che si staglia sullo sfondo del massiccio del Monte Rosa.
Iscrizioni entro martedì 1 marzo presso i punti FAI di Novara. Partecipanti: massimo 90 persone.

INCONTRO CULTURALE
Domenica 13 marzo, ore 14.00
Il salotto della domenica: Arte e architettura nella Novara medievale: un percorso narrato. Con spettacolo teatrale .
Appuntamento domenicale per conoscere la città di Novara nei suoi aspetti storico-artistici. La giornata prevede il ritrovo alle 14.00 presso la sede dell’associazione “RI-NASCITA” in via Rosselli 3 a Novara, dove avrà inizio una visita ai maggiori monumenti cittadini con le volontarie FAI; alle ore 17.00 il programma prosegue con l’accoglienza nel salotto di “RI-NASCITA” per assistere ad uno spettacolo musicale e a conclusione un aperitivo a buffet. Il termine dell’incontro è previsto per le ore 19.,00.
Per informazioni e prenotazioni telefonare a Delia Leuzzi (Tel. 334 6647702) o inviare una mail a [email protected]. Posti limitati.

INCONTRO CULTURALE
Venerdì 17 marzo, ore 17.15
La vittoria dei vinti

Archivio di Stato di Novara - Via Archivio, 2 – Novara
Presso la sala intitolata alla memoria di S.E. Giuseppe Amelio.
Gli storici si dicono convinti che la sconfitta di Novara del 23 marzo 1849, subita dal Regno di Sardegna ad opera dell’esercito ausburgico, abbia innescato le strategie che condussero alla successiva vittoriosa seconda Guerra d’indipendenza degli anni 1859-60. Tuttavia i Novaresi, che ebbero a subirne le dirette conseguenze, la vissero in maniera drammatica, come testimoniano le numerose attestazioni documentali dell’epoca. Tra queste si distingue, per la minuziosa precisione, quella di Don Antonio Montalenti parroco al Torrion Quartara, che patì in prima persona il dramma dei bombardamenti e delle incursioni. Le vicissitudini del coraggioso parroco, interpretato dall’attore Nino Castellito, sono state ricostruite dal regista novarese Vanni Vallino nel film “La vittoria dei vinti”, prodotto da Immagine nel 1992, dal quale saranno tratte alcune sequenze mostrate nel corso della conferenza. Incontro a cura di Maria Adele Garavaglia.
È necessaria la prenotazione una settimana prima della conferenza telefonando al n. 0321 398239.

EVENTO NAZIONALE
Sabato 19 e domenica 20 marzo
Giornate FAI di Primavera

Maggiori informazioni su www.giornatefai.it

Aprile

VISITA CULTURALE
Domenica 3 aprile, ore 15.30
Incontri primaverili: visita alla Cascina Marangana
A Biandrate (NO)
Nel comune di Biandrate, la Cascina Marangana testimonia un antico luogo di lavoro e vita della civiltà contadina. Si rivivrà quell’epoca con la visita del cascinale e dell’annessa chiesa di San Bartolomeo. Relazione storica del prof. Dorino Tuniz. A seguire, spettacolo di musica klezmer nella chiesa di San Bartolomeo e, a conclusione, aperitivo a buffet.
Per informazioni e prenotazioni telefonare a Mara Pergolini (Tel. 333 4752568) o Mariangela Billa (Tel. 393 1419431).

INCONTRO CULTURALE
Venerdì 15 aprile, ore 17.15
Arte islamica da Granada a Salamanca

Archivio di Stato di Novara - Via Archivio, 2 – Novara
Presso la sala intitolata alla memoria di S.E. Giuseppe Amelio.
Maometto, fondatore di una nuova religione monoteista, morì nel 632 a Medina. Le caratteristiche dell’Arte Islamica sono strettamente legate al culto e alla vita del Profeta stesso. Dopo le prime conquiste di nuovi territori da parte dei quattro Califfi, il potere passò agli Omayyadi, che per primi sancirono i caratteri tecnici e architettonici per costruire le moschee, i palazzi e i castelli, assumendo manovalanze bizantine, con esperti architetti e validi decoratori che potessero magistralmente creare edifici atti a svolgere le funzioni della nuova religione. Ed è così che l’Arte Islamica si evolve in continuazione, riflettendo ogni volta gli influssi originali del territorio nel quale si svolge e mischiando in modo fantasioso tutti gli elementi. Durante l'incontro verrà fatta una carrellata osservando tutte le evoluzioni dell’Arte Islamica, terminando con l’arte degli Ottomani in Turchia e gli Almoravidi in Andalusia. Non solo un elenco di nomi, bensì una visione dei colori e delle fantasie in questo contesto.
Incontro a cura di Ada De Molinari.
È necessaria la prenotazione una settimana prima della conferenza telefonando al n. 0321 398239.

VIAGGIO CULTURALE
Sabato 16 aprile
Il Museo Borgogna di Vercelli e l'Abbazia di Lucedio

A Lucedio (VC)
Situato nel cuore di Vercelli, il Museo Borgogna ha sede in un bel palazzo ottocentesco riccamente decorato e circondato da un giardino. Esso racchiude una delle collezioni piemontesi più importanti per quantità e qualità delle opere esposte, che in maggioranza provengono dalla straordinaria raccolta del collezionista Antonio Borgogna, fondatore del Museo.
L’Abbazia di Lucedio fu fondata nel 1123 dai monaci Cistercensi che bonificarono il territorio all’inizio del ’400, i quali, tra i primi in Italia, diedero avvio alla coltivazione del riso. Col passare del tempo, grazie alla strategica posizione geografica lungo la Via Francigena, l’Abbazia divenne un fiorente centro di potere economico e politico e fu anche motivo di scontro tra casate dinastiche italiane. La visita comprende la Sala dei Conversi, la Sala Capitolare, il Chiostro, il Refettorio e la Galleria. Oltre alla parte medioevale, è anche possibile visitare l’Azienda Agricola di Lucedio e conoscere tutte le fasi della lavorazione del riso.
Prenotazioni entro sabato 2 aprile. Partecipanti: minimo 25 - massimo 50.

Maggio

EVENTO CULTURALE
Maggio
Quaderni di analisi territoriale

Uscita dell'ottavo quaderno di analisi territoriale: Giovanni Gramegna, Claudia Baratti, il sistema delle rogge tra Sesia e Ticino
A cura di Raul Capra.

VISITA CULTURALE
Domenica 8 maggio, ore 15:30
Imcontri primaverili: visita all'ex convento delle umiliate

A Momo (NO)
L’antico convento di epoca medioevale delle Umiliate a Momo è ancora oggi leggibile, benché nel corso dei secoli vi siano avvenute molteplici trasformazioni. Lo si potrà scoprire visitando la parte più affascinante e ancora integra delle celle in cui vivevano le suore di clausura. Visita con la relazione storica del dott. Vanni Bianchi. A seguire, spettacolo di musica cubana nel giardino dell’ex convento e, a conclusione, aperitivo a buffet.
Per informazioni e prenotazioni telefonare a Mara Pergolini (Tel. 333 4752568) o Mariangela Billa (Tel. 393 1419431).

INCONTRO CULTURALE
Venerdi 13 maggio, ore 17.15
The Golden age: Elisabetta I, Regina d'Inghilterra

Archivio di Stato di Novara - Via Archivio, 2 – Novara
Presso la sala intitolata alla memoria di S.E. Giuseppe Amelio.
Una grande regina, una grande donna, un'umanista piena di interessi, non solo politici ma anche letterari, linguistici, artistici e scientifici: donna del Rinascimento nel senso più lato del significato. La sua anima era scevra da ogni leggerezza connaturale al suo sesso e dotata di capacità di lavoro tipicamente maschile; rapida e pronta nell'apprendere, era dotata di una eccellente memoria. Fu partecipe di eventi straordinari e diede alla nazione un’impronta destinata a durare nei secoli; così brillante e straordinaria da imprimere il suo nome ad un’epoca: l’epoca “Elisabettiana”.
Incontro a cura di Anna Campanini.
È necessaria la prenotazione una settimana prima della conferenza telefonando al n. 0321 398239.

GITA CULTURALE
Sabato 21 maggio
Casalzuigno. Villa Della Porta Bozzolo (Bene FAI) ed Eremo di Santa Caterina del Sasso

A Casalzuigno (VA)
Tra affreschi e roseti, la Villa Della Porta Bozzolo ha offerto per cinque secoli ospitalità, prima come residenza di campagna poi come nobile dimora di rappresentanza. Conservata come uno scrigno all'interno di un imponente parco a terrazze che ospita anche un'antica edicola affrescata, rivela al suo interno tutto il sapore rococò di una “Villa di delizia”. La villa venne costruita nella seconda metà del Cinquecento, quando il nobile notaio Giroldino Della Porta acquistò a Casalzuigno una vasta estensione di terreno per realizzarvi una dimora signorile. All'inizio del Settecento la villa vide una delle sue più importanti trasformazioni per iniziativa di Gian Angelo Della Porta, in occasione delle sue nozze nel 1711 con Isabella, figlia del conte Giorgio Giulini, antenato del noto storico milanese. Grazie all'architetto Antonio Maria Porani, il Della Porta volle impostare l’asse principale del giardino parallelamente alla facciata interna della dimora. Al XVIII secolo risalgono invece ulteriori interventi di riqualificazione che aggiungono l'imponente giardino all'italiana con scale, fontane, giochi d'acqua e un’edicola affrescata. Intorno alla villa esistono interessanti rustici, come ad esempio un monumentale torchio contenente un ciclo di affreschi rococò dipinti nella bottega del pittore Pietro Antonio Magatti. Al medesimo periodo risale la realizzazione di una ricca fontana realizzata nel 1723, ad opera dell'architetto Pellegatta. Dopo queste realizzazioni la famiglia Della Porta entrò in declino e nell’Ottocento la residenza venne venduta dapprima ai Carpani, poi nel 1861 ai Richini e quindi nel 1877 ai Bozzolo che ne rimasero proprietari sino al 1989, anno in cui la struttura venne donata al FAI.
Prenotazioni entro sabato 7 maggio.

EVENTO FAI GIOVANI - a cura del Gruppo FAI Giovani Novara
Domenica 22 maggio
Il Complesso monumentale del Broletto di Novara

Presso il Complesso Monumentale del Broletto di Novara
Il progetto è nato da una proposta da parte dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Novara, che ha offerto l’opportunità ai membri del FAI Giovani di frequentare un laboratorio creativo di progettazione partecipata.
Per informazioni [email protected]

INCONTRO CULTURALE
Venerdì 27 maggio
Ingrid Bergman, la star che venne dal freddo

Archivio di Stato di Novara - Via Archivio, 2 – Novara
Presso la sala intitolata alla memoria di S.E. Giuseppe Amelio.
A cent'anni dalla nascita della grande attrice, leggenda immortale, una breve rievocazione della sua movimentata vita, ed una rivisitazione sommaria, con proiezioni e commenti di alcune delle sue più significative interpretazioni. Grande attrice ma anche grande donna, la cui bellezza radiosa, sana, schietta, nascondeva una notevole passionalità, sensualità ed inquietudine, una volontà fortissima di fare sempre quello che desiderava e di donarsi al suo pubblico con tutta se stessa. Incontro a cura di Adriano Bosco.
È necessaria la prenotazione una settimana prima della conferenza telefonando al n. 0321 398239.

EVENTO FAI GIOVANI - a cura del Gruppo FAI Giovani Alto novarese
Maggio – giugno
Aperitivo teatrale

Un modo completamente diverso di fare l’aperitivo.
Per info e adesioni telefonare a Laura (Tel. 380 3529259) o scrivere all’indirizzo [email protected]

Settembre

INCONTRO CULTURALE - a cura del Gruppo FAI Giovani Novara
Sabato 24 settembre ore 18.00
Luoghi Novaresi da scoprire

Villa Picchetta, Cameri (NO)
Il FAI Giovani Novara, in collaborazione con l'associazione culturale Ri-Nascita, ripropone il ciclo di serate culturali Luoghi Novaresi da Scoprire.
L'evento inaugurale si terrà presso Villa Picchetta a Cameri (NO) dalle 18 fino alle 20
L'appuntamento sarà costituito da un aperitivo in musica (concerto Blues) preceduto dalla visita guidata allo storico monumento ad opera dei volontari FAI


 

 

 


 

 

 


Le condizioni relative all'organizzazione tecnica di eventuali viaggi sono a cura dell’Agenzia Lambda Viaggi, corso XXIII marzo 234 - 28100 Novara
La Delegazione cura i contenuti culturali relativi alla meta del viaggio.

 





... agli eventi nei beni FAI!

Ti aspettiamo nei nostri luoghi
con visite guidate, mostre ed eventi

...al FAI!

Per l'arte, il paesaggio e
la natura italiani.

… con gli sconti FAI per me!

Con la tessera FAI hai diritto a oltre
1000 convenzioni in tutta Italia

... i tuoi Luoghi del Cuore!

Basta un click per proteggere i luoghi
che ti hanno fatto battere il cuore



Iscriviti subito al FAI!