Iscriviti al FAI
Progetto Alpe - L'Italia sopra i 600 metri

Progetto Alpe - L'Italia sopra i 600 metri

Condividi
Il Progetto Alpe - L'Italia sopra i 600 metri
    Il Progetto Alpe è un impegno decennale che il FAI dedica alla tutela e alla valorizzazione delle aree interne montane del Paese

    L’alpe è terra montuosa caratterizzata da alpeggi dove si esercita il pascolo. Oltre la metà del territorio nazionale è alpe: dalle Alpi agli Appennini e dai Monti ai Massicci, isole comprese, il mondo dell’alpe unisce l’Italia e rappresenta uno dei suoi principali fattori identitari.

    Il “Progetto Alpe” è il contributo del FAI alla conoscenza e allo sviluppo di questa parte dell’Italia trascurata e oggi in crisi, che custodisce un capitale eccezionale di natura e cultura, vero potenziale per il futuro: l’Italia sopra i 600 metri.

    Il progetto è stato lanciato dal FAI nel 2019 con l'obiettivo di:

    • acquisire, recuperare, riattivare e offrire al pubblico una collana di Beni situati lungo la dorsale italiana;
    • tutelare e valorizzare i luoghi, architetture e paesaggi, ma anche le storie, culture e tradizioni dell’alpe;
    • restituire i luoghi all’originario aspetto e alle originali funzioni, perché tornino a raccontare la loro storia e la loro identità;
    • promuovere principi e pratiche della vita dell’alpe ad una conoscenza diffusa, nello scenario contemporaneo e aldilà dell’alpe, perché siano di insegnamento e ispirazione per le generazioni presenti e future.

    Al Convegno Nazionale del FAI "Terre di nessuno" del 15 febbraio 2020 sono state lanciate le prime nuove sfide. Vedi gli interventi:

    L'intervento del Presidente Andrea Carandini

    L'intervento di Marco Magnifico

    L'intervento di Daniela Bruno

    La tavola rotonda con Gianluigi Serra, Sindaco di Ulassai (Nuoro) Fabio Sebastiano Venezia, Sindaco di Troina (Enna) e Enrico Bini, Sindaco di Castelnovo ne' Monti (Reggio Emilia)

    Vorresti saperne di più?
    Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
    Tutto questo non sarebbe possibile senza di te