Iscriviti al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
CHIESA RUPESTRE DELLA CANDELORA

CHIESA RUPESTRE DELLA CANDELORA

MASSAFRA, TARANTO

499°

POSTO

178

VOTI 2020
CHIESA RUPESTRE DELLA CANDELORA
Nel ristretto novero delle chiese rupestri medievali più note, fra le oltre 30 del territorio di Massafra, una posizione di particolare privilegio occupa quella denominata “della Candelora”. Si tratta di una chiesa di raffinatissima architettura, forse il più pregevole esempio di architettura rupestre di epoca medioevale. Ciò che, però, è diverso dagli altri tempi è il soffitto che presenta volte a schiena d’asino, a stella, a vela e a cupola lenticolare. L’iconografia è molto varia e presuppone epoche diversi. Il ricco corredo di dipinti di notevole qualità si sviluppa su tutte le pareti, ma soprattutto nominiamo la Madonna Orante con Bambino con iscrizione greca e la Madonna con Bambino nel vano centrale. La serie dei dipinti termina con la Presentazione al Tempio, comunemente detta la Candelora, da cui ha preso il nome la cappella. La Vergine e il Bambino sono indicati da iscrizioni in greco, il San Simeone, invece, da iscrizione latina. All’interno e fuori l’archeggiatura si osserva una ricca fascia decorativa, simile a quelle delle immagini dei SS. Medici della chiesa rupestre di San Marco. In alto, sul lato sinistro dell’estradosso dell’arco, si osserva, graffito, l’anno 1576.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.

Materiali di raccolta voti

Aiuta il tuo luogo del cuore a scalare la classifica: invita i tuoi amici e conoscenti a votarlo e raccogli tu stesso i voti. Il tuo gesto può fare la differenza. Scarica i materiali personalizzati, attiva i tuoi contatti e coinvolgi il tuo territorio: più numerosi saranno i voti, più il FAI riuscirà a portare questo luogo all’attenzione locale e nazionale. Comincia ora!

Vota altri luoghi vicini

2,203°
33 voti

Chiesa

CHIESA DI S.ANTONIO ABATE

MASSAFRA, TARANTO

2,397°
30 voti

Grotta

GROTTA DEL MAGO GREGURO

MASSAFRA, TARANTO

1,325°
57 voti

Chiesa

CHIESA DI SAN BENEDETTO

MASSAFRA, TARANTO

1,987°
37 voti

Castello, rocca

CASTELLO DI MASSAFRA

MASSAFRA, TARANTO

Vota altri luoghi simili

12,910 voti

Palazzo storico, dimora storica

CASTELLO E PARCO DI SAMMEZZANO

REGGELLO, FIRENZE

9,649 voti

Ponte

PONTE DELL'ACQUEDOTTO

GRAVINA IN PUGLIA, BARI

6,309 voti

Ferrovia storica, ferrovia

CUNEO-VENTIMIGLIA-NIZZA: LA FERROVIA DELLE MERAVIGLIE

CUNEO

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

CHIESA RUPESTRE DELLA CANDELORA

MASSAFRA, TARANTO

CHIESA RUPESTRE DELLA CANDELORA
Nel ristretto novero delle chiese rupestri medievali più note, fra le oltre 20 del territorio di Massafra, una posizione di particolare privilegio occupa quella denominata “della Candelora”. Si tratta di una chiesa di raffinatissima architettura, forse il più pregevole esempio di architettura rupestre di epoca medioevale. Ciò che, però, è diverso dagli altri tempi è il soffitto che presenta volte a schiena d’asino, a stella, a vela e a cupola lenticolare. L’invaso originale si articolava in tre navate, di due campate ciascuna, disposte in direzione ovest-est. L’iconografia è molto varia e presuppone epoche diversi. Il ricco corredo di dipinti di notevole qualità si sviluppa su tutte le pareti, ma soprattutto segnaliamo la Madonna Orante con Bambino con iscrizione greca e la Madonna con Bambino nel vano centrale e la Presentazione al Tempio, comunemente detta “la Candelora”, da cui ha preso il nome la cappella. In questo dipinto, la Vergine e il Bambino sono indicati da iscrizioni in greco, il San Simeone, invece, da iscrizione latina. All’interno e fuori l’archeggiatura si osserva una ricca fascia decorativa, simile a quelle delle immagini dei SS. Medici della prospiciente cripta di San Marco. In alto, sul lato sinistro dell’estradosso dell’arco, si osserva, graffito, l’anno 1576.
Campagne in corso in questo luogo
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te