REGALA LA TESSERA FAI
Natale a Villa Bozzolo | Ph. Maria Pia Giarré © FAI
A Natale Regala l'Iscrizione al FAI
Regala un'emozione che dura tutto l'anno

Con la tessera FAI doni un anno di tempo libero di qualità nel segno della bellezza del nostro Paese, da proteggere e da scoprire.

Balli di corte nel 1861

Balli di corte nel 1861

Condividi
Balli di corte nel 1861
Sere FAI d'Estate Appuntamento a cura di CASTELLO E PARCO DI MASINO

Serata musicale a cura de La Società di Danza.

Sabato 16 giugno

All'arrivo, il pubblico accolto con un calice di Erbaluce Rustia dell’Azienda vitivinicola Orsolani di Caluso, accede alle sontuose sale del castello, illuminate dalla luce degli splendidi lampadari in cristallo di Boemia, con percorso di visita libera al piano inferiore. Può poi proseguire nella Grande Allea, luogo ideale per passeggiate e qui, al calar della sera, un'illuminazione speciale renderà l'elaborata geometria del labirinto settecentesco ancor più suggestiva.
Momento speciale nel medioevale Salone degli Stemmi, magnifico scenario di performance di danza della durata di circa 20 minuti, a cura de La Società di Danza.

Le performance si svolgono nei seguenti orari: 20.30 - 21.30 - 22.30

La Società di Danza, gruppo affiliato alla Royal Scottish Country Dance Society di Edimburgo, ha organizzato dal 1991 numerose ricostruzioni di balli dell’Ottocento, in palazzi storici, teatri e piazze di diverse città italiane ed europee. Durante i Gran Balli i danzatori indossano costumi d’epoca e le danze sono ricostruite con correttezza filologica. Il “Gran Ballo Risorgimentale” è la ricostruzione di un Ballo Ottocentesco formale, come quelli che i cittadini torinesi organizzarono per festeggiare i momenti significativi del Risorgimento. Con il Gran Ballo la Società di Danza vuole rendere omaggio alla storia e ai valori fondanti la società torinese. Valori che possiedono radici nella cultura democratica e liberale dell’800. Il Gran Ballo propone la cultura musicale e coreutica della società italiana ed europea del XIX secolo. Nella realizzazione di Quadriglie, Contraddanze, Valzer, Polke e Mazurke figurate si materializza il gioco delle relazioni sociali e delle regole di etichetta su cui si fondava la vita pubblica della società ottocentesca. Nel contempo prende vita una forma artistica in cui grazie e precisione si fondono col gusto dell’incontro e del corteggiamento cavalleresco.

Orari

Apertura dalle 20.00 alle 24.00

Biglietti

Iscritti FAI: € 8,00
Intero: € 15,00
Ragazzi 4-14 anni: € 5,00
Convenzione famiglia: € 35,00

Ristoro

Caffetteria panoramica del castello - aperitivi e servizio bar

Come arrivare

GPS N 45° 23' 31.31" E 7° 57' 34.76"
In auto: Autostrada A4 Milano-Torino, uscita Santhià, prendere raccordo A4/A5 direzione Aosta, prima uscita Albiano di Ivrea, seguire i cartelli Caravino e Masino. Il castello si trova a pochi minuti dal casello autostradale di Albiano.

Contatti

FAI - Castello di Masino
Tel. 0125.778100
Email: faimasino@fondoambiente.it

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Scarica l'app del FAI
Una guida alla bellezza da portare sempre con te per conoscere luoghi, sconti ed eventi unici
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te