ISCRIVITI AL FAI A -10€
Scopri e proteggi l’Italia più bella
Scopri e proteggi l’Italia più bella
PER SEMPRE E PER TUTTI

Fino al 31 ottobre Ricordati di Salvare l’Italia: sostieni la campagna di raccolta fondi del FAI.

I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare

ISTITUTO MAGISTRALE REGINA MARGHERITA

PALERMO

1,061°

POSTO

51

VOTI 2018
ISTITUTO MAGISTRALE REGINA MARGHERITA
L'Istituto Magistrale Statale "Regina Margherita" sorge nelle immediate vicinanze del Cassaro (oggi corso Vittorio Emanuele II) che sin dai tempi più antichi è stata l’arteria principale della "Città di Palermo", essenziale per il collegamento tra il Palazzo degli Emiri, poi Palazzo Reale, e il mare. L’intero percorso del Cassaro è stato la sede più ambita delle grandi costruzioni ecclesiastiche e aristocratiche con un’attività costruttiva che si protrasse fino al XVIII sec. In questo contesto le strutture del liceo "Regina Margherita" sono parte integrante di una delle zone più ricche di storia e di stratificazioni urbanistiche di tutta la città: il Mandamento Palazzo Reale. L’Istituto scolastico occupa lo spazio che una volta faceva parte del complesso monastico basiliano del SS. Salvatore fondato in epoca normanna e riadattato e ampliato nei secoli successivi fino alle recenti modifiche determinate dal danneggiamento nel 1943 dovute ad un violento bombardamento alleato. Nonostante ciò, il suo vissuto è ancora oggi ben leggibile nel giardino interno dove prospetta il plesso settecentesco denominato dell'Origlione, nei resti quattrocenteschi della domus magna edificata dalla famiglia Artale prospiciente sulla via del Protonotaro, nel porticato cinquecentesco situato nel plesso centrale e nel cosiddetto Refettorio dove sono visibili oltre allo scalone monumentale realizzato in pietra di Billiemi nel 1718 (al momento non utilizzabile) le testimonianze architettoniche della primitiva chiesa medievale del SS. Salvatore e nell'edificio del Teatro costruito durante gli anni del fascismo.(Testo tratto da una relazione prodotta dai ragazzi della 5°V del Liceo Linguistico, a.s. 2017-2018)

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

Materiali di raccolta voti

Aiuta il tuo luogo del cuore a scalare la classifica: invita i tuoi amici e conoscenti a votarlo e raccogli tu stesso i voti. Il tuo gesto può fare la differenza. Scarica i materiali personalizzati, attiva i tuoi contatti e coinvolgi il tuo territorio: più numerosi saranno i voti, più il FAI riuscirà a portare questo luogo all’attenzione locale e nazionale. Comincia ora!

Vota altri luoghi vicini

2,143°
23 voti

Altro

CASERMA DEI VIGILI DEL FUOCO “IGNAZIO CARAMANNA"

PALERMO

1,983°
25 voti

Palazzo storico, dimora storica

PALAZZO BRANCIFORTE

PALERMO

Vota altri luoghi simili

60°
1,600 voti

Monastero

CONVENTO DI SANTA MARIA DEL ROGATO

ALCARA LI FUSI, MESSINA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Scarica l'app del FAI
Una guida alla bellezza da portare sempre con te per conoscere luoghi, sconti ed eventi unici

ISTITUTO MAGISTRALE REGINA MARGHERITA

PALERMO

ISTITUTO MAGISTRALE REGINA MARGHERITA
L'Istituto Magistrale Statale "Regina Margherita" sorge nelle immediate vicinanze del Cassaro (oggi corso Vittorio Emanuele II) che sin dai tempi più antichi è stata l’arteria principale della "Città di Palermo", essenziale per il collegamento tra il Palazzo degli Emiri, poi Palazzo Reale, e il mare. L’intero percorso del Cassaro è stato la sede più ambita delle grandi costruzioni ecclesiastiche e aristocratiche con un’attività costruttiva che si protrasse fino al XVIII sec. In questo contesto le strutture del liceo "Regina Margherita" sono parte integrante di una delle zone più ricche di storia e di stratificazioni urbanistiche di tutta la città: il Mandamento Palazzo Reale. L’Istituto scolastico occupa lo spazio che una volta faceva parte del complesso monastico basiliano del SS. Salvatore fondato in epoca normanna e riadattato e ampliato nei secoli successivi fino alle recenti modifiche determinate dal danneggiamento nel 1943 dovute ad un violento bombardamento alleato. Nonostante ciò, il suo vissuto è ancora oggi ben leggibile nel giardino interno dove prospetta il plesso settecentesco denominato dell'Origlione, nei resti quattrocenteschi della domus magna edificata dalla famiglia Artale prospiciente sulla via del Protonotaro, nel porticato cinquecentesco situato nel plesso centrale e nel cosiddetto Refettorio dove sono visibili oltre allo scalone monumentale realizzato in pietra di Billiemi nel 1718 (al momento non utilizzabile) le testimonianze architettoniche della primitiva chiesa medievale del SS. Salvatore e nell'edificio del Teatro costruito durante gli anni del fascismo.(Testo tratto da una relazione prodotta dai ragazzi della 5°V del Liceo Linguistico, a.s. 2017-2018)
Campagne in corso in questo luogo
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Scarica l'app del FAI
Una guida alla bellezza da portare sempre con te per conoscere luoghi, sconti ed eventi unici

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te