ISCRIVITI AL FAI A -10€
Scopri e proteggi l’Italia più bella
Scopri e proteggi l’Italia più bella
PER SEMPRE E PER TUTTI

Fino al 31 ottobre Ricordati di Salvare l’Italia: sostieni la campagna di raccolta fondi del FAI.

I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
CARCERE DI SANT'AGATA

CARCERE DI SANT'AGATA

BERGAMO

152°

POSTO

550

VOTI 2018
EX CARCERE DI SANT'AGATA
Sant'Agata poggia su mura risalenti al 908. Diventato monastero dei padri Teatini nel 1600, è cresciuto di dimensioni sino a quando venne soppresso nel 1797. Venne quindi adibito a carcere nel 1802 su progetto illuminista dell'architetto Leopold Pollack, allievo del Piermarini. La chiesa con annessa torre campanaria venne suddivisa internamente dal Pollack per ospitare il braccio femminile e gli uffici. La funzione carceraria è stata mantenuta fino alla fine degli anni '70 del secolo scorso. Salvatore Quasimodo nel 1944, perché renitente alle leva e per le sue idee antifasciste, venne rinchiuso a Sant’Agata dove compose la poesia «Dalla Rocca di Bergamo Alta». Negli anni antecedenti la Liberazione, molti altri antifascisti tra cui Betty Ambiveri, passarono per Sant'Agata, prima della deportazione in Germania. Situato nella parte nord-ovest della Città Alta, borgo storico di Bergamo, l'Ex Carcere di Sant'Agata è costituito da tre corpi di diversa ampiezza disposti a C attorno al cortile dell'ex chiostro convertito in ora d'aria. cessa alla fine: Dopo anni di abbandono alla fine della funzione carceraria, è stato riaperto nel 2015 dall'Associazione Maite, la quale ha attualmente in concessione lo spazio e sta sviluppando un progetto per far rivivere Sant'Agata attraverso eventi culturali, educativi, teatrali, musicali, visite guidate e molto altro, nella speranza di riuscire a restituire alla cittadinanza e al quartiere un luogo storico importante.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

Materiali di raccolta voti

Aiuta il tuo luogo del cuore a scalare la classifica: invita i tuoi amici e conoscenti a votarlo e raccogli tu stesso i voti. Il tuo gesto può fare la differenza. Scarica i materiali personalizzati, attiva i tuoi contatti e coinvolgi il tuo territorio: più numerosi saranno i voti, più il FAI riuscirà a portare questo luogo all’attenzione locale e nazionale. Comincia ora!

Testimonial che sostengono questo luogo

Alessio Boni

Attore

Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2016

2,442° Posto

25 Voti
Censimento 2014

4,411° Posto

5 Voti
Censimento 2012

2,104° Posto

6 Voti

Vota altri luoghi vicini

1,391°
39 voti

Area urbana, piazza

LA MERIDIANA DI PIAZZA VECCHIA

BERGAMO

Vota altri luoghi simili

1,433°
38 voti

Carcere

EX COLONIA PENALE DI CASTIADAS

CASTIADAS, CAGLIARI

1,452°
37 voti

Carcere

EX MONASTERO E CARCERE MILITARE (REAL CASA DEI MATTI)

PALERMO

1,890°
27 voti

Carcere

CARCERE BORBONICO

RIONERO IN VULTURE, POTENZA

4,663°
11 voti

Carcere

“LA ROTUNDA”: TEMPIO STORIA DI UN CARCERE

TEMPIO PAUSANIA, OLBIA TEMPIO

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Scarica l'app del FAI
Una guida alla bellezza da portare sempre con te per conoscere luoghi, sconti ed eventi unici

EX CARCERE DI SANT'AGATA

BERGAMO

Condividi
EX CARCERE DI SANT'AGATA
Sant'Agata poggia su mura risalenti al 908. Diventato monastero dei padri Teatini nel 1600, è cresciuto di dimensioni sino a quando venne soppresso nel 1797. Venne quindi adibito a carcere nel 1802 su progetto illuminista dell'architetto Leopold Pollack, allievo del Piermarini. La chiesa con annessa torre campanaria venne suddivisa internamente dal Pollack per ospitare il braccio femminile e gli uffici. La funzione carceraria è stata mantenuta fino alla fine degli anni '70 del secolo scorso. Salvatore Quasimodo nel 1944, perché renitente alle leva e per le sue idee antifasciste, venne rinchiuso a Sant’Agata dove compose la poesia «Dalla Rocca di Bergamo Alta». Negli anni antecedenti la Liberazione, molti altri antifascisti tra cui Betty Ambiveri, passarono per Sant'Agata, prima della deportazione in Germania. Situato nella parte nord-ovest della Città Alta, borgo storico di Bergamo, l'Ex Carcere di Sant'Agata è costituito da tre corpi di diversa ampiezza disposti a C attorno al cortile dell'ex chiostro convertito in ora d'aria. cessa alla fine: Dopo anni di abbandono alla fine della funzione carceraria, è stato riaperto nel 2015 dall'Associazione Maite, la quale ha attualmente in concessione lo spazio e sta sviluppando un progetto per far rivivere Sant'Agata attraverso eventi culturali, educativi, teatrali, musicali, visite guidate e molto altro, nella speranza di riuscire a restituire alla cittadinanza e al quartiere un luogo storico importante.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2012, 2014, 2016
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Scarica l'app del FAI
Una guida alla bellezza da portare sempre con te per conoscere luoghi, sconti ed eventi unici

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te