Iscriviti al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
CASA MUSEO MURABITO

CASA MUSEO MURABITO

CASOLI, LUCCA

864°

POSTO

3

VOTI 2020
CASA MUSEO MURABITO
LA CASA MUSEO Rosario e Grayce Murabito si presenta come una villa/palazzo in muratura, ancorata alla cortina abitativa del borgo collinare di Casoli. Si eleva su tre piani nobili, con mansarda, e uno spazio esterno diviso in due parti da una piccola intima terrazza di Kiwi: in una, la corte, incorniciata dalla cima del Monte Penna; e nell'altra, il giardino diviso in quattro, con un asse ricoperto da pergolato di uva bianca fragolina, tra la cortina di pietra viva e il panorama aperto sulle pareti rocciose. IL CONTESTO Il borgo della frazione collinare di Casoli, sorge sulle pendici montane del torrente Lombricese, a 400 m s.l.m., come suggestiva porta dello scenario delle Alpi Apuane meridionali. Da qui iniziano i sentieri che conducono alla dorsale dei Monti Gabberi, Matanna e Prana. LA VITA DI SARO E GRAYCE Intorno la metà degli anni ‘60 del 1900, la Casa-Museo, era fucina d’incontri culturali e artistici, grazie alla forza attrattiva dell'artista siciliano, Rosario Murabito, che qui decise di vivere con la moglie Grayce. Già noto pittore e scultore, dopo la fortunata gestione del “Caffè Reggio” in America e "scoperta" la Toscana, si circonda delle migliori personalità della critica d’arte che, in questo stesso luogo decisero condividere idee, piaceri e ricerca: un fermento culturale “esplosivo”. All'improvvisa scomparsa del marito, avvenuta nel 1972, la vedova Murabito si prodigò in iniziative artistiche, in memoria e di promozione, affinché alla propria dipartita, avvenuta nel 2003, la Casa Museo Studio fosse donata al Comune di Camaiore con la volontà di renderla aperta al pubblico. COMITATO PAESANO E SGRAFFITI Il Comitato Paesano di Casoli si prende cura del giardino della Casa Museo e collabora con l'Associazione Le Otto Querce per la realizzazione della rassegna degli Sgraffiti a Casoli, attiva dal 2006 e curata dal maestro Franco Pagliarulo. "QUI, DOVE TU VIVI mai muiono gli Dei", una frase della lettera scritta da Raffaele Carrieri a Rosario Murabito, nel febbraio del 1973, è diventato il nostro mantra e la nostra mappa. Il collettivo "CAM ON/circuito OFF, percorso d'arte contemporanea tra luce e buio, nella Valle di Camaiore", propone la Casa Museo come "Luogo del Cuore". Inizia da qui, nel 2016, la collaborazione di curatela artistica con l’Associazione Camaiore Film Festival e il Comitato Paesano di Casoli per le collettive "Qui dove tu vivi - Cartoline d'Artista" (per l'edizione dedicata a Massimo Troisi) e la personale "Esplosivo - Tony Munzlinger" (per l'edizione dedicata a Ugo Tognazzi, 2017) oltre alla curatela delle rassegne di cinema d'arte ne "Il Festival in collina": cortometraggi e cine-bio-documentari. * Le esposizioni si svolgono, dal 2016, anche nelle sale affacciate sulla corte, oltre che solo in giardino, nell'area studio dell'artista. Spazi dapprima usati solo per le cabine dei seggi elettorali, durante le votazioni. ** I piani superiori restano inaccessibili al pubblico per ragioni di sicurezza; copertura totalmente ristrutturata. CAM ON/circuito OFF Daniela Cappello Massimiliano Merler CREDIT Nelle immagini opere di Rosario Murabito, Giovanni da Monreale, Stefano Di Giusto, Lorenzo Rappello e Carlo Cipollini.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.

Materiali di raccolta voti

Aiuta il tuo luogo del cuore a scalare la classifica: invita i tuoi amici e conoscenti a votarlo e raccogli tu stesso i voti. Il tuo gesto può fare la differenza. Scarica i materiali personalizzati, attiva i tuoi contatti e coinvolgi il tuo territorio: più numerosi saranno i voti, più il FAI riuscirà a portare questo luogo all’attenzione locale e nazionale. Comincia ora!
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2020

864° Posto

3 Voti
Censimento 2018

1,919° Posto

44 Voti

Scopri altri luoghi vicini

861°
6 voti

Area urbana, piazza

CAMAIORE

CAMAIORE, LUCCA

859°
8 voti

Area naturale

GROTTA ALL'ONDA

CAMAIORE, LUCCA

860°
7 voti

Chiesa

PIEVE DI SANTO STEFANO A CAMAIORE

CAMAIORE, LUCCA

863°
4 voti

Area naturale

CANALE DELLA RADICE

STAZZEMA, LUCCA

Scopri altri luoghi simili

75,586 voti

Ferrovia storica, ferrovia

CUNEO-VENTIMIGLIA-NIZZA: LA FERROVIA DELLE MERAVIGLIE

VENTIMIGLIA, CUNEO

62,690 voti

Palazzo storico, dimora storica

CASTELLO E PARCO DI SAMMEZZANO

REGGELLO, FIRENZE

43,469 voti

Castello, rocca

CASTELLO DI BRESCIA

BRESCIA

40,521 voti

Chiesa

LA VIA DELLE COLLEGIATE

MODICA, RAGUSA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

CASA MUSEO MURABITO

CASOLI, LUCCA

CASA MUSEO MURABITO
LA CASA MUSEO Rosario e Grayce Murabito si presenta come una villa/palazzo in muratura, ancorata alla cortina abitativa del borgo collinare di Casoli. Si eleva su tre piani nobili, con mansarda, e uno spazio esterno diviso in due parti da una piccola intima terrazza di Kiwi: in una, la corte, incorniciata dalla cima del Monte Penna; e nell'altra, il giardino diviso in quattro, con un asse ricoperto da pergolato di uva bianca fragolina, tra la cortina di pietra viva e il panorama aperto sulle pareti rocciose. IL CONTESTO Il borgo della frazione collinare di Casoli, sorge sulle pendici montane del torrente Lombricese, a 400 m s.l.m., come suggestiva porta dello scenario delle Alpi Apuane meridionali. Da qui iniziano i sentieri che conducono alla dorsale dei Monti Gabberi, Matanna e Prana. LA VITA DI SARO E GRAYCE Intorno la metà degli anni ‘60 del 1900, la Casa-Museo, era fucina d’incontri culturali e artistici, grazie alla forza attrattiva dell'artista siciliano, Rosario Murabito, che qui decise di vivere con la moglie Grayce. Già noto pittore e scultore, dopo la fortunata gestione del “Caffè Reggio” in America e "scoperta" la Toscana, si circonda delle migliori personalità della critica d’arte che, in questo stesso luogo decisero condividere idee, piaceri e ricerca: un fermento culturale “esplosivo”. All'improvvisa scomparsa del marito, avvenuta nel 1972, la vedova Murabito si prodigò in iniziative artistiche, in memoria e di promozione, affinché alla propria dipartita, avvenuta nel 2003, la Casa Museo Studio fosse donata al Comune di Camaiore con la volontà di renderla aperta al pubblico. COMITATO PAESANO E SGRAFFITI Il Comitato Paesano di Casoli si prende cura del giardino della Casa Museo e collabora con l'Associazione Le Otto Querce per la realizzazione della rassegna degli Sgraffiti a Casoli, attiva dal 2006 e curata dal maestro Franco Pagliarulo. "QUI, DOVE TU VIVI mai muiono gli Dei", una frase della lettera scritta da Raffaele Carrieri a Rosario Murabito, nel febbraio del 1973, è diventato il nostro mantra e la nostra mappa. Il collettivo "CAM ON/circuito OFF, percorso d'arte contemporanea tra luce e buio, nella Valle di Camaiore", propone la Casa Museo come "Luogo del Cuore". Inizia da qui, nel 2016, la collaborazione di curatela artistica con l’Associazione Camaiore Film Festival e il Comitato Paesano di Casoli per le collettive "Qui dove tu vivi - Cartoline d'Artista" (per l'edizione dedicata a Massimo Troisi) e la personale "Esplosivo - Tony Munzlinger" (per l'edizione dedicata a Ugo Tognazzi, 2017) oltre alla curatela delle rassegne di cinema d'arte ne "Il Festival in collina": cortometraggi e cine-bio-documentari. * Le esposizioni si svolgono, dal 2016, anche nelle sale affacciate sulla corte, oltre che solo in giardino, nell'area studio dell'artista. Spazi dapprima usati solo per le cabine dei seggi elettorali, durante le votazioni. ** I piani superiori restano inaccessibili al pubblico per ragioni di sicurezza; copertura totalmente ristrutturata. CAM ON/circuito OFF Daniela Cappello Massimiliano Merler CREDIT Nelle immagini opere di Rosario Murabito, Giovanni da Monreale, Stefano Di Giusto, Lorenzo Rappello e Carlo Cipollini.
Campagne in corso in questo luogo
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te