ISCRIVITI A -10€
Proteggi la bellezza dell'Italia insieme al FAI
Proteggi la bellezza dell'Italia insieme al FAI
Ultime ore per iscriversi al FAI con lo sconto di 10€

Con la tessera FAI proteggi e scopri la bellezza dell'Italia risparmiando, grazie ai vantaggi e alle opportunità riservate agli iscritti. 

I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
CONVENTO DI SAN VITO

CONVENTO DI SAN VITO

MARIGLIANO, NAPOLI

20°

POSTO

17,626

VOTI 2018
Condividi
CONVENTO SAN VITO DEI FRATI MINORI
La fondazione del convento risale al XV secolo. Per interessamento del Conte Alberico Carafa fu restaurato e concesso ai Frati Minori Osservanti nel 1499. In quel tempo le celle dei frati, il refettorio, l’oratorio si aprivano intorno al peristilio del Chiostro (un gioiello dell’architettura quattrocentesca che conserva intatta la sua bellezza), sormontato da un colonnato dorico, con una cisterna al centro per la raccolta delle acque piovane. Il porticato è costellato di frammenti di lastre funerarie, di fregi, di stemmi ecclesiastici e nobiliari che attestano I’antichità di Marigliano. Interessanti risultano, altresì, il Refettorio settecentesco col dipinto del “Miracolo dei pani di S.Francesco”, i “Santi dell’Ordine” alla sommità dei finestroni e la “Immacolata” nel corridoio del primo piano. Nelle epoche successive la costruzione originaria del convento si è arricchita di due piani, estendendosi nella parte sud. La soppressione del 1870 non risparmiò il convento di S.Vito, che passò al demanio, e durante il colera di quegli anni fu adibito a lazzaretto. Lo riscattò Frate Leone reintegrandolo nelle sue funzioni. Un tempo “ricco di beni e di splendore”, sede di chiericato, prediletto dalle famiglie nobili che furono prodighe di donazioni in cambio di patronati gentilizi, oggi il convento ospita una piccola comunità di frati che mantengono vivo il fervore di carità, grazie alla collaborazione di gruppi giovanili e di associazioni di volontariato.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2018

20° Posto

17,626 Voti
Censimento 2016

16,946° Posto

3 Voti
Censimento 2012

5,264° Posto

3 Voti

Scopri altri luoghi vicini

2,564°
32 voti

Area urbana, piazza

CENTRO STORICO

ATESSA, CHIETI

932°
102 voti

Convento

CONVENTO DI S. PASQUALE

ATESSA, CHIETI

3,158°
26 voti

Torre

PORTA SAN GIUSEPPE

ATESSA, CHIETI

2,344°
35 voti

Area naturale

VAL DI SANGRO

ATESSA, CHIETI

5,957°
14 voti

Chiesa

CHIESA SAN MAURO

BOMBA, CHIETI

893°
108 voti

Fiume, torrente, lago

LAGO DI BOMBA

BOMBA, CHIETI

1,276°
70 voti

Area naturale

CASCATA DEL RIO VERDE

BORRELLO, CHIETI

3,044°
27 voti

Area naturale

CALANCHI RIPE DELLO SPAGNOLO

BUCCHIANICO, CHIETI

4,333°
19 voti

Area urbana, piazza

CENTRO STORICO BUCCHIANICO

BUCCHIANICO, CHIETI

2,653°
31 voti

Museo

PALAZZO MARTUCCI – MUSEO DELLA GUERRA PER LA PACE

CANOSA SANNITA, CHIETI

5,162°
16 voti

Palazzo storico, dimora storica

PALAZZO DUCALE BASSI D'ALANNO

CARPINETO SINELLO, CHIETI

3,700°
22 voti

Chiesa

CHIESA DI SAN GIOVANNI BATTISTA

CARUNCHIO, CHIETI

3,158°
26 voti

Chiesa

CHIESA DI SANTA MARIA O DEL PURGATORIO

CARUNCHIO, CHIETI

3,700°
22 voti

Castello, rocca

CASTELLO E CANTINE MASCIARELLI

CASACANDITELLA, CHIETI

4,333°
19 voti

Area naturale

COLLINE TEATINE

CASACANDITELLA, CHIETI

Scopri altri luoghi simili

2,564°
32 voti

Area urbana, piazza

CENTRO STORICO

ATESSA, CHIETI

932°
102 voti

Convento

CONVENTO DI S. PASQUALE

ATESSA, CHIETI

3,158°
26 voti

Torre

PORTA SAN GIUSEPPE

ATESSA, CHIETI

2,344°
35 voti

Area naturale

VAL DI SANGRO

ATESSA, CHIETI

5,957°
14 voti

Chiesa

CHIESA SAN MAURO

BOMBA, CHIETI

893°
108 voti

Fiume, torrente, lago

LAGO DI BOMBA

BOMBA, CHIETI

1,276°
70 voti

Area naturale

CASCATA DEL RIO VERDE

BORRELLO, CHIETI

3,044°
27 voti

Area naturale

CALANCHI RIPE DELLO SPAGNOLO

BUCCHIANICO, CHIETI

4,333°
19 voti

Area urbana, piazza

CENTRO STORICO BUCCHIANICO

BUCCHIANICO, CHIETI

2,653°
31 voti

Museo

PALAZZO MARTUCCI – MUSEO DELLA GUERRA PER LA PACE

CANOSA SANNITA, CHIETI

5,162°
16 voti

Palazzo storico, dimora storica

PALAZZO DUCALE BASSI D'ALANNO

CARPINETO SINELLO, CHIETI

3,700°
22 voti

Chiesa

CHIESA DI SAN GIOVANNI BATTISTA

CARUNCHIO, CHIETI

3,158°
26 voti

Chiesa

CHIESA DI SANTA MARIA O DEL PURGATORIO

CARUNCHIO, CHIETI

3,700°
22 voti

Castello, rocca

CASTELLO E CANTINE MASCIARELLI

CASACANDITELLA, CHIETI

4,333°
19 voti

Area naturale

COLLINE TEATINE

CASACANDITELLA, CHIETI

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

CONVENTO SAN VITO DEI FRATI MINORI

MARIGLIANO, NAPOLI

Condividi
CONVENTO SAN VITO DEI FRATI MINORI
La fondazione del convento risale al XV secolo. Per interessamento del Conte Alberico Carafa fu restaurato e concesso ai Frati Minori Osservanti nel 1499. In quel tempo le celle dei frati, il refettorio, l’oratorio si aprivano intorno al peristilio del Chiostro (un gioiello dell’architettura quattrocentesca che conserva intatta la sua bellezza), sormontato da un colonnato dorico, con una cisterna al centro per la raccolta delle acque piovane. Il porticato è costellato di frammenti di lastre funerarie, di fregi, di stemmi ecclesiastici e nobiliari che attestano I’antichità di Marigliano. Interessanti risultano, altresì, il Refettorio settecentesco col dipinto del “Miracolo dei pani di S.Francesco”, i “Santi dell’Ordine” alla sommità dei finestroni e la “Immacolata” nel corridoio del primo piano. Nelle epoche successive la costruzione originaria del convento si è arricchita di due piani, estendendosi nella parte sud. La soppressione del 1870 non risparmiò il convento di S.Vito, che passò al demanio, e durante il colera di quegli anni fu adibito a lazzaretto. Lo riscattò Frate Leone reintegrandolo nelle sue funzioni. Un tempo “ricco di beni e di splendore”, sede di chiericato, prediletto dalle famiglie nobili che furono prodighe di donazioni in cambio di patronati gentilizi, oggi il convento ospita una piccola comunità di frati che mantengono vivo il fervore di carità, grazie alla collaborazione di gruppi giovanili e di associazioni di volontariato.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2012, 2016
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te