Iscriviti al FAI

PALAZZO DE VICO

MACERATA

PALAZZO DE VICO
Il palazzo viene costruito agli inizi del XVI secolo per volere del pesarese Matteo De Vico, insigne giureconsulto e cittadino maceratese dal 1520, che aveva acquistato una casa preesistente, primo nucleo del palazzo. A partire dal 1522 e nei secoli successivi l'edificio subì notevoli rimaneggiamenti, fino a quando nel 1795 assunse la forma odierna: la facciata e la loggia interna sono realizzate su progetto di Pietro Augustoni da Como nel 1795, i soffitti del piano nobile sono di Giovanni Anastasi e di padre Onorato di San Cristoforo. Dei membri della famiglia De Vico merita una menzione particolare il capitano Francesco De Vico, reo di omicidi e rapine, condannato a morte nel 1545, ma che riuscì ad ottenere l'impunità e la restituzione dei beni confiscatigli, vivendo da cittadino onorato. Tra gli ultimi discendenti della famiglia si annovera l’astronomo gesuita Francesco De Vico, che nell’Ottocento, come recita la lapide sulla facciata, scoprì due comete che portano il suo nome.
Storico campagne in questo luogo
Giornate FAI di Primavera
2019
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te