ISCRIVITI AL FAI
Accedi
FAI per me
1.600 convenzioni dedicate agli iscritti FAI

Giadini del Castello Quistini

ROVATO, BRESCIA

Condividi
Giadini del Castello Quistini
Parchi & Giardini > Giardini

GIARDINI DI CASTELLO QUISTINI, ROVATO, BRESCIA

Scopri come usufruire grazie alla tua tessera FAI del biglietto ridotto (sconto del 13%) per i Giardini di Castello Quistini a Rovato (Brescia). Una collezione con oltre 1500 varietà di rose, angoli verdi, un giardino bioenergetico, il brolo dove trovare le più strane e antiche varietà di piante da frutto e un piccolo orto dei semplici.

 

Per gli iscritti FAI: 7,00 Euro invece di 8,00

 

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Scarica l'app del FAI
Una guida alla bellezza da portare sempre con te per conoscere luoghi, sconti ed eventi unici

GIARDINI DI CASTELLO QUISTINI

ROVATO, BRESCIA

Condividi
GIARDINI DI CASTELLO QUISTINI
Conosciuto anche come Palazzo Porcellaga, dal nome del nobile che lo fece costruire nel 1560 come propria residenza di campagna fortificata, Ottaviano Porcellaga appunto, Castello Quistini si presenta con una forma a pentagono irregolare circondata da mura sottili ma con cinque torrioni di difesa angolari ed una torre a quattro piani all'interno. Il Castello, costruito in pietra di Sarnico, tipica dell'area del Lago d'Iseo, è privato ma è possibile visitare alcune sale, come la Sala Grottesca con decorazioni ottocentesche ed il maestoso Salone di 150 mq ad unica campata, oltre al grande giardino botanico di circa 10.000 mq con una collezione di 1500 varietà di rose, fra antiche, moderne e inglesi. Il percorso proposto ai visitatori è denominato "Tra Rose, Storia e Leggenda" e consente la scoperta di molti angoli verdi nascosti, fra i quali sono disseminate le originali sculture realizzate con materiali di riciclo dal proprietario del Castello Marco Mazza. Si passa dal Giardino Segreto delle Ortensie, con tante varietà particolari di questa specie vegetale, al Giardino Bioenergetico, progettato dall'ecodesigner Marco Nieri, dai percorsi olfattivi che stimolano i sensi, al piccolo hortus con circa 50 varietà di piante officinali e curative, dal brolo, l'antico frutteto con piante insolite come il biricoccolo, un ibrido naturale fra susina ed albicocca, al profumatissimo Labirinto delle Rose. La visita si svolge in modo autonomo ed è facilitata da mappe fornite all'ingresso, alle 16:00 è comunque previsto un tour guidato di circa un'ora che vi consigliamo di non perdere.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2014, 2016
Convenzioni in questo luogo
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Scarica l'app del FAI
Una guida alla bellezza da portare sempre con te per conoscere luoghi, sconti ed eventi unici

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te