Iscriviti al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
ANTICA FERRIERA DI MARESCA

ANTICA FERRIERA DI MARESCA

MARESCA, PISTOIA

595°

POSTO

276

VOTI 2020
ANTICA FERRIERA DI MARESCA
Ai piedi della Foresta del Teso, si trova Maresca con la sua Ferriera, probabilmente la più antica ancora esistente in tutta la Toscana. Da un atto notarile risulta che, nel 1388 la Ferriera di Maresca, al tempo già attiva, viene venduta a un mercante di ferro per 100 fiorini d’oro; continua la sua storia nei secoli, intrecciandola con i grandi personaggi della corte dei Medici, signori di Firenze, che scelsero la Montagna Pistoiese per farla diventare il primo polo siderurgico dello Stato Toscano. Quando Leonardo da Vinci si reca dai maestri bresciani per studiare i segreti della lavorazione del ferro, l’opificio è funzionante da oltre un secolo; e persino Cosimo I, in una sua lettera del 1542, la cita per la sua importanza. Nella seconda metà degli anni ’80 del Novecento cessa la sua attività e incudini e martelli smettono di risuonare tra le sue mura. Dichiarata, con tutti i suoi macchinari, bene di rilevante interesse culturale dalla Soprintendenza ai Monumenti di Firenze, Pistoia e Prato, nel 1995, questa rara e preziosa struttura è stata restaurata e restituita al pubblico nel 2016 e attualmente fa parte degli itinerari dell’Ecomuseo della Montagna Pistoiese. Al suo interno, la Ferriera Papini conserva antichi macchinari originali e un ingegnoso sistema per la produzione dell’aria compressa. Più di 500 anni di lavoro rivivono grazie alle mani esperte di un artigiano della Montagna, che lavora il ferro, coinvolgendo i visitatori nell’antico mestiere del fabbro.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.

Materiali di raccolta voti

Aiuta il tuo luogo del cuore a scalare la classifica: invita i tuoi amici e conoscenti a votarlo e raccogli tu stesso i voti. Il tuo gesto può fare la differenza. Scarica i materiali personalizzati, attiva i tuoi contatti e coinvolgi il tuo territorio: più numerosi saranno i voti, più il FAI riuscirà a portare questo luogo all’attenzione locale e nazionale. Comincia ora!
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2020

595° Posto

276 Voti

Scopri altri luoghi vicini

843°
24 voti

Area naturale

FORESTA DEL TESO

CAMPO TIZZORO, PISTOIA

853°
14 voti

Chiesa

CHIESA DI SANTA CATERINA E ORGANO

SAN MARCELLO PISTOIESE, PISTOIA

848°
19 voti

Borgo

MARESCA

SAN MARCELLO PISTOIESE, PISTOIA

859°
8 voti

Museo

MUSEO FERRUCCIANO DI GAVINANA

SAN MARCELLO PISTOIESE, PISTOIA

Scopri altri luoghi simili

75,586 voti

Ferrovia storica, ferrovia

CUNEO-VENTIMIGLIA-NIZZA: LA FERROVIA DELLE MERAVIGLIE

VENTIMIGLIA, CUNEO

62,690 voti

Palazzo storico, dimora storica

CASTELLO E PARCO DI SAMMEZZANO

REGGELLO, FIRENZE

43,469 voti

Castello, rocca

CASTELLO DI BRESCIA

BRESCIA

40,521 voti

Chiesa

LA VIA DELLE COLLEGIATE

MODICA, RAGUSA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

ANTICA FERRIERA DI MARESCA

MARESCA, PISTOIA

ANTICA FERRIERA DI MARESCA
Ai piedi della Foresta del Teso, si trova Maresca con la sua Ferriera, probabilmente la più antica ancora esistente in tutta la Toscana. Da un atto notarile risulta che, nel 1388 la Ferriera di Maresca, al tempo già attiva, viene venduta a un mercante di ferro per 100 fiorini d’oro; continua la sua storia nei secoli, intrecciandola con i grandi personaggi della corte dei Medici, signori di Firenze, che scelsero la Montagna Pistoiese per farla diventare il primo polo siderurgico dello Stato Toscano. Quando Leonardo da Vinci si reca dai maestri bresciani per studiare i segreti della lavorazione del ferro, l’opificio è funzionante da oltre un secolo; e persino Cosimo I, in una sua lettera del 1542, la cita per la sua importanza. Nella seconda metà degli anni ’80 del Novecento cessa la sua attività e incudini e martelli smettono di risuonare tra le sue mura. Dichiarata, con tutti i suoi macchinari, bene di rilevante interesse culturale dalla Soprintendenza ai Monumenti di Firenze, Pistoia e Prato, nel 1995, questa rara e preziosa struttura è stata restaurata e restituita al pubblico nel 2016 e attualmente fa parte degli itinerari dell’Ecomuseo della Montagna Pistoiese. Al suo interno, la Ferriera Papini conserva antichi macchinari originali e un ingegnoso sistema per la produzione dell’aria compressa. Più di 500 anni di lavoro rivivono grazie alle mani esperte di un artigiano della Montagna, che lavora il ferro, coinvolgendo i visitatori nell’antico mestiere del fabbro.
Campagne in corso in questo luogo
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te