Iscriviti al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
ORATORIO DELLA BEATA VERGINE ANNUNCIATA DI PONTEMANCO

ORATORIO DELLA BEATA VERGINE ANNUNCIATA DI PONTEMANCO

DUE CARRARE, PADOVA

83°

POSTO

2,053

VOTI 2020
ORATORIO DELLA BEATA VERGINE ANNUNCIATA DI PONTEMANCO
L’Oratorio della Beata Vergine Annunciata di Due Carrare (altrimenti detto di Santa Maria Annunziata) è un piccolo edificio sacro – aperto al pubblico - situato nel pittoresco borgo di Pontemanco che, lungo le rive del canale Biancolino che vi scorre placido, sin dal tardo medioevo ha sviluppato il suo caratteristico abitato intorno ad una secolare attività molitoria ed alle ville patrizie ivi presenti. Eretto in origine (la prima testimonianza è del 1548) come oratorio privato della adiacente villa Pasqualigo (poi Grimani, ora Fortini), assunse già dal Seicento funzione di oratorio pubblico. L’Oratorio è un piccolo scrigno – piccolo, ma prezioso documento artistico tra i più originali del territorio - che incredibilmente conserva ancora al suo interno gli originali affreschi e decorazioni, le opere d’arte, gli arredi fissi e mobili, tutti databili all’ultimo quarto del Seicento, tanto da risultare quasi un unicum: vi persistono il ricco apparato decorativo barocco, insolitamente integro pur se molto degradato, rappresentato dagli affreschi parietali e dalla decorazione del cassettonato ligneo a soffitto; gli stalli lignei perimetrali; l’altare marmoreo con pala e busti lapidei; le acquasantiere in rame sbalzato; le mantovane in legno e cartone romano; il pavimento in cotto esagonale, ed una parte dei banchi ed inginocchiatoi da chiesa. La proprietà del bene è attualmente della Parrocchia di Carrara San Giorgio. Il complesso dell’oratorio e dell’adiacente villa presenta caratteri di importanza – architettonica ed artistica - e meritevolezza di conservazione tali, che il Ministero per i Beni Culturali ed Ambientali ha ritenuto, nel 1993, di apporre il vincolo monumentale ai sensi della L. 1089/1939. Oggetto di venerazione nel corso dei secoli non solo da parte dei residenti della località, ha vissuto negli ultimi decenni una fase di prolungato degrado, stante l’impossibilità dei contradaioli e della parrocchia di far fronte alle notevoli spese necessarie per un corretto quanto dovuto restauro. Oggi il dissesto igienico-statico del fabbricato ed il deperimento dei suoi contenuti ne minacciano l’integrità storico-artistica. Il vivo coinvolgimento di borghigiani e parrocchia – pur nelle angustie economiche della piccola comunità – sta attuando già da tempo, a piccoli passi, i primi interventi. Grazie al censimento “I Luoghi del Cuore”, questo piccolo bene – già caro a quanti lo vivono, ma anche a quanti lo hanno scoperto talvolta per caso – si spera possa essere posto all’attenzione pubblica, aiutandone il completo restauro.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.

Materiali di raccolta voti

Aiuta il tuo luogo del cuore a scalare la classifica: invita i tuoi amici e conoscenti a votarlo e raccogli tu stesso i voti. Il tuo gesto può fare la differenza. Scarica i materiali personalizzati, attiva i tuoi contatti e coinvolgi il tuo territorio: più numerosi saranno i voti, più il FAI riuscirà a portare questo luogo all’attenzione locale e nazionale. Comincia ora!
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2018

22,790° Posto

3 Voti
Censimento 2016

13,852° Posto

4 Voti
Censimento 2014

10,956° Posto

1 Voti
Censimento 2004

548° Posto

3 Voti

Vota altri luoghi vicini

3,160°
31 voti

Abbazia

ABBAZIA DI S. STEFANO DI CARRARA

DUE CARRARE, PADOVA

9,616°
9 voti

Chiesa

CHIESETTA DI SANTA MARIA DEL PIGOZZO

DUE CARRARE, PADOVA

8,357°
10 voti

Castello, rocca

CASTELLO DI SAN PELAGIO - MUSEO DELL'ARIA

DUE CARRARE, PADOVA

Vota altri luoghi simili

17,003 voti

Palazzo storico, dimora storica

CASTELLO E PARCO DI SAMMEZZANO

REGGELLO, FIRENZE

12,539 voti

Ferrovia storica, ferrovia

CUNEO-VENTIMIGLIA-NIZZA: LA FERROVIA DELLE MERAVIGLIE

VENTIMIGLIA, CUNEO

12,214 voti

Ponte

PONTE DELL'ACQUEDOTTO

GRAVINA IN PUGLIA, BARI

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

ORATORIO DELLA BEATA VERGINE ANNUNCIATA DI PONTEMANCO

DUE CARRARE, PADOVA

ORATORIO DELLA BEATA VERGINE ANNUNCIATA DI PONTEMANCO
L’Oratorio della Beata Vergine Annunciata di Due Carrare (altrimenti detto di Santa Maria Annunziata) è un piccolo edificio sacro – aperto al pubblico - situato nel pittoresco borgo di Pontemanco che, lungo le rive del canale Biancolino che vi scorre placido, sin dal tardo medioevo ha sviluppato il suo caratteristico abitato intorno ad una secolare attività molitoria ed alle ville patrizie ivi presenti. Eretto in origine (la prima testimonianza è del 1548) come oratorio privato della adiacente villa Pasqualigo (poi Grimani, ora Fortini), assunse già dal Seicento funzione di oratorio pubblico. L’Oratorio è un piccolo scrigno – piccolo, ma prezioso documento artistico tra i più originali del territorio - che incredibilmente conserva ancora al suo interno gli originali affreschi e decorazioni, le opere d’arte, gli arredi fissi e mobili, tutti databili all’ultimo quarto del Seicento, tanto da risultare quasi un unicum: vi persistono il ricco apparato decorativo barocco, insolitamente integro pur se molto degradato, rappresentato dagli affreschi parietali e dalla decorazione del cassettonato ligneo a soffitto; gli stalli lignei perimetrali; l’altare marmoreo con pala e busti lapidei; le acquasantiere in rame sbalzato; le mantovane in legno e cartone romano; il pavimento in cotto esagonale, ed una parte dei banchi ed inginocchiatoi da chiesa. La proprietà del bene è attualmente della Parrocchia di Carrara San Giorgio. Il complesso dell’oratorio e dell’adiacente villa presenta caratteri di importanza – architettonica ed artistica - e meritevolezza di conservazione tali, che il Ministero per i Beni Culturali ed Ambientali ha ritenuto, nel 1993, di apporre il vincolo monumentale ai sensi della L. 1089/1939. Oggetto di venerazione nel corso dei secoli non solo da parte dei residenti della località, ha vissuto negli ultimi decenni una fase di prolungato degrado, stante l’impossibilità dei contradaioli e della parrocchia di far fronte alle notevoli spese necessarie per un corretto quanto dovuto restauro. Oggi il dissesto igienico-statico del fabbricato ed il deperimento dei suoi contenuti ne minacciano l’integrità storico-artistica. Il vivo coinvolgimento di borghigiani e parrocchia – pur nelle angustie economiche della piccola comunità – sta attuando già da tempo, a piccoli passi, i primi interventi. Grazie al censimento “I Luoghi del Cuore”, questo piccolo bene – già caro a quanti lo vivono, ma anche a quanti lo hanno scoperto talvolta per caso – si spera possa essere posto all’attenzione pubblica, aiutandone il completo restauro.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2004, 2014, 2016, 2018
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te