Per il paesaggio, l'arte e la natura.
Per sempre, per tutti.

Carandini: urge una legge sul consumo di suolo

Presentato il Rapporto ISPRA 2017


SOS FAI “La legge sul consumo di suolo, colpevolmente ferma al Senato da mesi, diviene quindi impellente”: così Andrea Carandini, Presidente del FAI, commenta il Rapporto ISPRA sul consumo di suolo, che presenta un quadro sempre più preoccupante per il nostro Paese.

I dati di ISPRA anno dopo anno ci mostrano un quadro preoccupante che evidenzia un problema gravissimo e finora inascoltato in questo Paese e sul quale la politica è chiamata a portare la massima attenzione. Il consumo di suolo in Italia non demorde, i deboli rallentamenti sono legati alla recessione economica che investe il settore e non a una strategia di tutela di questa risorsa vitale o a una pianificazione attenta e consapevole dei territori, come dimostrato chiaramente dal fatto che il consumo di suolo avanza nelle aree a rischio sismico, idraulico, soggette a frane e nelle aree protette come sulle coste.

“Percepiamo negli italiani segnali di maggiore sensibilità e coscienza soprattutto tra i sindaci di nuova generazione, ma è evidente che se non vengono supportati da una legge nazionale, queste fiammelle sono inevitabilmente destinate a spegnersi - dice Andrea Carandini, Presidente del FAI - La legge sul consumo di suolo, colpevolmente ferma al Senato da mesi, diviene quindi impellente. Tra i suoi obiettivi, il consumo di suolo zero al 2050 sembra irraggiungibile alla luce delle previsioni affatto rosee di ISPRA”.

“Una legge nazionale è necessaria – continua il Presidente Carandini - anche per dare un comune e giusto indirizzo alle Regioni che stanno normando autonomamente seguendo visioni diverse, talvolta preoccupanti, anche in contraddizione con le finalità della legge. Mentre la legge sul consumo di suolo è ferma, i lavori parlamentari procedono su testi di legge discutibili, come il ddl Falanga sugli abusi edilizi che riconosce l'abusivismo di necessità”.

Leggi il Rapporto ISPRA 2017 ► Scopri la strategia del FAI per il suolo ►

giovedì 22 giugno 2017



Inserisci il tuo commento
INVIA
Per inserire un commento devi prima procedere alla LOGIN. Se non hai ancora un account REGISTRATI QUI.
NON CI SONO COMMENTI

RENDI UNICA LA TUA ESTATE

Castelli, ville, boschi: scopri le
meraviglie del FAI in tutta Italia!

ISCRIVITI SUBITO AL FAI

Entra con noi nell'Italia che ami.
Dona valore al tuo tempo libero

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Dall'arte alla musica: non perdere
le iniziative nei luoghi del FAI.

1 TESSERA, 1.000 VANTAGGI

Scopri tutti gli sconti riservati
ai nostri iscritti



Dona valore al tuo tempo libero: iscriviti al FAI!