ISCRIVITI AL FAI
Accedi

PARCO ARCHEOLOGICO DI NORBA

NORMA, LATINA

Condividi
PARCO ARCHEOLOGICO DI NORBA
La sua origine è da ricondursi al VII secolo a.C. Inizialmente ostile a Roma, nel 492 a.C. diventa colonia romana e la vede al suo fianco in molte guerre vittoriose. Le sue mura, costruite con grandi blocchi di pietra calcarea posti a secco, dette poligonali, si estendevano per 2662 metri racchiudendo un’area di circa 38 ettari. Al suo interno passavano le due importanti vie del cardo e del decumano che uscivano dalle mura attraverso quattro porte: la Porta Maggiore, da cui si accede alle rovine, la Porta Ninfina, la Porta Occidentale e la Porta Signina. Nel tessuto urbano erano presenti, su due diverse alture, un’acropoli chiamata “maggiore” e un’altra detta “minore”. Tra queste due alture sorge una struttura che doveva essere uno dei primi prototipi di terme, chiamata “castello delle acque”. Nel X secolo Norba diventa possedimento papale e papale e sede vescovile. Intorno al XII secolo, diventa una città fantasma e non sarà mai più popolata.
Storico campagne in questo luogo
Giornate FAI di Primavera
2018
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Scarica l'app del FAI
Una guida alla bellezza da portare sempre con te per conoscere luoghi, sconti ed eventi unici

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te