Iscriviti al FAI

PALAZZO MARAZZI

CREMA, CREMONA

PALAZZO MARAZZI
Documentato come proprietà di Giovan Tommaso Vimercati, che nel 1422 lo lasciò in eredità ai frati di Sant'Agostino, all'inizio del XVI secolo fu dimora della nobile famiglia dei Griffoni Sant'Angelo. Passò ai conti Scotti sino alla seconda metà del XVIII secolo ed ebbe poi diverse destinazioni d’uso (osteria e albergo del Pozzo nuovo). Dal 1843, sino all'inaugurazione della linea ferroviaria, fu punto di partenza delle diligenze per Lodi e Milano. Palazzo Marazzi tornò alle originarie funzioni abitative nel 1917, quando fu acquistato dal conte Fortunato Marazzi (1851-1921), generale e uomo politico che combatté negli anni 1915-16 sul Carso e diresse le operazioni per la conquista di Gorizia. L’edificio attuale, esito di rimaneggiamenti ottocenteschi e novecenteschi, è incentrato su un grande cortile rettangolare con due lati porticati. Un imponente scalone d’onore, con balaustra in pietra, conduce al piano nobile. Vi sono esposte quattro pregevoli opere di Iacopo e Leandro Bassano.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
Giornata FAI d'Autunno
2020
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te