Iscriviti al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
CASCINA GOGNA

CASCINA GOGNA

BUSSERO, MILANO

826°

POSTO

41

VOTI 2020
Condividi
CASCINA GOGNA
Cascina Gogna è un luogo immerso nel verde, affacciato sul lato nord del Naviglio della Martesana e collegato al paese di Bussero solo da un sentiero campestre. Sorse nel Cinquecento in una posizione privilegiata, poiché vicina al Naviglio, strategica via fluviale per il trasporto di merci e persone all’interno del Ducato di Milano. Il primo proprietario di cui si ha notizia documentata è il Conte Antonio Secco Suardi Comneno, che ne fa menzione nel suo testamento, stipulato alla fine del Seicento. La Cascina è composta da numerosi fabbricati realizzati in epoche diverse; gli ultimi interventi sono del XVIII secolo. I corpi di fabbrica si collocano per la maggior parte attorno a una corte rustica con un porticato a doppia altezza sormontato da un loggiato, mentre gli edifici all’esterno presentano semplici finestre squadrate che si aprono nei muri di pietra. Se all’origine la Cascina si connotava maggiormente come un’abitazione signorile di campagna, come dimostra la grande parte abitativa che abbraccia il cortile d’onore, tra fine Settecento e inizio Ottocento assunse sempre più una vocazione agricola, con l’ampliamento della parte rurale e delle stalle. Dopo alcuni passaggi di proprietà, oggi la Cascina appartiene a una famiglia di Gorgonzola. Al momento è inutilizzata e in cattivo stato, le murature sono pericolanti e in passato ha subito atti di vandalismo e occupazione abusiva. La posizione congeniale della Cascina, situata accanto al Naviglio e alla stazione della metropolitana, le offrirebbe invece, se recuperata, una spontanea vocazione ricettiva, per i turisti che percorrono la ciclovia della Martesana.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.

Materiali di raccolta voti

Aiuta il tuo luogo del cuore a scalare la classifica: invita i tuoi amici e conoscenti a votarlo e raccogli tu stesso i voti. Il tuo gesto può fare la differenza. Scarica i materiali personalizzati, attiva i tuoi contatti e coinvolgi il tuo territorio: più numerosi saranno i voti, più il FAI riuscirà a portare questo luogo all’attenzione locale e nazionale. Comincia ora!
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2020

826° Posto

41 Voti
Censimento 2018

8,375° Posto

10 Voti
Censimento 2016

193° Posto

1,570 Voti
Censimento 2014

5,102° Posto

4 Voti
Censimento 2012

5,264° Posto

3 Voti

Scopri altri luoghi vicini

824°
43 voti

Cascina, fattoria, masseria

CASCINA BINDELLERA

CASSINA DE' PECCHI, MILANO

861°
6 voti

Cappella

CAPPELLA CAGNOLA NEL VECCHIO CIMITERO DI SANT'AGATA

CASSINA DE PECCHI, MILANO

858°
9 voti

Chiesa

CHIESA DI SAN FRANCESCO

BUSSERO, MILANO

599°
270 voti

Fiume, torrente, lago

NAVIGLIO DELLA MARTESANA (CITTA' METROPOLITANA DI MILANO)

GORGONZOLA, MILANO

Scopri altri luoghi simili

75,586 voti

Ferrovia storica, ferrovia

CUNEO-VENTIMIGLIA-NIZZA: LA FERROVIA DELLE MERAVIGLIE

VENTIMIGLIA, CUNEO

62,690 voti

Palazzo storico, dimora storica

CASTELLO E PARCO DI SAMMEZZANO

REGGELLO, FIRENZE

43,469 voti

Castello, rocca

CASTELLO DI BRESCIA

BRESCIA

40,521 voti

Chiesa

LA VIA DELLE COLLEGIATE

MODICA, RAGUSA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

CASCINA GOGNA

BUSSERO, MILANO

Condividi
CASCINA GOGNA
Cascina Gogna è un luogo immerso nel verde, affacciato sul lato nord del Naviglio della Martesana e collegato al paese di Bussero solo da un sentiero campestre. Sorse nel Cinquecento in una posizione privilegiata, poiché vicina al Naviglio, strategica via fluviale per il trasporto di merci e persone all’interno del Ducato di Milano. Il primo proprietario di cui si ha notizia documentata è il Conte Antonio Secco Suardi Comneno, che ne fa menzione nel suo testamento, stipulato alla fine del Seicento. La Cascina è composta da numerosi fabbricati realizzati in epoche diverse; gli ultimi interventi sono del XVIII secolo. I corpi di fabbrica si collocano per la maggior parte attorno a una corte rustica con un porticato a doppia altezza sormontato da un loggiato, mentre gli edifici all’esterno presentano semplici finestre squadrate che si aprono nei muri di pietra. Se all’origine la Cascina si connotava maggiormente come un’abitazione signorile di campagna, come dimostra la grande parte abitativa che abbraccia il cortile d’onore, tra fine Settecento e inizio Ottocento assunse sempre più una vocazione agricola, con l’ampliamento della parte rurale e delle stalle. Dopo alcuni passaggi di proprietà, oggi la Cascina appartiene a una famiglia di Gorgonzola. Al momento è inutilizzata e in cattivo stato, le murature sono pericolanti e in passato ha subito atti di vandalismo e occupazione abusiva. La posizione congeniale della Cascina, situata accanto al Naviglio e alla stazione della metropolitana, le offrirebbe invece, se recuperata, una spontanea vocazione ricettiva, per i turisti che percorrono la ciclovia della Martesana.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2012, 2014, 2016, 2018
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te