Iscriviti al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
GIARDINI DEL FRONTONE

GIARDINI DEL FRONTONE

PERUGIA

5,544°

POSTO

15

VOTI 2018
Condividi
GIARDINI DEL FRONTONE
I giardini del Frontone sono degli storici giardini di Perugia, siti nel quartiere di Borgo XX Giugno o Borgo Bello, adiacenti alla basilica di San Pietro. Sin dal 1275 è fatta menzione, nei civici annali, di una piazza del campo di battaglia nella quale si prendeva parte al gioco della sassaiola, attività ludica che coinvolgeva giovani e non solo, passione dei perugini; il luogo dedicato a questo passatempo divenne poi quello in cui sono attualmente situati i giardini del Frontone. Sotto Braccio Fortebraccio, tra il 1414 e il 1420, vennero erette delle mura intorno al sito che venne utilizzato come "piazza d'arme" per le esercitazioni militari dei giovani, tanto da essere chiamato "piazza d'armi di Braccio". I tempi tuttavia cambiarono, alla fine del Quattrocento i passatempi a sfondo bellicoso lasciarono il posto a nuovi divertimenti come la corsa al palio, i tornei e numerose feste, tanto che i giardini presero il nome di "piazza d'Amore" con Braccio Baglioni. Alla morte del Baglioni il Frontone venne abbandonato, non si hanno fonti su quello che fu il suo utilizzo: si pensa quindi che rimase inutilizzato, lasciato nelle mani della natura incolta fino al Settecento, quando l'Accademia dell'Arcadia fece il suo ingresso a Perugia. Ospitò i poeti della "Colonia Arcadica Augusta" che, agli inizi del '700, ne delinearono la configurazione attuale.  Il parco è costituito da tre viali paralleli con alberature a lecci e termina in un piccolo anfiteatro, realizzato dall`architetto Vincenzo Ciofi (sec XVII – XVIII). Il giardino prende nome dalla fronte dell’arco di trionfo, che chiude l’anfiteatro, realizzato su progetto di Baldassare Orsini (1778-1780). La composizione della vegetazione è semplice, ma pregiata, caratterizzata da specie arbustive ed erbacee stagionali inserite tra alberi secolari simbolo dell'antichità e dell'importanza di questo luogo. Il parco è in piano, totalmente accessibile, con viali dotati di fondo in ghiaietto. Attualmente, per la sua favorevole esposizione soleggiata, è spazio di incontro di mamme con bambini, di anziane signore che sostano ai tavolini all’aperto, di amici dei cani e di amanti del jogging. Il luogo è sede di concerti e manifestazioni e, durante il periodo estivo, ospita una rassegna cinematografica all’aperto e l'Umbria Jazz Festival. I cittadini segnalano che i giardini versano in stato di degrado ed incuria: il muro di cinta presenta delle crepe ed è parzialmente recintato, mentre l’arco è circondato da una transenna in legno per proteggere da eventuali crolli. Nel 2013 è stato realizzato un impianto di illuminazione a led, mentre grazie all’Art Bonus 2015 si sono raccolti i fondi per il restauro delle statue e dell’Arco del Frontone, tuttavia la cittadinanza vorrebbe che i Giardini venissero definitivamente ristrutturati e valorizzati.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.

giardini del frontone è un luogo salvato

8° censimento nazionale del FAI
Anno
2016
Voti
10,545
Intervento
Valorizzazione
Stato
Concluso

IL BENE
Parco urbano situato di fronte all’Abbazia di San Pietro a Perugia, l’area dei Giardini si estende lungo quattro viali principali, elemento peculiare è rappresentato da un arco trionfale – il frontone, da cui il nome - che delimita un piccolo anfiteatro circolare. Voluti all’inizio del ‘700 dai poeti della Colonia Arcadica Augusta, sezione staccata dell’Accademia dell’Arcadia di Roma, nell’800 i Giardini vennero completati con aiuole, una vasca centrale e un gruppo di lecci. Oggi il parco, di proprietà del Comune, è cornice di prestigiosi eventi tra cui l’Umbria Jazz Festival. Nonostante ciò alcune aree non versano in buono stato di conservazione.

INTERVENTO
L’intervento, richiesto dal Comune di Perugia, con un contributo di 20.000 euro ha permesso il restauro dell’arco del Frontone e si inserisce in un progetto più ampio di riqualificazione dell’area verde, da sempre vivace luogo di incontro per gli abitanti di Perugia: nel 2013 infatti è stato realizzato l’impianto di illuminazione, mentre nel 2015 sono state restaurate alcune statue grazie all’Art Bonus. Nel giugno del 2017, inoltre, è stato siglato un Protocollo d’intesa per la riqualificazione partecipata dei giardini tra il Comune di Perugia, Università degli Studi di Perugia, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria, Archivio di Stato di Perugia, Delegazione FAI di Perugia, Tavolo Associazioni Centro Storico e Umbria Institute.

LE PERSONE CHE HANNO RACCOLTO I VOTI
La raccolta voti è stata attivamente sostenuta dalla Delegazione FAI locale e guidata da un Comitato che si è costituito ad hoc in occasione del censimento. Il Comitato è nato dall'impegno e dal lavoro del Tavolo delle Associazioni del Centro storico di Perugia, che hanno unito le forze e lanciato un appello condiviso a favore di un luogo che rappresenta un punto di riferimento per i cittadini di Perugia.

CONTRIBUTO: 20.000 €

Ultime News

“I Luoghi del Cuore”: concluso il restauro dell’Arco dell’Arcadia a Perugia

2019-05-09

Grazie ai contributo "I Luoghi del Cuore" e del contributo del Comune di Perugia si è concluso l’intervento di restauro dell’Arco dell’Arcad...

5 Luoghi del Cuore ti dicono Grazie

2017-12-01

Dal Foro Boario di Forlì al piccolo gioiello dell’abbazia di San Giusto al Pinone (PO), dal borgo abbandonato di Monterano alla maestosa ope...

24 Luoghi del Cuore vi dicono "Grazie"

2017-11-21

Il FAI annuncia 24 progetti di recupero per altrettanti Luoghi del Cuore votati durante il censimento 2016...
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2018

5,544° Posto

15 Voti
Censimento 2016

28° Posto

10,545 Voti
Censimento 2012

2,175° Posto

6 Voti

Scopri altri luoghi vicini

22,790°
3 voti

Area urbana, piazza

BELVEDERE DI PERUGIA VERSO ASSISI

PERUGIA

32,550°
1 voto

Castello, rocca

CASTELLO DELL'OSCANO

PERUGIA

27,490°
2 voti

Monumento, statua, elemento architettonico

MURA ETRUSCHE

PERUGIA

32,550°
1 voto

Palazzo storico, dimora storica

PALAZZO BALDESCHI

PERUGIA

Scopri altri luoghi simili

25°
15,619 voti

Giardino, parco urbano

GIARDINI PENSILI DUCALI

BOVINO, FOGGIA

31°
13,507 voti

Giardino, parco urbano

IL PARCO VILLA GABRIELI

OVADA, ALESSANDRIA

58°
6,838 voti

Giardino, parco urbano

GIARDINO ATELIER DI SCULTURA DEL MAESTRO SPOSITO

GHEZZANO, PISA

81°
5,290 voti

Giardino, parco urbano

PARCO WENNER, VILLA COMUNALE DI SCAFATI

SCAFATI, SALERNO

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

GIARDINI DEL FRONTONE

PERUGIA

Condividi
GIARDINI DEL FRONTONE
I giardini del Frontone sono degli storici giardini di Perugia, siti nel quartiere di Borgo XX Giugno o Borgo Bello, adiacenti alla basilica di San Pietro. Sin dal 1275 è fatta menzione, nei civici annali, di una piazza del campo di battaglia nella quale si prendeva parte al gioco della sassaiola, attività ludica che coinvolgeva giovani e non solo, passione dei perugini; il luogo dedicato a questo passatempo divenne poi quello in cui sono attualmente situati i giardini del Frontone. Sotto Braccio Fortebraccio, tra il 1414 e il 1420, vennero erette delle mura intorno al sito che venne utilizzato come "piazza d'arme" per le esercitazioni militari dei giovani, tanto da essere chiamato "piazza d'armi di Braccio". I tempi tuttavia cambiarono, alla fine del Quattrocento i passatempi a sfondo bellicoso lasciarono il posto a nuovi divertimenti come la corsa al palio, i tornei e numerose feste, tanto che i giardini presero il nome di "piazza d'Amore" con Braccio Baglioni. Alla morte del Baglioni il Frontone venne abbandonato, non si hanno fonti su quello che fu il suo utilizzo: si pensa quindi che rimase inutilizzato, lasciato nelle mani della natura incolta fino al Settecento, quando l'Accademia dell'Arcadia fece il suo ingresso a Perugia. Ospitò i poeti della "Colonia Arcadica Augusta" che, agli inizi del '700, ne delinearono la configurazione attuale.  Il parco è costituito da tre viali paralleli con alberature a lecci e termina in un piccolo anfiteatro, realizzato dall`architetto Vincenzo Ciofi (sec XVII – XVIII). Il giardino prende nome dalla fronte dell’arco di trionfo, che chiude l’anfiteatro, realizzato su progetto di Baldassare Orsini (1778-1780). La composizione della vegetazione è semplice, ma pregiata, caratterizzata da specie arbustive ed erbacee stagionali inserite tra alberi secolari simbolo dell'antichità e dell'importanza di questo luogo. Il parco è in piano, totalmente accessibile, con viali dotati di fondo in ghiaietto. Attualmente, per la sua favorevole esposizione soleggiata, è spazio di incontro di mamme con bambini, di anziane signore che sostano ai tavolini all’aperto, di amici dei cani e di amanti del jogging. Il luogo è sede di concerti e manifestazioni e, durante il periodo estivo, ospita una rassegna cinematografica all’aperto e l'Umbria Jazz Festival. I cittadini segnalano che i giardini versano in stato di degrado ed incuria: il muro di cinta presenta delle crepe ed è parzialmente recintato, mentre l’arco è circondato da una transenna in legno per proteggere da eventuali crolli. Nel 2013 è stato realizzato un impianto di illuminazione a led, mentre grazie all’Art Bonus 2015 si sono raccolti i fondi per il restauro delle statue e dell’Arco del Frontone, tuttavia la cittadinanza vorrebbe che i Giardini venissero definitivamente ristrutturati e valorizzati.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2012, 2016, 2018

News

Attualità

“I Luoghi del Cuore”: concluso il restauro dell’Arco dell’Arcadia a Perugia

2019-05-09

Grazie ai contributo "I Luoghi del Cuore" e del contributo del Comune di Perugia si è concluso l’intervento di restauro dell’Arco dell’Arcad...

Attualità

5 Luoghi del Cuore ti dicono Grazie

2017-12-01

Dal Foro Boario di Forlì al piccolo gioiello dell’abbazia di San Giusto al Pinone (PO), dal borgo abbandonato di Monterano alla maestosa ope...

Attualità

24 Luoghi del Cuore vi dicono "Grazie"

2017-11-21

Il FAI annuncia 24 progetti di recupero per altrettanti Luoghi del Cuore votati durante il censimento 2016...
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te