Iscriviti al FAI
I GIGANTI DELLA SILA | ph. Giuseppe Intrieri | © FAI - Fondo Ambiente Italiano

I Giganti della Sila

Una riserva biogenetica con un casino di caccia seicentesco nel Parco Nazionale della Sila sull’Appennino calabrese

Condividi
I Giganti della Sila
Gentili ospiti, bentornati nei Beni del FAI!
In questi mesi tante cose sono cambiate, per tutti e anche per noi. Ci siamo organizzati e siamo felici di tornare a offrirvi un’esperienza di visita ricca e serena, in totale sicurezza. Abbiamo bisogno, però, della vostra collaborazione e del rispetto di poche semplici regole che potete consultare qui.
Vi ricordiamo che tutte le visite sono solo su prenotazione.
Clicca qui per saperne di più

tipologia

Bene aperto al pubblico

contatti

366 6152986
faisila@fondoambiente.it

luogo accessibile

Vi ricordiamo che per le visite è vivamente consigliata la prenotazione.

Clicca sul bottone per prenotare.

Unico nel suo genere, questo maestoso bosco secolare nel centro della Calabria sopravvive intatto dal Seicento all’ombra dei suoi imponenti “patriarchi”, che danno origine a un grandioso spettacolo della natura.

Affidato in concessione al FAI dal Parco Nazionale della Sila, nel 2016

READ THE ENGLISH VERSION

Sull’altipiano della Sila si conservano alberi alti fino a 45 metri, dal tronco largo 2 e dall’età straordinaria di 350 anni, testimoni delle antiche selve silane. Un bosco ultracentenario con oltre 60 esemplari di pini larici e aceri montani piantati nel Seicento dai Baroni Mollo, proprietari del vicino Casino, donato al FAI nel 2016.

La selva fu sfruttata nei secoli dai pastori per estrarre dai tronchi una resina infiammabile come la pece; era una risorsa preziosa che tra Sei e Settecento fu oggetto di numerosi provvedimenti del governo di Napoli, emessi per limitare le frequenti minacce di abbattimento. Con la Seconda Guerra Mondiale, i terreni furono espropriati e reintegrati poi nel patrimonio dell’Ex Azienda di Stato per le Foreste Demaniali che, insieme alla famiglia Mollo, promosse l’istituzione dell’attuale Riserva Naturale Guidata Biogenetica allo scopo di studiare, conservare geneticamente e tutelare questo patrimonio storico-naturale di enorme valore. L’intervento dell’uomo, oggi, ha il solo scopo di lasciare che la natura faccia il suo corso, e poter così osservare l’evoluzione naturale del bosco offrendo un ambiente spontaneo ad animali che vivono ormai in pochi altri luoghi del Paese.

Passeggiare in mezzo a questo prodigio di indubbia spettacolarità suscita meraviglia e ammirazione: il FAI ne garantisce l’apertura al pubblico e si avvia a restaurare l’antico Casino Mollo che diventerà sede di un coinvolgente racconto dedicato alla storia di questo lembo di paesaggio rurale calabro, dal Seicento ad oggi.

Loading

Da non perdere

Bosco di Fallistro, I GIGANTI DELLA SILA, SPEZZANO DELLA SILA (CS )
Alberi alti come palazzi

I 58 pini larici che, coi loro 40 metri di altezza, sono l’ultima, maestosa testimonianza dell’antica Silva Brutia celebrata dagli scrittori latini.

Leggi tutto
Attività nel bosco, I GIGANTI DELLA SILA, SPEZZANO DELLA SILA (CS )
Le attività per l’infanzia

I laboratori di educazione ambientale, dove i più piccoli, grazie ad attività pensate per loro, potranno acquisire consapevolezza e sensibilità nei confronti...

Leggi tutto
Attività nel bosco, I GIGANTI DELLA SILA, SPEZZANO DELLA SILA (CS )
Le attività nella natura

Le attività ricreative offerte dal Parco Nazionale della Sila: escursioni a piedi o in mountain bike, sessioni di orienteering e bird watching, percorsi...

Leggi tutto
Orto botanico, I GIGANTI DELLA SILA, SPEZZANO DELLA SILA (CS )
Il centro visite Cupone

Originariamente segheria, poi centro di produzione di colofonia ed essenza di trementina, quindi falegnameria, oggi la località di Cupone è un polo propulsore...

Leggi tutto
Treno della Sila, I GIGANTI DELLA SILA, SPEZZANO DELLA SILA (CS )
Il treno della Sila

Il treno della Sila, costruito nel 1926, che ancora oggi porta i passeggeri alla più alta stazione ferroviaria a scartamento ridotto d'Europa: un viaggio...

Leggi tutto
Scopri chi ci sostiene sul territorio acquistando biglietti di ingresso per i propri clienti

Dove dormire

Hotel Tasso
Via Tasso, 87052 Spezzano Sila CS
www.hoteltasso.it

Ultime News

Attualità

I Beni del FAI e il racconto di 25 tonalità di “verde”

2020-07-31

Le Giornate FAI all’aperto sono state l’occasione per conoscere meglio il nostro patrimonio “verde”. Nei Beni del FAI si possono continuare ...

Attualità

I Beni del FAI sono uno scrigno di biodiversità

2020-07-28

I Beni del FAI, oltre essere sostenibili, sono un vero e proprio scrigno di biodiversità, grazie ai numerosi ecosistemi che la Fondazione tu...

Attualità

Tornano le Sere FAI d’Estate, per vivere fino a tarda sera i nostri Beni

2020-07-10

I Beni del FAI sono una meta ideale per le vacanze in Italia e il turismo di prossimità. Le Sere FAI d’Estate offrono un ricco calendario di...

Attualità

Giornate FAI all’aperto. Percorsi di birdwaching nei nostri Beni

2020-06-25

Le Giornate FAI all’aperto sono l’occasione per conoscere la ricca biodiversità che ospitiamo nei nostri Beni. Esperti ornitologi accompagne...

Ti potrebbero interessare

Parco Villa Gregoriana

TIVOLI, ROMA

Uno scenario unico fra i templi romani e il fragore delle cascate di Tivoli

Maso Fratton Valaja

SPORMAGGIORE, TRENTO

Una testimonianza di abitazione rurale ai margini del Parco Naturale Adamello Brenta

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te