Iscriviti al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
ACQUEVIVE

ACQUEVIVE

TARANTA PELIGNA, CHIETI

1,980°

POSTO

37

VOTI 2020
Condividi
ACQUEVIVE
La Majella è un massiccio di chiara origine calcarea che poggia, però, su terreno argilloso. La roccia calcarea è una roccia molto tenera che si lascia attraversare e modellare dall'acqua; la permeabilità all'acqua della roccia calcarea insieme alla presenza di argilla, premette la nascita, in diversi paesi del Parco Nazionale della Majella, di numerose sorgenti naturali, tra le quali le più caratteristiche sono sicuramente quelle del Parco Fluviale Le Acquevive posto ai piedi del paese di Taranta Peligna. Il giorno16 settembre 2012 c'è stata la inaugurazione del PARCO FLUVIALE delle ACQUEVIVE alla presenza di numerose autorità politiche. Tante sono le cose che attraggono un visitatore che visita la prima volta il parco. Ma al primo impatto con la Cupola Geodetica c'è veramente da rimanere sorpresi ed un po' perplessi sino a quando il mistero non viene svelato dalla esplicita descrizione posta davanti all'opera. Si riporta integralmente quanto descritto: CUPOLA GEODETICA DELLE ACQUEVIVE: Così chiamata da Geo-desia: divisione della terra. E' una particolare struttura composta da una rete di travi che si intersecano in triangoli che giacciono su porzioni della calotta sferica.- La cupola geodetica è acclamata come una delle più grandi soluzioni architettoniche degli anni '50. Progettata dal celebre architetto Richard Buckminster Fuller, denominato il Leonardo da Vinci dei nostri tempi, la prima cupola geodetica della storia venne costruita nel 1948 e brevettata nel 1954. Fuller prende in prestito le forme naturali dei cristalli per realizzare una struttura in cui gli sforzi di compressione vengono scaricati su elementi in tensione e la assembla come un complesso di tetraedri regolari, ribaltando così il concetto fondamentale dell'architettuta e dimostrando che la cupola geodetica è l'unica struttura costruita dall'uomo che diventa proporzionalmente più resistente all'aumentare delle sue dimensioni. L'aerodinamicità e la resistenza sono le caratteristiche più importanti di questa struttura. Infatti per la sua forma può essere impiegata per reggere forti carichi eolici, come quelli creati dagli uragani.-

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.

Materiali di raccolta voti

Aiuta il tuo luogo del cuore a scalare la classifica: invita i tuoi amici e conoscenti a votarlo e raccogli tu stesso i voti. Il tuo gesto può fare la differenza. Scarica i materiali personalizzati, attiva i tuoi contatti e coinvolgi il tuo territorio: più numerosi saranno i voti, più il FAI riuscirà a portare questo luogo all’attenzione locale e nazionale. Comincia ora!
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2018

2,485° Posto

33 Voti
Censimento 2016

7,668° Posto

8 Voti
Censimento 2014

6,140° Posto

3 Voti
Censimento 2012

2,706° Posto

5 Voti

Vota altri luoghi vicini

2,425°
30 voti

Borgo

MORGIA DEL CASTELLO

TARANTA PELIGNA, CHIETI

198°
410 voti

Chiesa

CHIESA DI SAN NICOLA E BORGO ADIACENTE

TARANTA PELIGNA, CHIETI

10,471°
6 voti

Area naturale

FONTE DELLA NOCE

LETTOPALENA, CHIETI

Vota altri luoghi simili

12,911 voti

Palazzo storico, dimora storica

CASTELLO E PARCO DI SAMMEZZANO

REGGELLO, FIRENZE

9,649 voti

Ponte

PONTE DELL'ACQUEDOTTO

GRAVINA IN PUGLIA, BARI

6,309 voti

Ferrovia storica, ferrovia

CUNEO-VENTIMIGLIA-NIZZA: LA FERROVIA DELLE MERAVIGLIE

CUNEO

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

ACQUEVIVE

TARANTA PELIGNA, CHIETI

Condividi
ACQUEVIVE
La Majella è un massiccio di chiara origine calcarea che poggia, però, su terreno argilloso. La roccia calcarea è una roccia molto tenera che si lascia attraversare e modellare dall'acqua; la permeabilità all'acqua della roccia calcarea insieme alla presenza di argilla, premette la nascita, in diversi paesi del Parco Nazionale della Majella, di numerose sorgenti naturali, tra le quali le più caratteristiche sono sicuramente quelle del Parco Fluviale Le Acquevive posto ai piedi del paese di Taranta Peligna. Il giorno16 settembre 2012 c'è stata la inaugurazione del PARCO FLUVIALE delle ACQUEVIVE alla presenza di numerose autorità politiche. Tante sono le cose che attraggono un visitatore che visita la prima volta il parco. Ma al primo impatto con la Cupola Geodetica c'è veramente da rimanere sorpresi ed un po' perplessi sino a quando il mistero non viene svelato dalla esplicita descrizione posta davanti all'opera. Si riporta integralmente quanto descritto: CUPOLA GEODETICA DELLE ACQUEVIVE: Così chiamata da Geo-desia: divisione della terra. E' una particolare struttura composta da una rete di travi che si intersecano in triangoli che giacciono su porzioni della calotta sferica.- La cupola geodetica è acclamata come una delle più grandi soluzioni architettoniche degli anni '50. Progettata dal celebre architetto Richard Buckminster Fuller, denominato il Leonardo da Vinci dei nostri tempi, la prima cupola geodetica della storia venne costruita nel 1948 e brevettata nel 1954. Fuller prende in prestito le forme naturali dei cristalli per realizzare una struttura in cui gli sforzi di compressione vengono scaricati su elementi in tensione e la assembla come un complesso di tetraedri regolari, ribaltando così il concetto fondamentale dell'architettuta e dimostrando che la cupola geodetica è l'unica struttura costruita dall'uomo che diventa proporzionalmente più resistente all'aumentare delle sue dimensioni. L'aerodinamicità e la resistenza sono le caratteristiche più importanti di questa struttura. Infatti per la sua forma può essere impiegata per reggere forti carichi eolici, come quelli creati dagli uragani.-
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2012, 2014, 2016, 2018
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te