Iscriviti al FAI
Giornate FAI d'Autunno
17 - 18 ottobre e 24 - 25 ottobre
Osservatorio Geofisico

Osservatorio Geofisico

MODENA

Condividi
Osservatorio Geofisico

Apertura a cura di

Gruppo FAI Giovani di Modena

Orario

Sabato: 10:00 - 18:00
Note: Ultimo ingresso ore 17.

Domenica: 10:00 - 18:00
Note: Ultimo ingresso ore 17.

Attenzione: in caso di grande affluenza gli ingressi potrebbero essere sospesi prima dell'orario di chiusura indicato

Contributo suggerito a partire da: € 3,00

L'Osservatorio Geofisico è un luogo di notevole pregio sia dal punto di vista architettonico, sia per i numerosi beni storici in esso contenuti. Questo luogo è stato a lungo chiuso al pubblico per le numerose vicissitudini che ne hanno pregiudicato la sicurezza, ovvero incendi e terremoti. La ristrutturazione, completata nel febbraio 2019, ha permesso la riapertura al pubblico di questo luogo eccezionale, ma poco conosciuto anche alla stessa comunità modenese. La storia della città di Modena si intreccia a quella dell’Osservatorio, curiose sono le osservazioni manoscritte dal primo direttore, il Professor Bianchi, a proposito dei moti di Ciro Menotti. Notevoli gli strumenti costruiti dal Professor Domenico Ragona, il cui “evaporigrafo” in fotografia è stato presentato all’esposizione Universale di Londra.

Visite a cura di

Apprendisti Ciceroni Liceo Scientifico Tassoni - Modena, Liceo Scientifico Wiligelmo - Modena, Istituto Tecnico Economico Barozzi - Modena, Istituto Istruzione Superiore Meucci - Carpi

Gallery

Altri luoghi presenti in questo itinerario

Palazzo Universitario - Museo di Zoologia

MODENA

Aperture vicine

Palazzo Universitario - Museo di Zoologia

MODENA

Nuova luce sulla Basilica della Ghiara

REGGIO EMILIA

La piccola Ghiara: artisti nella Chiesa di San Giovannino

REGGIO EMILIA

La grande Sala da pranzo nel Palazzo Ducale, oggi Sala del Consiglio della Provincia

REGGIO EMILIA

Museo della Beata Vergine dalla Ghiara

REGGIO EMILIA

Palazzo Magnanini

MIRANDOLA, MODENA

L'ampliamento del Cimitero degli Architetti Cesare Leonardi e Franca Stagi

CONCORDIA SULLA SECCHIA, MODENA

Le antiche case rurali e il paesaggio circostante. Per non dimenticare!

PIEVE DI CENTO, BOLOGNA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

OSSERVATORIO GEOFISICO

MODENA

OSSERVATORIO GEOFISICO
L'Osservatorio Geofisico fu istituito nel 1826 per volere del Duca Francesco IV d’Este che concesse in uso perpetuo gratuito la torre di levante Palazzo Ducale per l’istituzione, allora, di un Osservatorio Astronomico. Nel corso degli anni, subì una lunga evoluzione sia per il mutare degli interessi scientifici sia per i fatti storici intercorsi, dall’Unità d’Italia alle Guerre mondiali, divenendo prima Osservatorio Meteorologico e poi Geofisico. Fin dalla nascita, oltre alle osservazioni degli astri, erano annotate anche le condizioni e le osservazioni meteorologiche originando così la serie storica meteoclimatica di Modena, una delle più lunghe e ininterrotte d’Italia. L’Osservatorio include anche un Museo Astronomico e Geofisico che ne raccoglie il notevole patrimonio storico museale come i manoscritti delle osservazioni, libri e documentazione storica, strumenti scientifici del XIX-XX secolo astronomici, meteorologici, geofisici e ottici.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
Giornata FAI d'Autunno
2019
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te