Per il paesaggio, l'arte e la natura.
Per sempre, per tutti.

#StopGlifosato: l'indifferenza dell'Europa

Sconcerto per la risposta della Commissione europea


SOS FAI Un milione e trecentoventimila sono le firme raccolte per chiedere all'Unione Europea di bandire il glifosato dai nostri campi e quindi dalle nostre tavole: questo è il risultato che la Commissione Europea non sembra intenzionata ad ascoltare volendo rinnovare per altri 10 anni l'autorizzazione alla produzione, commercializzazione e uso di tutti i prodotti fitosanitari a base di glifosato.

“Siamo a dir poco indignati: è una decisione che rischia di screditare ulteriormente le istituzioni europee - dichiara Mariagrazia Mammuccini, portavoce della Coalizione #StopGlifosato - chiediamo ai Ministri Martina, Galletti e Lorenzin di esprimersi, a nome del Governo italiano, contro la proposta della Commissione Europea pro glifosato, per salvaguardare non solo la salute dei cittadini europei e l'ambiente ma anche la stessa credibilità dell'Unione Europea”. A rafforzare l'appello l'invio di una lettera ai tre ministri per ribadire l'impegno dell'Italia contro questo pericoloso diserbante, giudicato come ‘probabile cancerogeno' dallo IARC, l'Agenzia internazionale di ricerca sul cancro, parte dell'Organizzazione mondiale della sanità.

L'appello al Governo italiano

La coalizione chiede, quindi, al Governo italiano di continuare a tenere la posizione fin qui avuta, di contrarietà o astensione ogni qual volta è stata chiamata a votare per il rinnovo dell'erbicida. In questo modo ha infatti contribuito al mancato raggiungimento di una maggioranza qualificata che consentisse il rinnovo dell'autorizzazione. Facendo la sua parte in sede europea, l'Italia dimostrerebbe coerenza e lungimiranza anche in considerazione dell'annunciata definizione di un Piano nazionale “glifosato zero” entro il 2020 in Italia.

Il Piano “glifosato zero entro il 2020”: tempi e modalità

A questo proposito la coalizione chiede al Ministro Martina di rendere noti i contenuti, i tempi e le modalità di approvazione del Piano “glifosato zero”. Il Piano potrebbe, infatti, essere un importante strumento per l'implementazione della rete di monitoraggio dei residui di glifosato su tutto il territorio nazionale, l'introduzione immediata di limitazioni al suo impiego e la definitiva eliminazione dell'erbicida dai disciplinari di produzione dei PSR delle Regioni per interrompere subito i contributi pubblici che finanziano l'uso di questo pericoloso erbicida.


“Il paesaggio è il nostro specchio.
Salviamolo insieme.”

Il paesaggio che ci circonda è un riflesso della nostra vita, delle nostre azioni quotidiane. Curiamolo insieme, proteggiamolo, perché possano gioirne anche le generazioni future. Sostieni la nostra attività di difesa del paesaggio con una donazione libera.
L'Italia te ne sarà grata.
Dona

lunedì 31 luglio 2017



Inserisci il tuo commento
INVIA
Per inserire un commento devi prima procedere alla LOGIN. Se non hai ancora un account REGISTRATI QUI.
NON CI SONO COMMENTI

RENDI UNICA LA TUA ESTATE

Castelli, ville, boschi: scopri le
meraviglie del FAI in tutta Italia!

ISCRIVITI SUBITO AL FAI

Entra con noi nell'Italia che ami.
Dona valore al tuo tempo libero.

“ROBERT WILSON. TALES”

Emozionati con le opere in mostra
a Villa Panza, Varese.

1 TESSERA, 1.000 VANTAGGI

Scopri tutti gli sconti riservati
ai nostri iscritti.



Dona valore al tuo tempo libero: iscriviti al FAI!