ISCRIVITI AL FAI

CIMITERO MONUMENTALE

GALLARATE, VARESE

Condividi
CIMITERO MONUMENTALE
Il Cimitero Monumentale venne realizzato a partire dal 1865 dall’architetto Camillo Boito, che lo concepì incentrato sulla grande cappella funeraria della famiglia Ponti, enorme edificio a pianta centrale in pietra d’Angera, concluso da una cupola a base ottagonale a sua volta sormontata da un angelo, opera di Edoardo Tabacchi. Più in linea con i richiami allo stile neogotico-lombardo, tipico di molte realizzazioni del Boito, è l’ingresso del camposanto contraddistinto da una serie di cappelle che si sviluppano sui due lati: esse si appoggiano allo stesso muro di recinzione e concorrono a conferire una certa armoniosità alla parte più monumentale del cimitero, contrassegnate come sono dai contrasti cromatici del mattone a vista del rivestimento e degli inserti decorativi in pietra viva. Il Cimitero ospita alcune tombe riconducibili allo stile liberty, che proprio nell’arte funeraria seppe esprimere capolavori di perfetta sintesi architettonica e scultorea. Tornando in direzione del Broletto e superata Piazza San Lorenzo, sulla sinistra si trova un’interessante realizzazione di Ulisse Stacchini, che progettò anche la Stazione Centrale di Milano. L’edificio di Via C. Cavour, realizzato nello stile cosiddetto ‘alla lombarda’, con gusto ormai vicino al deco’, fu sede gallaratese della Cassa di Risparmio delle Province Lombarde (1926).
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
Giornata FAI d'Autunno
2013
I Luoghi del Cuore
2016
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Scarica l'app del FAI
Una guida alla bellezza da portare sempre con te per conoscere luoghi, sconti ed eventi unici

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te