Iscriviti al FAI a -10€
Giornate FAI d'Autunno
17 - 18 ottobre e 24 - 25 ottobre
CASA_MUSEO DEI PADRI LIGUORINI

CASA_MUSEO DEI PADRI LIGUORINI

AGRIGENTO

Condividi
CASA_MUSEO DEI PADRI LIGUORINI

Orario

Sabato: 09:00 - 18:00
Note: Pausa dalle 13.30 alle 15.

Domenica: 09:00 - 18:00
Note: Pausa dalle 13.30 alle 15.

La presenza dei Padri Liguorini ad Agrigento è strettamente legata alla figura del Vescovo Andrea Lucchesi Palli. Infatti fu proprio il Lucchesi ad invitarli in città nel 1761 perchè lo aiutassero nell'opera di ammaestramento del popolo, grazie alla loro fama di valenti predicatori. Ad essi affidò poi la sua Biblioteca, in qualità di bibliotecari e per l'erezone di una nuova Casa donò il terreno adiacente al Palazzo Vescovile, con i ruderi dell'antico castello arabo. All'interno della Casa fu costruita una chiesa, completata nel 1854, dedicata a Sant'Alfonso, abbellita da pregevoli tele del Patricolo. Nel 2011 con il restauro della Casa avvenuto grazie ai finanziamneti della Protezione Civile Nazionale è stato possibile realizzare un piccolo Museo con una pinacoteca e pregevoli argenti.

Visite a cura di

Volontari FAI

Aperture vicine

Biblioteca Lucchesiana

AGRIGENTO

Giardino della Kolymbethra

AGRIGENTO

MUSEO DIOCESANO DI ARAGONA

ARAGONA, AGRIGENTO

Palazzo Pignatelli - Aula consigliare

CASTELVETRANO, TRAPANI

Chiesa Collegiata di San Pietro e Teatro Selinus

CASTELVETRANO, TRAPANI

Chiesa e Convento di San Bonaventura

CALTAGIRONE, CATANIA

BOSCO DI SANTO PIETRO: STORIA,RISORSE E SCRIGNI SEGRETI

CALTAGIRONE, CATANIA

MEC Museum - Palazzo Castrone Santa Ninfa

PALERMO

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

CASA_MUSEO DEI PADRI LIGUORINI

AGRIGENTO

Condividi
CASA_MUSEO DEI PADRI LIGUORINI
La presenza dei Padri Liguorini ad Agrigento è strettamente legata alla figura del Vescovo Andrea Lucchesi Palli. Infatti fu proprio il Lucchesi ad invitarli in città nel 1761 perchè lo aiutassero nell'opera di ammaestramento del popolo, grazie alla loro fama di valenti predicatori. Ad essi affidò poi la sua Biblioteca, in qualità di bibliotecari e per l'erezone di una nuova Casa donò il terreno adiacente al Palazzo Vescovile, con i ruderi dell'antico castello arabo. All'interno della Casa fu costruita una chiesa, completata nel 1854, dedicata a Sant'Alfonso, abbellita da pregevoli tele del Patricolo. Nel 2011 con il restauro della Casa avvenuto grazie ai finanziamneti della Protezione Civile Nazionale è stato possibile realizzare un piccolo Museo con una pinacoteca e pregevoli argenti.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
Giornata FAI d'Autunno
2020
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te