Iscriviti al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
GIARDINO BOTANICO REA

GIARDINO BOTANICO REA

SAN BERNARDINO, TORINO

793°

POSTO

212

VOTI 2020
GIARDINO BOTANICO REA
É un piccolo giardino botanico che svolge una attività di ricerca ma che sopratutto è bello visitare perchè è un luogo di pace e silenzio. Si sviluppa su un pendio soleggiato all'inizio di una valle alpina del Piemonte, poco nota: la Val Sangone, anch'essa pacifica e poco estesa come il suo giardino botanico. Il giardino ha una bellissima collezione di Iris, due piccole serre, per piante grasse e di foresta pluviale, e zone dedicate alla flora locale e a quella alpina. Vasche piene di piante acquatiche più svariati altri ambienti floristici tipici, aggiungono varietà al percorso che ognuno può costruire da sè. Ma qua e là affiorano anche le tracce di una inestinguibile curiosità botanica. Grandi alberi circondano la valletta con il prato degli iris. É un luogo talmente solitario che si è accompagnati dal canto delle rane delle vasche e degli uccelli. Libellule azzurre volano sull'acqua. Il giardino fu realizzato negli anni '60 da un appassionato e da anni è di proprietà della Regione Piemonte. Questo ne ha fatto un luogo a libera fruizione ma ne limita ovviamente le risorse. Ma le piante vanno curate senza soste, se no tutto scompare naturalmente. Grazie all'impegno di chi se ne occupa il giardino resiste e riesce ad accogliere i visitatori più curiosi e riesce a fare ricerca. Come per esempio quella per la coltivazione di varietà antichissime di cereali, condotta con agricoltori della valle. Questo luogo merita contemplazione e aiuto.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.

Materiali di raccolta voti

Aiuta il tuo luogo del cuore a scalare la classifica: invita i tuoi amici e conoscenti a votarlo e raccogli tu stesso i voti. Il tuo gesto può fare la differenza. Scarica i materiali personalizzati, attiva i tuoi contatti e coinvolgi il tuo territorio: più numerosi saranno i voti, più il FAI riuscirà a portare questo luogo all’attenzione locale e nazionale. Comincia ora!

Vota altri luoghi vicini

22,934°
5 voti

Castello, rocca

LA TORRE E I RESTI DEL CASTELLO

TRANA, TORINO

6,968°
18 voti

Cappella

CAPPELLA DI SAN SEBASTIANO

GIAVENO, TORINO

17,670°
7 voti

Area naturale

AQUILA ALPE COLOMBINO

GIAVENO, TORINO

Vota altri luoghi simili

34,820 voti

Palazzo storico, dimora storica

CASTELLO E PARCO DI SAMMEZZANO

REGGELLO, FIRENZE

34,744 voti

Ferrovia storica, ferrovia

CUNEO-VENTIMIGLIA-NIZZA: LA FERROVIA DELLE MERAVIGLIE

VENTIMIGLIA, CUNEO

20,343 voti

Ponte

PONTE DELL'ACQUEDOTTO

GRAVINA IN PUGLIA, BARI

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

GIARDINO BOTANICO REA

SAN BERNARDINO, TORINO

GIARDINO BOTANICO REA
É un piccolo giardino botanico che svolge una attività di ricerca ma che sopratutto è bello visitare perchè è un luogo di pace e silenzio. Si sviluppa su un pendio soleggiato all'inizio di una valle alpina del Piemonte, poco nota: la Val Sangone, anch'essa pacifica e poco estesa come il suo giardino botanico. Il giardino ha una bellissima collezione di Iris, due piccole serre, per piante grasse e di foresta pluviale, e zone dedicate alla flora locale e a quella alpina. Vasche piene di piante acquatiche più svariati altri ambienti floristici tipici, aggiungono varietà al percorso che ognuno può costruire da sè. Ma qua e là affiorano anche le tracce di una inestinguibile curiosità botanica. Grandi alberi circondano la valletta con il prato degli iris. É un luogo talmente solitario che si è accompagnati dal canto delle rane delle vasche e degli uccelli. Libellule azzurre volano sull'acqua. Il giardino fu realizzato negli anni '60 da un appassionato e da anni è di proprietà della Regione Piemonte. Questo ne ha fatto un luogo a libera fruizione ma ne limita ovviamente le risorse. Ma le piante vanno curate senza soste, se no tutto scompare naturalmente. Grazie all'impegno di chi se ne occupa il giardino resiste e riesce ad accogliere i visitatori più curiosi e riesce a fare ricerca. Come per esempio quella per la coltivazione di varietà antichissime di cereali, condotta con agricoltori della valle. Questo luogo merita contemplazione e aiuto.
Campagne in corso in questo luogo
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te