ISCRIVITI A -10€
Gite scolastiche ai Giganti della Sila

Gite scolastiche ai Giganti della Sila

Tra alberi secolari nel Parco Nazionale della Sila

Condividi
Gite scolastiche ai Giganti della Sila

    Sull’altipiano della Sila c’è un bosco dove si conservano alberi monumentali dall’età straordinaria, di circa 350/400 anni: una selva di pini larici e aceri montani piantata nel Seicento dai Baroni Mollo, proprietari del vicino Casino, donato nel 2016 dalla stessa famiglia al FAI. Oggi la pineta è una riserva naturale biogenetica, dove l’intervento umano ha il solo scopo di lasciare che la natura faccia il suo corso.

    Le piante presenti nella riserva vengono lasciate crescere senza importanti interventi da parte dell’uomo e, anche gli esemplari abbattuti dagli elementi naturali o dalla vecchiaia, sono lasciati sul terreno, dove rimangono esposti ai normali processi biologici di deterioramento in un rispetto integrale dell’ecosistema e della biodiversità. Nell’area circostante, oltre al pino laricio, sono presenti anche meli selvatici, faggi, castagni, pioppi tremuli e aceri montani, di cui sette, situati ai margini della Riserva, sono centenari.

    Scegli la tua gita
    Le proposte per il 2019 | 2020

    PERCORSI DI VISITA

    Alla scoperta di un bosco monumentale

    Visita libera per classi della scuola primaria e secondaria di I e II grado

    Una passeggiata immersi nel verde alla ricerca, attraverso indizi e tracce, degli “inquilini” del bosco, come lo scoiattolo nero, e alla scoperta delle piante e degli alberi della riserva, come i “pinosauri”, pini secolari che giacciono adagiati al suolo, sorretticdai loro stessi rami che richiamano le zampe di giganteschi insetti o di scheletri d’antichi dinosauri.

    Alla scoperta della biodiversità della Riserva

    Visita guidata per la scuola secondaria di I e II grado

    Percorso didattico alla scoperta della storia e della unicità di questo luogo, caratterizzato da specie fau- nistiche e floristiche uniche al mondo. I ragazzi ricer- cano alcuni esemplari ultrasecolari di Acero Montano per studiare il processo riproduttivo delle piante e la loro importanza nell’ecosistema silano, in un percorso in cui si fondono storia, ambiente e antiche tradizioni di pastori e carbonai, come la “slupatura”.

    Durata: 1 ora

    Progetto Scuola ferrovia

    promosso dall’Associazione Ferrovie in Calabria in collaborazione con il FAI. Visita in treno per la scuola primaria e secondaria

    Il percorso didattico a bordo del treno storico con carrozze anni ‘30 parte da Camigliatello Silano, capolinea della ferrovia dal 1931 al 1956, e condurrà i ragazzi presso la stazione di San Nicola-Silvana Mansio (ed in futuro San Giovanni in Fiore), la più alta d’Italia con i suoi 1406 metri d’altezza, passando per l’imponenza delle vallate dell’Altopiano Silano. Al termine del viaggio in treno, il gruppo sarà trasferito alla Riserva dei Giganti di Fallistro per la visita guidata. I ragazzi verranno introdotti all’ambiente e al territorio attraverso un’offerta culturale unica, dove mobilità sostenibile ed educazione ambientale si incontrano

    Durata: 3 ore

    Info e prenotazioni

    Tel. 366 6152986
    faisila@fondoambiente.it

    FAI Settore Scuola Educazione
    scuola@fondoambiente.it
    Numero verde 800 501 303

    Orari

    Da maggio a ottobre
    tutti i giorni dalle ore 10.00 alle 18.00


    Da novembre ad aprile su prenotazione

    Prezzi a studente

    Per un gruppo minimo di 15 studenti

    Insegnanti accompagnatori gratuiti

    Sconto € 1 classi iscritte al FAI

    Visita libera € 3

    Visita guidata di 1 ora € 4,50

    Info utili

    Consigliate scarpe comode

    Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
    Tutto questo non sarebbe possibile senza di te