Per il paesaggio, l'arte e la natura.
Per sempre, per tutti.

La nostra storia

Contribuire alla tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio d’arte, natura e paesaggio italiano. Nasceva il 28 aprile 1975 con questo nobile e preciso scopo il FAI – Fondo Ambiente Italiano, fondazione senza scopo di lucro che, grazie a un’idea di Elena Croce, figlia del grande filosofo Benedetto Croce, si prefiggeva di emulare il National Trust inglese.

Quel 28 aprile, Giulia Maria Mozzoni Crespi, Renato Bazzoni, Alberto Predieri e Franco Russoli firmavano l'atto costitutivo e lo statuto del FAI, forti di un entusiasmo e un’ambizione che viaggiavano, allora, sulle ali di uno splendido sogno. Dopo 40 anni, questo sogno si è trasformato in realtà, grazie all’impegno di tutti coloro che hanno deciso di prendere parte a questo enorme progetto, e alla generosità di tanti, tantissimi cittadini privati, aziende e Istituzioni che hanno sostenuto e sostengono quotidianamente il nostro lavoro.

Sembra davvero ieri il giorno in cui, nell’ormai lontano 1976, il FAI ottenne la prima donazione da parte dell'avvocato Piero di Blasi: mille metri quadrati a Panarea, nell'arcipelago delle Eolie. Per arrivare alle ultime importanti aperture come Torre e Casa Campatelli a San Gimignano, i Giganti della Sila a Spezzano della Sila (CS) e Podere Case Lovara a Punta Mesco (SP). Nel corso degli anni, le acquisizioni di Beni si sono succedute a un ritmo incalzante, tanto che oggi il FAI ha al suo attivo 57 Beni, di cui 35 regolarmente aperti al pubblico. Splendidi gioielli che, grazie alla Fondazione, oggi appartengono nuovamente all’Italia e a tutti noi.

Ecco in sintesi i numeri della nostra concretezza dal 1975 a oggi:

Beni

  • 57 luoghi salvati, gestiti e valorizzati, di cui 35 beni monumentali e naturalistici regolarmente aperti al pubblico, 16 beni tutelati e 6 in restauro;
  • 63.000 metri quadrati di edifici storici tutelati, di cui 15.000 metri quadrati di superfici decorate e affreschi restaurati;
  • oltre 8.000.000 di visitatori (750.000 nel 2016);
  • inoltre, 4 beni promossi dai volontari e 2 beni patrocinati;

Paesaggio

  • 6.715.000 metri quadrati di paesaggio protetto;
  • 340.000 metri quadrati di terreni agricoli produttivi salvati (oliveti, agrumeti, vigneti, …);
  • 2.670.000 metri quadrati di boschi tutelati;
  • 1.250.000 metri quadrati di pascoli di montagna protetti;
  • 465.000 metri quadrati di giardini e parchi storici valorizzati;
  • oltre 2.500 esemplari arborei di pregio conservati;
  • 4.000 ulivi conservati in tutta Italia;

Arredi e collezioni

  • 32.000 libri antichi;
  • 22.000 oggetti d’arte catalogati e protetti;

Corsi e pubblicazioni

  • 18 anni di corsi di storia dell’arte organizzati per 11 edizioni,600lezioni, quasi 10.500 partecipanti, più di 2.600 studenti, oltre 500 relatori coinvolti;
  • 100 pubblicazioni curate dal FAI;
  • 50 tesi di laurea sui beni FAI;
  • 14.721 copie vendute della Guida RCS "Alla scoperta dell'Italia con il FAI"

Archivio fotografico e fondi storici

  • 200.000 immagini raccolte nell’archivio fotografico della Fondazione;
  • 15.000 immagini componenti il Fondo Storico Bazzoni35.000 immagini e 23 film relativi alle spedizioni di Guido Monzino, conservati nel relativo Fondo Storico;

Iscritti e raccolta fondi

  • 150.000 iscritti;
  • 160.000 iscritti e donatori attivi;
  • oltre 95 milioni di euro raccolti e investiti in restauri a servizio della collettività;

Staff, Delegazioni e volontari

  • La Fondazione impiega 216 persone (full time equivalenti) di cui il 46% ha meno di 40 anni;
  • La Fondazione è presente sul territorio con 120 Delegazioni, 87 Gruppi FAI e 83 Gruppi FAI Giovani in 20 regioni italiane, 5 gruppi esteri, con oltre 7.500 volontari;

Scuola ed educazione

  • Quasi 2 milioni di studenti coinvolti di cui: 240.000 hanno partecipato a esperienze di cittadinanza attiva nel ruolo di Apprendisti Ciceroni®, 870.000 hanno visitato i Beni del FAI, 620.000 hanno partecipato a progetti di studio e scoperta del patrimonio artistico e paesaggistico italiano;
  • Più di 400.000 studenti sono iscritti al FAI con la loro classe (di cui 72.000 nel 2015);

Giornate FAI di Primavera

  • oltre 11.000 luoghi aperti al pubblico e valorizzati durante le 25 edizioni delle Giornate FAI di Primavera, con quasi 10.000.000 di visitatori complessivi;
  • oltre 4.700 città coinvolte con 123.000 volontari partecipanti alle 25 edizioni dell’evento, con 7.500 volontari ogni anno;

I Luoghi del Cuore

  • quasi di 5.000.000 segnalazioni raccolte dal Censimento nazionale I Luoghi del Cuore dal 2003 ad oggi a favore di luoghi italiani da tutelare, proteggere o da far conoscere;
  • 1.573.032 segnalazioni all'ottava edizione del censimento I Luoghi del Cuore (2016);
  • oltre 38.000 Luoghi del Cuore segnalati in sei edizioni del Censimento;
  • oltre 6.000 Comuni coinvolti nell’ultima edizione del Censimento, ai quali il FAI trasmette l'elenco dei luoghi segnalati nei rispettivi territori e con molti dei quali instaura una corrispondenza finalizzata al salvataggio di alcuni di questi Beni;
  • 68 Luoghi del Cuore in 15 regioni italiane a favore dei quali il FAI ha varato un intervento;

Tutela ambientale

  • 148 casi ambientali segnalati nell’ambito del programma “SOS Emergenza Paesaggio”, di cui 45 risolti;
  • 70 luoghi rappresentativi dell’identità collettiva a rischio, su cui si attivano per la loro tutela le Delegazioni FAI attraverso il progetto “Puntiamo i riflettori”;

Partnership, sponsorship e collaborazioni

  • più di 500 aziende sostenitrici ogni anno, di cui 306 iscritte al programma Corporate Golden Donor;
  • collaborazioni con centinaia di istituzioni, dal Ministero alle Regioni, dai Comuni alle Associazioni locali.


RENDI UNICA LA TUA ESTATE

Castelli, ville, boschi: scopri le
meraviglie del FAI in tutta Italia!

ISCRIVITI SUBITO AL FAI

Entra con noi nell'Italia che ami.
Dona valore al tuo tempo libero.

“ROBERT WILSON. TALES”

Emozionati con le opere in mostra
a Villa Panza, Varese.

1 TESSERA, 1.000 VANTAGGI

Scopri tutti gli sconti riservati
ai nostri iscritti.



Dona valore al tuo tempo libero: iscriviti al FAI!