Iscriviti al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
EX MULINO ALBANI

EX MULINO ALBANI

FANO, PESARO E URBINO

1,709°

POSTO

50

VOTI 2018
EX MULINO ALBANI
Il Mulino Albani è stato costruito a partire dal novembre 1920, come mulino elettrico per la macinazione del grano con annessa casa d'abitazione e magazzeno nei pressi della stazione ferroviaria di Fano e della Statale Adriatica. Nel 1930 viene ampliato aggiungendo anche i sylos da grano. È uno dei primi esempi di architettura in cemento armato costruito dalla migliore ditta di allora specializzata nelle nuove tecnologie, la Ferrobeton di Roma con uffici anche a Venezia. Oggi costituisce uno dei pochissimi esempi rimasti a testimoniare la nascita della moderna architettura nel nostro territorio che nelle prime fasi applica ai manufatti di edilizia industriale l'uso dei nuovi materiali industriali insieme allo stile Razionalista caratterizzato da forme sobrie e funzionali. La famiglia committente e proprietaria fino al 1963 si chiama Castelbarco Albani. La famiglia nobile dei Castelbarco ha antiche origini, XI-XII secolo, presso Trento, poi giunge nel Seicento a Milano legandosi ad altre nobili famiglie. Nel 1831 il matrimonio con Maria Teresa Litta Albani, che si Port a in dote Villa Albani a Roma, permette ai Castelbarco di aggiungere il cognome Albani nel 1886. I Castebarco Albani possedevano molti mulini esistenti a Fano dal Seicento e che sono stati demoliti nei primi decenni del Novecento. Quando con la guerra molti dei mulini vengono danneggiati i Castebarco Albani scelgono di ristrutturare proprio questo di Fano. Oggi il concetto di archeologia industriale, affermatosi in inghilterra negli anni '50 del Novecento, ci rende consapevoli di come sia importante per la nostra storia riconoscere e salvaguardare le testimonianza del passato che ci permettono di conservare la memoria dei processi produttivi della società passata.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2018

1,709° Posto

50 Voti

Scopri altri luoghi vicini

1,132°
82 voti

Area urbana, piazza

AREA EX ALBERGO TORRETTE - DI TORRETTE DI FANO

FANO, PESARO E URBINO

5,544°
15 voti

Palazzo storico, dimora storica

PALAZZO CASTRACANE

FANO, PESARO E URBINO

19,027°
4 voti

Teatro

TEATRO DELLA FORTUNA

FANO, PESARO E URBINO

4,333°
19 voti

Palazzo storico, dimora storica

CORTE MALATESTIANA

FANO, PESARO E URBINO

Scopri altri luoghi simili

54°
7,180 voti

Archeologia industriale

LA GUALCHIERA DI COIANO, O MULINO NALDINI

PRATO

116°
3,860 voti

Archeologia industriale

CICLOVIA DELL'ACQUEDOTTO PUGLIESE

CAPOSELE, AVELLINO

122°
3,753 voti

Archeologia industriale

CENTRALE ELETTRICA SIPE

FERRANIA, SAVONA

141°
3,360 voti

Archeologia industriale

GUALCHIERE DI REMOLE

GUALCHIERE DI REMOLE, FIRENZE

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

EX MULINO ALBANI

FANO, PESARO E URBINO

EX MULINO ALBANI
Il Mulino Albani è stato costruito a partire dal novembre 1920, come mulino elettrico e mulino a palmenti per la macinazione del grano con annessa casa d'abitazione e magazzino nei pressi della stazione ferroviaria di Fano e della Statale Adriatica. Nel 1930 viene ampliato aggiungendo anche i caratteristici sylos da grano. È uno dei primi esempi di architettura in cemento armato costruito dalla migliore ditta di allora specializzata nelle nuove tecnologie, la Ferrobeton di Roma con uffici anche a Venezia. Oggi costituisce uno dei pochissimi esempi rimasti a testimoniare la nascita della moderna architettura nel nostro territorio che nelle prime realizzazioni viene applicata ai manufatti di edilizia industriale, usando i nuovi materiali industriali insieme al nuovo stile razionalista, caratterizzato da forme sobrie e funzionali. La famiglia committente e proprietaria fino al 1963 si chiama Castelbarco Albani. La famiglia nobile dei Castelbarco ha antiche origini, XI-XII secolo, presso Trento, poi giunge nel Seicento a Milano legandosi ad altre nobili famiglie. Nel 1831 il matrimonio con Maria Teresa Litta Albani, che si porta in dote Villa Albani a Roma, permette ai Castelbarco di aggiungere nel 1866 il cognome Albani. I Castebarco Albani possedevano molti mulini a Fano e alcuni esistenti già dal Seicento sono stati demoliti nei primi decenni del Novecento. Quando con la guerra molti dei mulini moderni vengono danneggiati i Castelbarco Albani scelgono di ristrutturare proprio questo di Fano nell'ambito del territorio pesarese. Sono ormai settantanni che il concetto di archeologia industriale si è affermato in Inghilterra, negli anni '50 del Novecento, e non possiamo più non essere consapevoli di come sia importante per la nostra storia riconoscere e salvaguardare le testimonianza del passato che ci permettono di conservare la memoria dei processi produttivi della società di un tempo e la memoria sociale di chi visse e lavorò in quei luoghi.
Campagne in corso in questo luogo
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te