ISCRIVITI AL FAI
Giornate FAI d'Autunno
Sabato 13 e domenica 14 ottobre
Paradisiello

Paradisiello

NAPOLI

Condividi
Paradisiello

Attenzione!

POSTI ESAURITI

Apertura a cura di

Gruppo FAI Giovani di Napoli

Orario

Domenica: 09:30 - 15:00 (ultimo ingresso 14:00)

Attenzione: in caso di grande affluenza gli ingressi potrebbero essere sospesi prima dell'orario di chiusura indicato

www.faiprenotazioni.it

Contributo suggerito a partire da: € 3,00

La storia di Vico Paradisiello si intreccia col sorgere della chiesa Santa Maria degli Angeli alle croci, eretta nel 1583, sulla collinetta detta volgarmente fuori Porta San Gennaro, quando venne costruita la strada via Michele Tenore da D. Isabelle Cueva, moglie del vice re duca d’Ossuna. A quel tempo tutta l’area era caratterizzata da campagne sterminate. Da questo momento in poi si comincia ad urbanizzare tutta l’area: a destra verso Sant'Eframo con la costruzione del monastero nel 1530 su un antichissimo sacello, a sinistra tutta l’area del Moiariello, e tra i due lati, proprio nell'interno, si cominciano già ad intravedere alcuni edifici sparsi lungo la salita del Paradisiello. Il Paradisiello diventerà così un luogo ambito per la nobiltà che cominciò a costruire residenze di vacanza e di svago appena fuori porta, arricchite da fertilissime campagne che ancora oggi racchiudono quella immensa fertilità; luoghi di frescura con panorami mozzafiato.

Visite a cura di

Arch. Stefania Salvetti e volontari FAI Giovani

Inziative speciali

Il Paradisiello è visitabile solo su prenotazione. Non perdetevi la prima visita del mattino, occasione unica in cui sarete guidati dall'Arch. Stefania Salvetti. Nel corso della giornata i visitatori saranno inoltre deliziati con una varietà di prodotti coltivati nel vivaio, dalle bevande agli agrumi e la frutta!

Gallery

, PARADISIELLO, NAPOLI
, PARADISIELLO, NAPOLI
, PARADISIELLO, NAPOLI
, PARADISIELLO, NAPOLI
, PARADISIELLO, NAPOLI

Altri luoghi presenti in questo itinerario

Complesso di Sant' Eframo Vecchio

NAPOLI

Giardino e Ipogeo di Babuk

NAPOLI

Real Orto Botanico

NAPOLI

Villa di Donato

NAPOLI

Aperture vicine

Real Orto Botanico

NAPOLI

Giardino e Ipogeo di Babuk

NAPOLI

Complesso di Sant' Eframo Vecchio

NAPOLI

Villa di Donato

NAPOLI

Ponti della Valle

MADDALONI, CASERTA

Palazzo della Prefettura

CASERTA

Torrione della Reggia

CASERTA

Baia di Ieranto

MASSA LUBRENSE, NAPOLI

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Scarica l'app del FAI
Una guida alla bellezza da portare sempre con te per conoscere luoghi, sconti ed eventi unici

PARADISIELLO

NAPOLI

PARADISIELLO
La storia di Vico Paradisiello si intreccia col sorgere della chiesa Santa Maria degli Angeli alle croci, eretta nel 1583, sulla collinetta detta volgarmente fuori Porta San Gennaro, quando venne costruita la strada via Michele Tenore da D. Isabelle Cueva, moglie del vice re duca d’Ossuna. A quel tempo tutta l’area era caratterizzata da campagne sterminate. Da questo momento in poi si comincia ad urbanizzare tutta l’area: a destra verso Sant'Eframo con la costruzione del monastero nel 1530 su un antichissimo sacello, a sinistra tutta l’area del Moiariello, e tra i due lati, proprio nell'interno, si cominciano già ad intravedere alcuni edifici sparsi lungo la salita del Paradisiello. Il Paradisiello diventerà così un luogo ambito per la nobiltà che cominciò a costruire residenze di vacanza e di svago appena fuori porta, arricchite da fertilissime campagne che ancora oggi racchiudono quella immensa fertilità; luoghi di frescura con panorami mozzafiato.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
Giornata FAI d'Autunno
2018
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Scarica l'app del FAI
Una guida alla bellezza da portare sempre con te per conoscere luoghi, sconti ed eventi unici

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te