ISCRIVITI AL FAI
FAI per me
1.600 convenzioni dedicate agli iscritti FAI

Ar.se Il percorso dei segreti

MILANO

Condividi
Ar.se Il percorso dei segreti
Partecipare a corsi o escursioni > Itinerari Turistici
Visitare luoghi d'arte > Mostre

ARCHIVIO STORICO DELL'OSPEDALE MAGGIORE, POLICLINICO, MILANO

Per iscritti FAI biglietto scontato, 10 euro invece che 12 euro, per Ar.se Il Percorso dei Segreti presso la Cà Granda di Milano

Il Percorso dei Segreti, rende visitabili per la prima volta l'Archivio storico e il Sepolcreto della Cà Granda, in un viaggio nel tempo attraverso seicento anni di storia, aneddoti e curiosità alla scoperta di due luoghi straordinari.

Gallery

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
ARCHIVIO STORICO DELL'OSPEDALE MAGGIORE, POLICLINICO

ARCHIVIO STORICO DELL'OSPEDALE MAGGIORE, POLICLINICO

MILANO

Condividi
ARCHIVIO STORICO DELL'OSPEDALE MAGGIORE, POLICLINICO
L’Ospedale Maggiore è una delle istituzioni civiche più antiche di Milano, voluto nel 1456 come "Spedale dei Poveri" dal duca Francesco Sforza e da sua moglie Bianca Maria Visconti in segno di gratitudine a Dio per la conquista del ducato. Questa vita così lunga è raccontata dettagliatamente nei numerosi documenti custoditi nell’Archivio storico, riguardanti la contabilità e l’amministrazione, ma anche il personale, gli acquisti e la gestione dell'ospedale e dell'immenso patrimonio ad esso connesso, che copre gran parte delle campagne del territorio milanese e comprende molte delle più antiche ed importanti cascine. Su un totale di 3 km di scaffali, all'interno di circa 5.000 cartelle e 3.600 registri, si conservano anche i carteggi della direzione medica e dei ricoveri dal 1899 al 1972, oltre a 700 mappe, regesti, testamenti, pergamene e documenti storici di grande importanza, fra cui l'atto di fondazione di Francesco Sforza e un curioso papiro egizio risalente alla XIX dinastia (1305-1200 a.C.): di fatto uno scrigno che racchiude la grandezza della società milanese più illuminata e che fornisce uno spaccato della storia socio-economica della città dal medioevo a oggi. Qui infatti si narrano le vite e le storie dei molti milanesi illustri che legarono il proprio nome a questa importante istituzione, donando il frutto della propria scienza medica - come i dottori del museo della medicina - oppure ingenti patrimoni - come i grandi benefattori, ritratti a partire dal XVII secolo in più di 900 dipinti qui conservati, tra cui spiccano autori quali Francesco Hayez, Giovanni Segantini, Gaetano Previati, Mario Sironi e Carlo Carrà. L'Archivio ha sede all'interno della Ca’ Granda, edificio iniziato su progetto del Filarete, nell'ala costruita nel 1637 ad opera dell’ingegnere Giovanni Battista Pessina e degli architetti Francesco Maria Richini e Fabio Mangone; gli spazi includono due spettacolari saloni, i "Capitoli", sedi storiche di quello che oggi definiremmo il consiglio d’amministrazione dell’Ospedale. Il “Capitolo d'inverno” o “Capitoletto” realizzato tra 1767 e 1770, è impreziosito da pregiate armadiature intagliate in noce, utili a contenere i documenti e funzionali a isolare termicamente la stanza, rendendola più gradevole e adatta alle riunioni nei rigidi mesi invernali. La sala più grande è il Capitolo d’estate, che ospita 985 metri di scaffalature lignee a due ordini di ballatoi, alte fino al soffitto, la cui volta è decorata con affreschi di Paolo Antonio de’ Maestri detto "il Volpino". E ancora la chiesa dell'Annunciata con un'Annunciazione del 1639 di Guercino. Oggi l’Archivio è solo in parte accessibile ai visitatori: per riaprire questo luogo al pubblico i cittadini di Milano si sono attivati al censimento.

Gallery

, ARCHIVIO STORICO DELL'OSPEDALE MAGGIORE, POLICLINICO, MILANO
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
Giornata FAI d'Autunno
2015
I Luoghi del Cuore
2012, 2014, 2016
Convenzioni in questo luogo
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te