Iscriviti al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
CHIESA DI SAN MINIATO DI CALAMECCA

CHIESA DI SAN MINIATO DI CALAMECCA

CALAMECCA, PISTOIA

862°

POSTO

5

VOTI 2020
Condividi
CHIESA DI SAN MINIATO DI CALAMECCA
Una silva dominica que appellatur Calamicca è già documentata in periodo longobardo (RCP, Alto Medioevo, II, 767 Aprile 9), mentre alcuni uomini di Calamecca figurano come testimoni in una cartula dell’Aprile 1068 (RCP, Canonica, 154). Attorno al 1179 i consoli del Comune di Pistoia imposero la sottomissione di Calamecca sotto la minaccia di totale distruzione (Statuti sec. XII, 157). Assai più tardi, nel secolo XII, tra i comuni rurali del districtus pistoiese è il castellum novum de Calamica (Liber Focorum, B, XXXXVI) mentre la ecclesia S. Miniati è negli elenchi delle decime tra quelle soggette alla pieve della Serra (Decime, I, 1373; II, 1499). Il castello, compreso in un inventario di beni del Comune di Pistoia del secolo XIV, è descritto cum muris merlatis, una turri et fortilitiis (Liber Censuum, 866, p. 498). La chiesa è regolarmente registrata nei verbali delle visite pastorali a partire da quella del vescovo Vivenzi: ecclesia S. Miniatis de Calamecha (Visita 1373, c 81r) Nel secolo XVII Calamecca era una delle sei chiese parrocchiali “esenti da pievi” (Chiese 1699, c. 7r). La chiesa attuale a tre navate, costruita tra il Cinque e Seicento, sostituì integralmente l’originario impianto medioevale. BIBL. REPETTI, I, p. 383, Patrimonio, pp. 96-97; Repertorio, pp. 219-221; Calamecca, in Montagna Pistoiese 1981, pp. 5-15; Calamecca, in Serra Pistoiese, pp. 59-61. Da anni la Chiesa versa in pessime condizioni a causa di un cedimento strutturale che ne compromette la stabilità dell'edificio. Due crepe trasversali sulla parete esterna indicano il distaccamento della navata laterale dal corpo centrale con un lento scivilamento a valle, anche il soffitto mostra segni di movimenti continui con distaccamenti dell'intonaco del sottotetto. Parte della Chiesa è già stata chiusa perchè ritenuta pericolante,se presto non si interverrà verrà perso questo bellissimo patrimonio italiano.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.

Materiali di raccolta voti

Aiuta il tuo luogo del cuore a scalare la classifica: invita i tuoi amici e conoscenti a votarlo e raccogli tu stesso i voti. Il tuo gesto può fare la differenza. Scarica i materiali personalizzati, attiva i tuoi contatti e coinvolgi il tuo territorio: più numerosi saranno i voti, più il FAI riuscirà a portare questo luogo all’attenzione locale e nazionale. Comincia ora!
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2020

862° Posto

5 Voti
Censimento 2018

318° Posto

672 Voti
Censimento 2016

21,264° Posto

2 Voti
Censimento 2014

7,826° Posto

2 Voti
Censimento 2010

2,584° Posto

2 Voti

Scopri altri luoghi vicini

863°
4 voti

Chiesa

CHIESA DI SANTA MARIA ASSUNTA - CRESPOLE - PITEGLIO

CRESPOLE, PISTOIA

831°
36 voti

Borgo

PONTITO

PONTITO, PISTOIA

862°
5 voti

Chiesa

LA VECCHIA PIEVE

PITEGLIO, PISTOIA

863°
4 voti

Area naturale

CAMPOPIANO

PITEGLIO, PISTOIA

Scopri altri luoghi simili

75,586 voti

Ferrovia storica, ferrovia

CUNEO-VENTIMIGLIA-NIZZA: LA FERROVIA DELLE MERAVIGLIE

VENTIMIGLIA, CUNEO

62,690 voti

Palazzo storico, dimora storica

CASTELLO E PARCO DI SAMMEZZANO

REGGELLO, FIRENZE

43,469 voti

Castello, rocca

CASTELLO DI BRESCIA

BRESCIA

40,521 voti

Chiesa

LA VIA DELLE COLLEGIATE

MODICA, RAGUSA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

CHIESA DI SAN MINIATO DI CALAMECCA

CALAMECCA, PISTOIA

Condividi
CHIESA DI SAN MINIATO DI CALAMECCA
Una silva dominica que appellatur Calamicca è già documentata in periodo longobardo (RCP, Alto Medioevo, II, 767 Aprile 9), mentre alcuni uomini di Calamecca figurano come testimoni in una cartula dell’Aprile 1068 (RCP, Canonica, 154). Attorno al 1179 i consoli del Comune di Pistoia imposero la sottomissione di Calamecca sotto la minaccia di totale distruzione (Statuti sec. XII, 157). Assai più tardi, nel secolo XII, tra i comuni rurali del districtus pistoiese è il castellum novum de Calamica (Liber Focorum, B, XXXXVI) mentre la ecclesia S. Miniati è negli elenchi delle decime tra quelle soggette alla pieve della Serra (Decime, I, 1373; II, 1499). Il castello, compreso in un inventario di beni del Comune di Pistoia del secolo XIV, è descritto cum muris merlatis, una turri et fortilitiis (Liber Censuum, 866, p. 498). La chiesa è regolarmente registrata nei verbali delle visite pastorali a partire da quella del vescovo Vivenzi: ecclesia S. Miniatis de Calamecha (Visita 1373, c 81r) Nel secolo XVII Calamecca era una delle sei chiese parrocchiali “esenti da pievi” (Chiese 1699, c. 7r). La chiesa attuale a tre navate, costruita tra il Cinque e Seicento, sostituì integralmente l’originario impianto medioevale. BIBL. REPETTI, I, p. 383, Patrimonio, pp. 96-97; Repertorio, pp. 219-221; Calamecca, in Montagna Pistoiese 1981, pp. 5-15; Calamecca, in Serra Pistoiese, pp. 59-61. Da anni la Chiesa versa in pessime condizioni a causa di un cedimento strutturale che ne compromette la stabilità dell'edificio. Due crepe trasversali sulla parete esterna indicano il distaccamento della navata laterale dal corpo centrale con un lento scivilamento a valle, anche il soffitto mostra segni di movimenti continui con distaccamenti dell'intonaco del sottotetto. Parte della Chiesa è già stata chiusa perchè ritenuta pericolante,se presto non si interverrà verrà perso questo bellissimo patrimonio italiano.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2010, 2014, 2016, 2018
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te