Castello di Avio

Una roccaforte all’ingresso del Trentino

Share
Castello di Avio

tipologia

Bene aperto al pubblico

dove

SABBIONARA D'AVIO

contatti

0464 684453
faiavio@fondoambiente.it
  • Panoramica
  • Visita
  • Eventi
  • Eventi Privati
  • Grazie a

Grazie a...

Il Castello di Avio è stato donato al FAI nel 1977 da Emanuela di Castelbarco Pindemonte Rezzonico.

Per i restauri grazie a:

Provincia di Trento – Soprintendenza per i Beni Architettonici ¿ Fondazione Cassa di Risparmio Verona Vicenza Belluno Ancona - Cassa Rurale Ala ¿ Manifattura di Gemona

Per la concreta partecipazione grazie a:

Edison ¿ Pirelli ¿ Oleificio Zucchi

Il FAI ringrazia inoltre i donatori privati, le sue Delegazioni e tutti gli Iscritti FAI che hanno risposto con generosità agli appelli lanciati dalla Fondazione donando piccoli e grandi contributi da destinare agli interventi di restauro e di manutenzione straordinaria del Monastero di Torba.

Questo luogo è uno dei Beni che il FAI ha restaurato con cura e aperto al pubblico, perché tutti possano scoprirlo e amarlo.

Per mantenerlo intatto e curarlo in modo adeguato, questo luogo - come tutti gli altri salvati dal FAI - necessita di un’attenta manutenzione sia ordinaria sia straordinaria e periodici interventi di restauro. Inoltre, i costi di gestione che permettono l’apertura al pubblico sono significativi. Per questo abbiamo bisogno di un aiuto concreto da parte di chi come noi vuole mantenere vivi per sempre luoghi unici e speciali.

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te