Iscriviti al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
CHIESA VECCHIA - EX CHIESA PARROCCHIALE DI SAN GIORGIO

CHIESA VECCHIA - EX CHIESA PARROCCHIALE DI SAN GIORGIO

CASALETTO VAPRIO, CREMONA

797°

POSTO

165

VOTI 2020
Condividi
CHIESA VECCHIA - EX CHIESA PARROCCHIALE DI SAN GIORGIO
La ex chiesa parrocchiale di San Giorgio Martire a Casaletto Vaprio, conosciuta come Chiesa Vecchia, è un edificio risalente, nella sua struttura attuale, al XV secolo. Ora adibita a biblioteca, sala consiliare e sala polifunzionale, è stata utilizzata come luogo di culto fino agli inizi del Novecento quando, con la costruzione dell'attuale chiesa parrocchiale, le funzioni religiose sono state spostate nel nuovo edificio. Conservava al suo interno un ciclo di affreschi dedicato alla vita di San Giorgio Martire, alcuni Angeli e Santi realizzati nel 1642 da Gian Giacomo Barbelli, il maggior pittore cremasco del XVII secolo, fino a quando, nel 1946, si è proceduto allo strappo degli stessi e alla loro vendita ad un collezionista privato. Negli anni Ottanta del Novecento, la proprietà della Chiesa Vecchia passa al Comune di Casaletto Vaprio, che inizia gradualmente una serie di operazioni di restauro necessarie dopo gli anni di abbandono e degrado: queste hanno consentito di recuperare e salvare diverse opere in stucco, gli affreschi rimanenti ed i lacerti del ciclo pittorico barbelliano. Nel 2019 il Comune di Casaletto Vaprio torna in possesso degli strappi di Gian Giacomo Barbelli che sono attualmente in restauro e che verranno ricollocati all'interno della Chiesa Vecchia laddove si trovavano dal 1642.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.

Materiali di raccolta voti

Aiuta il tuo luogo del cuore a scalare la classifica: invita i tuoi amici e conoscenti a votarlo e raccogli tu stesso i voti. Il tuo gesto può fare la differenza. Scarica i materiali personalizzati, attiva i tuoi contatti e coinvolgi il tuo territorio: più numerosi saranno i voti, più il FAI riuscirà a portare questo luogo all’attenzione locale e nazionale. Comincia ora!

Vota altri luoghi vicini

23,491°
3 voti

Borgo

TRESCORE CREMASCO

TRESCORE CREMASCO, CREMONA

19,618°
4 voti

Oratorio

ORATORIO DI SANT' IPPOLITO

QUINTANO, CREMONA

5,751°
16 voti

Area agricola

CASCINA BORLINA

BAGNOLO CREMASCO, CREMONA

Vota altri luoghi simili

17,258 voti

Palazzo storico, dimora storica

CASTELLO E PARCO DI SAMMEZZANO

REGGELLO, FIRENZE

12,847 voti

Ferrovia storica, ferrovia

CUNEO-VENTIMIGLIA-NIZZA: LA FERROVIA DELLE MERAVIGLIE

VENTIMIGLIA, CUNEO

12,280 voti

Ponte

PONTE DELL'ACQUEDOTTO

GRAVINA IN PUGLIA, BARI

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

CHIESA VECCHIA - EX CHIESA PARROCCHIALE DI SAN GIORGIO

CASALETTO VAPRIO, CREMONA

Condividi
CHIESA VECCHIA - EX CHIESA PARROCCHIALE DI SAN GIORGIO
La ex chiesa parrocchiale di San Giorgio Martire a Casaletto Vaprio, conosciuta come Chiesa Vecchia, è un edificio risalente, nella sua struttura attuale, al XV secolo. Ora adibita a biblioteca, sala consiliare e sala polifunzionale, è stata utilizzata come luogo di culto fino agli inizi del Novecento quando, con la costruzione dell'attuale chiesa parrocchiale, le funzioni religiose sono state spostate nel nuovo edificio. Conservava al suo interno un ciclo di affreschi dedicato alla vita di San Giorgio Martire, alcuni Angeli e Santi realizzati nel 1642 da Gian Giacomo Barbelli, il maggior pittore cremasco del XVII secolo, fino a quando, nel 1946, si è proceduto allo strappo degli stessi e alla loro vendita ad un collezionista privato. Negli anni Ottanta del Novecento, la proprietà della Chiesa Vecchia passa al Comune di Casaletto Vaprio, che inizia gradualmente una serie di operazioni di restauro necessarie dopo gli anni di abbandono e degrado: queste hanno consentito di recuperare e salvare diverse opere in stucco, gli affreschi rimanenti ed i lacerti del ciclo pittorico barbelliano. Nel 2019 il Comune di Casaletto Vaprio torna in possesso degli strappi di Gian Giacomo Barbelli che sono attualmente in restauro e che verranno ricollocati all'interno della Chiesa Vecchia laddove si trovavano dal 1642.
Campagne in corso in questo luogo
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te