ISCRIVITI AL FAI

CHIESA DI SAN FRANCESCO DEL PRATO

PARMA

CHIESA DI SAN FRANCESCO DEL PRATO
Gioiello dell’arte gotica italiana, venne edificata nel XIII secolo e fu la prima sede dei francescani a Parma. Divenne una delle chiese più importanti della città: le più prestigiose famiglie nobili la scelsero come proprio luogo di sepoltura. In questo convento sono stati avviati alla vita religiosa francescana personaggi come il beato Giovanni Buralli, sesto Ministro generale dell'Ordine, e fra' Salimbene de Adam, uno dei maggiori cronisti del Medioevo. Il convento minoritico divenne anche sede di uno Studium Generale. Vi insegnò il teologo scotista fra' Bartolomeo Mastri da Meldola. In fase di costruzione (1250-) notevole attenzione venne data allo studio delle proporzioni e alla loro simbolica, alla posizione della chiesa rispetto alla città e in particolare al Battistero di Parma. In seguito alle soppressioni napoleoniche, i frati vennero cacciati e la chiesa venne spogliata, deturpata e trasformata, con l'annesso ex convento, in carcere cittadino. Ora è inaccessibile e versa in grave stato di degrado. Da qualche anno la Diocesi di Parma si sta interessando per restaurarla e riaprirla al culto e alla fruizione di tutti. Questo progetto sta ora entrando in fase decisiva grazie alla costituzione di un Comitato ad hoc. Aperta al pubblico dal FAI di Parma durante le Giornate FAI di Primavera 2018, è stato il bene più visitato in Italia, con oltre 12.000 ingressi.
Campagne in corso in questo luogo
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te