ISCRIVITI AL FAI
Accedi
Giornate FAI di Primavera
23 e 24 marzo 2019
Collegiata S. Maria Maggiore

Collegiata S. Maria Maggiore

PIEVE DI CENTO, BOLOGNA

Condividi
Collegiata S. Maria Maggiore

Apertura a cura di

Gruppo FAI di Pieve di Cento

Orario

Sabato: 10:00 - 12:30 / 14:00 - 17:30

Domenica: 12:30 - 17:30 (ultimo ingresso 17:00)

Attenzione: in caso di grande affluenza gli ingressi potrebbero essere sospesi prima dell'orario di chiusura indicato

Note per la visita

Durante le visite guidate sono previsti gli interventi dei professionisti e restauratori della Impresa Leonardo che ha curato la ricostruzione della Chiesa dopo il terremoto del 2012 che spiegheranno le metodologie e le tecniche dei lavori di ristrutturazione e di restauro anche attraverso l’ uso di video e di fotografie.

Contributo suggerito a partire da: € 3,00

Riaperta a Novembre dopo un’intensa campagna di restauro in seguito al sisma che nel 2012 aveva causato il crollo della cupola, la Collegiata di Santa Maria Maggiore è di nuovo lo scrigno delle importanti opere d’arte del Cinquecento e Seicento emiliano che erano state trasportate per motivi di sicurezza nel Museo Magi 900 di Pieve. Si potranno ammirare opere di Guido Reni, Guercino, Lavinia Fontana, Ippolito Scarsella, Bartolomeo Passerotti, Cesare e Bartolomeo Gennari e il preziosissimo Crocifisso ligneo del XIV secolo.

Visite a cura di

Visite guidate a cura di: Volontari del Gruppo FAI di Pieve di Cento e Apprendisti Ciceroni Liceo Scientifico "Keynes" di Castel Maggiore (sabato mattina).

Visite in lingua straniera

Sabato e domenica alle ore 16.30, visite guidate in lingua albanese sulla storia della chiesa e delle sue opere d’ arte.

Gallery

il Crocifisso ligneo del XIII secolo viene messo in  sicurezza dai Vigili del Fuoco
Lavori di ristrutturazione della cupola crollata dopo il terremoto
La Chiesa Collegiata prima del sisma del maggio 2012
Le macerie della  Collegiata dopo il crollo  della cupola
Chiesa Collegiata di Santa Maria Maggiore, COLLEGIATA S. MARIA MAGGIORE, PIEVE DI CENTO, BOLOGNA
Assunta di Guido Reni nell’ altare maggiore della Collegiata di Santa Maria Maggiore, COLLEGIATA S. MARIA MAGGIORE, PIEVE DI CENTO (BO )
Abside della seconda metà del 1200 della Collegiata di Santa Maria Maggiore, COLLEGIATA S. MARIA MAGGIORE, PIEVE DI CENTO (BO )
Crocifisso ligneo del XIII secolo nella Collegiata di Santa Maria Maggiore, COLLEGIATA S. MARIA MAGGIORE, PIEVE DI CENTO (BO )

Aperture vicine

Complesso di San Martino

BOLOGNA

Palazzo Fava da San Domenico

BOLOGNA

Palazzo Marescotti Brazzetti

BOLOGNA

Villa Aldrovandi Mazzacorati e Teatro Settecentesco

BOLOGNA

Cassero di Castel San Pietro: da baluardo difensivo a teatro

CASTEL SAN PIETRO TERME, BOLOGNA

Santuario del SS.Crocifisso:55 campane per un carillon unico

CASTEL SAN PIETRO TERME, BOLOGNA

Complesso Sante Zennaro

IMOLA, BOLOGNA

“Archivio Carducci” – Archivio storico scolastico IC2

IMOLA, BOLOGNA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Scarica l'app del FAI
Una guida alla bellezza da portare sempre con te per conoscere luoghi, sconti ed eventi unici

COLLEGIATA S. MARIA MAGGIORE

PIEVE DI CENTO, BOLOGNA

Condividi
COLLEGIATA S. MARIA MAGGIORE
La Pieve di Santa Maria Maggiore compare per la prima volta in un atto del 1207, ma era senza dubbio più antica perché la dedicazione delle Pievi è anteriore al secolo VIII. La Pieve intesa come chiesa madre di Cento è comparsa nel XIII secolo in un territorio rurale che si configurava sotto la giurisdizione del Vescovo di Bologna. Il Comune raggiunse un periodo di vera floridezza tra il  XVI e XVII secolo, come si può rilevare da numerose chiese, monumenti e opere d'arte che la arricchirono. La Collegiata, la antica Pieve, è la più antica chiesa del centese e unica fonte battesimale fino al 1378. La struttura attuale è la quarta ricostruzione, opera del Campiotti di Modena e fu aperta al culto nel 1710. L'interno è in stile barocco a navata unica con altari laterali dove spiccano: la Annunciazione di Guercino, la Assunta che Guido Reni dipinse a Pieve dove fu esposta il 15 agosto del 1600 e il Crocifisso ligneo del XIV.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
Giornate FAI di Primavera
2018
I Luoghi del Cuore
2010, 2012, 2014, 2016, 2018
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Scarica l'app del FAI
Una guida alla bellezza da portare sempre con te per conoscere luoghi, sconti ed eventi unici

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te