Iscriviti al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
RASIGLIA: SITO ARCHEOLOGICO INDUSTRIALE DEL TESSILE

RASIGLIA: SITO ARCHEOLOGICO INDUSTRIALE DEL TESSILE

RASIGLIA, PERUGIA

POSTO

32,120

VOTI 2018
Condividi
RASIGLIA: SITO ARCHEOLOGICO INDUSTRIALE DEL TESSILE
A Foligno, in provincia di Perugia, sorge la frazione di Rasiglia, nella valle del Menotre. Una Venezia di montagna in miniatura a più di 600 metri sul mare, Rasiglia è un intreccio di vicoli e vie d’acqua sorgiva, su cui si affacciano edifici in pietra che furono un tempo mulini, lanifici, tintorie che si dedicavano alla lavorazione di stoffe pregiate, sfruttando l’energia idraulica garantita dal fiume Menotre. Nella prima metà del Seicento, infatti, il borgo vide uno sviluppo importante delle botteghe e delle attività artigianali legate alla lavorazione dei tessuti. Una crescita che si è interrotta nella prima metà del Novecento, quando i lanifici si sono trasferiti nella vicina Foligno. Il terremoto del 1997 ha ulteriormente contribuito allo spopolamento del borgo, che oggi conta una trentina di abitanti. Dopo alcuni decenni di quasi totale abbandono il piccolo borgo sta rinascendo e alcuni edifici protoindustriali sono stati ristrutturati a uso abitativo e turistico. Oggi il parco archeologico-industriale del tessile di Rasiglia costituisce un raro esempio di conservazione di tutti gli elementi necessari alla produzione dei manufatti tessili, dalla tosatura alla realizzazione del prodotto finito. Il processo tecnico-evolutivo risulta evidente nel passaggio da telai a mano a telai idraulici i quali, all’inizio del XX secolo, furono sostituiti con il telaio meccanico Jacquard, che ha rivoluzionato il modo di tessere in tutto il mondo; telaio ormai estremamente raro e che oggi è attesa che inizino gli interventi di restauro. L’investimento di notevole impegno economico, avvenuto agli inizi del XX secolo in una piccola realtà come quella di Rasiglia, dimostra la grande ricchezza della comunità che, ancora oggi, gelosamente si prende cura dei luoghi ed è attenta alla conservazione di tutto, a sostegno della propria storia.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.

rasiglia: sito archeologico industriale del tessile è un luogo salvato

9° censimento nazionale del FAI
Anno
2018
Voti
32,120
Intervento
Valorizzazione
Stato
Approvato

IL BENE
Il Borgo di Rasiglia (PG), già votato all’edizione 2016 del censimento, ha raggiunto nel 2018 il 5° posto in classifica con 32.120 voti. Il Borgo, frazione montana di Foligno, si trova nella valle del fiume Menotre ed è un intreccio di vicoli e vie d’acqua su cui si affacciano edifici in pietra che un tempo furono mulini, lanifici e tintorie, cuore di un vero e proprio distretto preindustriale, perfettamente conservato, sorto in un territorio ricco di sorgenti. Già noto nel XII secolo, presidiato da una rocca nel successivo, fiorente per secoli, vide interrompersi bruscamente la sua vita produttiva nel prima metà del Novecento, quando i lanifici si trasferirono nella vicina Foligno. Il terremoto del 1997 ha ulteriormente contribuito allo spopolamento del borgo, che oggi conta solo 17 abitanti nel piccolo centro storico, che arrivano a 44 con le abitazioni, alcune ancora provvisorie, degli immediati dintorni.
 

INTERVENTO
L’intervento sostenuto da FAI e Intesa Sanpaolo – richiesto dall’Associazione di promozione sociale “Rasiglia e le sue sorgenti” - si concentra sulla valorizzazione della sorgente di Capovena, fulcro del borgo, intorno alla quale fin dal Medioevo si svilupparono i primi insediamenti. Sarà sistemata e resa fruibile l’area circostante, per migliorare l’esperienza di visita, anche grazie alla installazione di pannelli didattici. L’auspicio è che il recupero del borgo e dei suoi elementi - a cominciare dal grande telaio jacquard di primo Novecento - possa proseguire e che il Comune di Foligno metta in atto le condizioni per incentivare la fruizione di questo meraviglioso borgo.
 

LE PERSONE CHE HANNO RACCOLTO I VOTI
“Tessere insieme” è il comitato nato dall’Associazione di promozione sociale “Rasiglia e le sue sorgenti” allo scopo di promuovere la raccolta voti al censimento de "I Luoghidel Cuore", già al 2016. Il forte senso di comunità e di amore per le proprie radici che accomuna i membri del comitato ha permesso al Borgo di Rasiglia di raggiungere il quinto posto in classifica e diventare oggetto di una proposta di progetto sul Bando I Luoghi del cuore.
 

CONTRIBUTO: 23.000 euro
 

SCARICA QUI i materiali per promuovere il risultato ottenuto dal tuo Luogo del Cuore

Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2018

5° Posto

32,120 Voti
Censimento 2016

87° Posto

3,583 Voti
Censimento 2014

6,140° Posto

3 Voti
Censimento 2012

5,264° Posto

3 Voti
Censimento 2010

650° Posto

10 Voti

Scopri altri luoghi vicini

5,957°
14 voti

Fontana

FONTANA DEI TRINCI VERCHIANO

FOLIGNO, PERUGIA

19,027°
4 voti

Area naturale

LOCALITA' PALLAIA

SELLANO, PERUGIA

5,544°
15 voti

Area naturale

ALTOPIANO DI COLFIORITO

FOLIGNO, PERUGIA

13,701°
6 voti

Borgo

CAMMORO

SELLANO, PERUGIA

Scopri altri luoghi simili

95°
4,420 voti

Borgo

PIEVE DI CENTO

PIEVE DI CENTO, BOLOGNA

101°
4,193 voti

Borgo

CASTELLUCCIO DI NORCIA

CASTELLUCCIO, PERUGIA

153°
3,228 voti

Borgo

BORGO DI CRAVEGGIA

CRAVEGGIA, VERBANO CUSIO OSSOLA

203°
2,281 voti

Borgo

PIAGGIA

SELLANO, PERUGIA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

RASIGLIA: SITO ARCHEOLOGICO INDUSTRIALE DEL TESSILE

RASIGLIA, PERUGIA

Condividi
RASIGLIA: SITO ARCHEOLOGICO INDUSTRIALE DEL TESSILE
A Foligno, in provincia di Perugia, sorge la frazione di Rasiglia, nella valle del Menotre. Una Venezia di montagna in miniatura a più di 600 metri sul mare, Rasiglia è un intreccio di vicoli e vie d’acqua sorgiva, su cui si affacciano edifici in pietra che furono un tempo mulini, lanifici, tintorie che si dedicavano alla lavorazione di stoffe pregiate, sfruttando l’energia idraulica garantita dal fiume Menotre. Nella prima metà del Seicento, infatti, il borgo vide uno sviluppo importante delle botteghe e delle attività artigianali legate alla lavorazione dei tessuti. Una crescita che si è interrotta nella prima metà del Novecento, quando i lanifici si sono trasferiti nella vicina Foligno. Il terremoto del 1997 ha ulteriormente contribuito allo spopolamento del borgo, che oggi conta una trentina di abitanti. Dopo alcuni decenni di quasi totale abbandono il piccolo borgo sta rinascendo e alcuni edifici protoindustriali sono stati ristrutturati a uso abitativo e turistico. Oggi il parco archeologico-industriale del tessile di Rasiglia costituisce un raro esempio di conservazione di tutti gli elementi necessari alla produzione dei manufatti tessili, dalla tosatura alla realizzazione del prodotto finito. Il processo tecnico-evolutivo risulta evidente nel passaggio da telai a mano a telai idraulici i quali, all’inizio del XX secolo, furono sostituiti con il telaio meccanico Jacquard, che ha rivoluzionato il modo di tessere in tutto il mondo; telaio ormai estremamente raro e che oggi è attesa che inizino gli interventi di restauro. L’investimento di notevole impegno economico, avvenuto agli inizi del XX secolo in una piccola realtà come quella di Rasiglia, dimostra la grande ricchezza della comunità che, ancora oggi, gelosamente si prende cura dei luoghi ed è attenta alla conservazione di tutto, a sostegno della propria storia.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2010, 2012, 2014, 2016, 2018
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te