Per il paesaggio, l'arte e la natura.
Per sempre, per tutti.

Parole e immagini per Venezia

Marco Magnifico commenta Gianni Berengo Gardin


Visto Dal FAI A Roma un'eccezionale rassegna dedicata a Gianni Berengo Gardin raccoglie 24 scatti del fotografo commentati da altrettanti testimonial di eccezione, tra cui il vicepresidente del FAI

È in corso dal 19 maggio al 28 agosto 2016 al Palazzo delle Esposizioni di Roma VERA FOTOGRAFIA. Reportage, immagini, incontri, una mostra che racconta i cinquant'anni della carriera del fotografo Gianni Berengo Gardini, curata da Alessandra Mammì e Alessandra Mauro.
Un fotografo che non ha mai rinunciato a essere testimone e ha raccontato il nostro Paese attraverso i suoi reportage di "vera fotografia", come riporta il timbro verde che autentica ogni sua stampa fotografica: «frammenti di realtà colti da uno sguardo attento e partecipe» come scrivono le curatrici nell'introduzione al catalogo pubblicato da Contrasto.
È il racconto il filo che lega tra loro le 24 fotografie scelte per l'esposizione e commentate da altrettanti testimoni eccellenti, tra cui il vicepresidente esecutivo del FAI, Marco Magnifico, le cui parole appassionate accompagnano uno degli scatti più impressionanti di Gianni Berengo Gardin sull'impatto delle grandi navi da crociera nella laguna di Venezia.

I saggi ce lo avevano detto (e in tutte le salse!) che prima o poi sarebbe finita… ma chi ci credeva alla favola della fine del mondo! Così continuavano a vivere da sventati, sperando che non fosse vero o che, tutt'al più, sarebbe toccato alle generazioni dopo la nostra. La vita di sempre andava avanti com'era sempre stato: si mangiava, si dormiva, ci si amava, si andava al lavoro, ci si incantava davanti alla luna piena o ai peschi in fiore, si crescevano i figli e si accompagnavano i nonni al camposanto…
Ma un giorno, un brutto giorno, una roba bianca, uno strano parallelepipedo semovente, apparve là in fondo. Boh, si disse la gente finché era lontana. Ma in quattro e quattr'otto quella roba, quella specie di meteorite aliena, divenne grande, sempre più grande, enorme, aiuto!, nascose il sole e l'orizzonte, gigantesca. Volevamo scappare ma il terrore ci gelò il sangue…patatrac! E fu il buio.

Dal 2012 il FAI monitora la situazione delle Grandi Navi a Venezia, trovando in Gianni Berengo Gardin un amico e un interlocutore d'eccezione. Due delle incredibili fotografie esposte a Roma e realizzate per denunciare lo stravolgimento del paesaggio imposto dalle navi da crociera in Laguna, sono state al centro delle mostre organizzate dal FAI a Villa Necchi Campiglio di Milano (2014) e al Negozio Olivetti di Venezia (2015) allo scopo di sensibilizzare istituzioni e opinione pubblica su questa emergenza. Un grande successo di pubblico reso possibile dalla eccezionale capacità narrativa di Berengo Gardin e dall'impegno del FAI nel mantenere alta l'attenzione sui progetti e gli iter legislativi seguiti dal Comune di Venezia e dall'Autorità Portuale per trovare una soluzione concreta per un turismo inevitabilmente compatibile con la fragilità della laguna veneziana.

Le ultime notizie raccolte dalla Fondazione riguardano i numeri di chiusura della stagione 2015, registrati da Venezia Terminal Passeggeri. Il recente divieto di transito nel Canale della Giudecca imposto dall'amministrazionea alle navi sopra alle 96 tonnellate ha fatto registrare un sensibile calo dei passeggeri (da 1,58 milioni a 1,55 milioni) e aumento delle navi in transito (da 521 a 529). Navi più piccole sono riuscite a soddisfare la domanda di trasporto passeggeri aumentando il numero delle corse e dunque, purtroppo, anche il traffico nei canali. Le navi più piccole, peraltro, più vecchie e tecnologicamente meno avanzate sono anche molto inquinanti. Dal punto di vista del FAI questi dati non fanno che confermare la necessità urgente di approdare a un progetto alternativo, che tenga in considerazione – in ragione di analisi e ricerche affidabili, esaustive e condivise e di un monitoraggio costante coordinato dalle istituzioni pubbliche - non solo l'aspetto quantitativo (quanti passeggeri transitano in Laguna), ma anche quello qualitativo della navigazione.

 

 

lunedì 30 maggio 2016



Inserisci il tuo commento
INVIA
Per inserire un commento devi prima procedere alla LOGIN. Se non hai ancora un account REGISTRATI QUI.
NON CI SONO COMMENTI

I BENI DEL FAI

Castelli, ville, boschi: scopri le
meraviglie del FAI in tutta Italia!

“ROBERT WILSON. TALES”

Emozionati con le opere in mostra
a Villa Panza, Varese.

ISCRIVITI SUBITO AL FAI

Entra con noi nell'Italia che ami.
Dona valore al tuo tempo libero.

1 TESSERA, 1.000 VANTAGGI

Scopri tutti gli sconti riservati
ai nostri iscritti.



Dona valore al tuo tempo libero: iscriviti al FAI!