ISCRIVITI AL FAI

CAPPELLA SCAVATA

CIRIGLIANO, MATERA

CAPPELLA SCAVATA
Oltre al castello feudale Formica e all’annessa cappella settecentesca con i suoi tesori d’arte, Cirigliano conserva un documento straordinario della pietà popolare: una chiesina scavata nel cuore di un enorme masso per mano di un brigante pentito aviglianese: Donato Gruosso (1846-1937). Dopo venti anni di lavori forzati in Sicilia, ormai profondamente mutato, questo Jean Valjean lucano trascorre il resto della sua lunga esistenza nella sua comunità di adozione, Cirigliano, alfabetizzando gli illetterati del paese di tutte le età. I segni del suo piccone e del suo scalpello impressi nel vivo del sasso ci dicono tutta la determinazione di un uomo intenzionato a percorrere fino in fondo il suo cammino di redenzione sociale e spirituale.
Campagne in corso in questo luogo
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te