Iscriviti al FAI

Villa dell’Ambrogiana: gioiello dell’architettura rinascimentale

Condividi
Villa dell’Ambrogiana: gioiello dell’architettura rinascimentale
Gite culturali Appuntamento a cura di DIREZIONE REGIONALE FAI TOSCANA

Grazie a una concessione temporanea stipulata dal Comune di Montelupo Fiorentino con il Demanio, proprietario del complesso, sarà possibile scoprire per un'intera giornata questa villa medicea, che si erge scenograficamente sulla riva sinistra dell'Arno.

Tra le più maestose ville medicee, costruita per volere di Ferdinando I, fu amata per i soggiorni di svago, per le attività venatorie e quale luogo di sosta negli spostamenti della corte tra Firenze e Pisa. Prediletta da Cosimo III, che vi allestì collezioni di dipinti, ma anche di esemplari botanici e naturalistici.
Alterata nel Settecento con soprelevazioni, fu poi destinata a casa di cura per le malattie mentali per volere di Leopoldo II. Divenuta con l’unità d’Italia proprietà dello Stato, dal 1884 è stata trasformata in manicomio criminale e dagli anni Settanta del Novecento in Ospedale Psichiatrico Giudiziario.
Varcare il portone dell’alto muro di cinta significa entrare in un mondo denso di storia, in grado di evocare storie diverse, dalle caccie dei Medici alle vicende umane dei carcerati, fino all’attuale stato di degrado che impone una riflessione sul destino di questo paradiso perduto.

L’apertura, promossa dalla Presidenza Regionale Toscana, è organizzata dalla Delegazione FAI di Firenze e dal Gruppo FAI Giovani, con la collaborazione del Comune di Montelupo Fiorentino.

Orario

Domenica 19 maggio, dalle ore 10.00 alle ore 17.00 (ultimo ingresso), via Del Parco - Montelupo Fiorentino.

Modalità di partecipazione

Evento a contributo libero. Visita guidata con gruppi composti  da massimo da 25 persone, corsia preferenziale agli iscritti FAI. Possibilità di iscriversi in loco.

Contatti

Per informazioni: firenze@delegazionefai.fondoambiente.it oppure 055 2741029 (lunedì, mercoledì e venerdì 10.00-12.30).

Scopri la locandina.

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te