Iscriviti al FAI
Giornate FAI d'Autunno
17 - 18 ottobre e 24 - 25 ottobre
Chiesa di Santa Margherita e ruderi della Torre della Rondinaia. Possibilità di trekking

Chiesa di Santa Margherita e ruderi della Torre della Rondinaia. Possibilità di trekking

SANTA SOFIA, FORLI CESENA

Condividi
Chiesa di Santa Margherita e ruderi della Torre della Rondinaia. Possibilità di trekking

Orario

Sabato: 10:00 - 16:30
Note: Il trekking parte alle ore 10 e 11

 La Rondinaia è una località panoramica estesa su un alto sperone da cui domina l'intera Valle del Bidente, punteggiata oggi da poche case sparse, da una chiesa sconsacrata e recentemente trasformata in Memoriale dalle Penne Nere di Romagna, da un monumento ai caduti Alpini, dal cippo commemorativo di un pilota americano morto in guerra nel 1944 e soprattutto da una torre antica ormai in stato ruderale. 

 

Visite a cura di

Delegazione FAI Forlì ; Associazione Tour de Bosc; Associazione Memoriale Alpini Romagnoli "Rondinaia"

Note generiche

Per conoscere le emergenze storico-artistiche che la caratterizzano si propongono 2 distinte esperienze di visita, tra le quali il partecipante potrà scegliere quella più affine alle proprie inclinazioni: 1) trekking + visita. La visita delle emergenze storico-artistiche si svolgerà durante un percorso di trekking, adatto a escursionisti allenati, al seguito di guide GAE abilitate. Ritrovo: Capaccio. Orari: 10; 11.
2) sola visita in loco La visita avrà inizio una volta raggiunta in auto la località Rondinaia. Ritrovo: Rondinaia. Orari: 10; 11; 12; 14.30; 15.30; 16.30.
Per raggiungere la chiesa in autonomia: Indicazioni stradali: Da Santa Sofia si prende la provinciale del Carnaio, direzione Bagno di Romagna. Dopo circa 3 km, deviazione sulla destra all'altezza di un tornante per Poggio alla Lastra e Pietrapazza. Si procede per alcuni km su questa strada che risale il torrente del Bidente fino a raggiungere, dopo una serie di tornanti, una deviazione sulla destra (cartello turistico con indicato Memoriale Caduti Alpini Romagnoli Rondinaia). Per strada asfaltata ma ben presto molto stretta e ripida si sale in circa tre chilometri fino alla frazione. Per il trekking: equipaggiamento obbligatorio: acqua, pranzo al sacco, mascherina, gel igienizzante, scarponi alla caviglia con suola scolpita, calzini idonei, abbigliamento consono alla stagione e alla quota (700 mslm), pantaloni lunghi, zaino, Kway, felpa, snack e maglietta di ricambio, consigliato cappello.

Gallery

Aperture vicine

Studio privato Arnaldo Mussolini

MERCATO SARACENO, FORLI CESENA

CANALE RAVALDINO

FORLI', FORLI CESENA

PALAZZO ALIDOSI

CASTEL DEL RIO, BOLOGNA

PONTE DEGLI ALIDOSI

CASTEL DEL RIO, BOLOGNA

Abbazia di San Michele Arcangelo a Lamoli di Borgo Pace

LAMOLI, PESARO E URBINO

Complesso del Benedettino S. S. Flora e Lucilla e Chiesa della Badia - Un tesoro nascosto

AREZZO

Basilica di San Giovanni Evangelista

RAVENNA

Gli antichi orti e chiostro del Convento – Conservatorio San Niccolò

PRATO

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

TORRE DELLA RONDINAIA

SANTA SOFIA, FORLI CESENA

TORRE DELLA RONDINAIA
La Rondinaia è una località situata in Comune di Bagno di Romagna, a pochi chilometri da Santa Sofia, su di una rupe che si erge alla confluenza di due rami del fiume Bidente. Il luogo è punteggiato da alcune case sparse che facevano capo alla chiesa di Santa Margherita, istituita come parrocchia nel 1605. L’edificio religioso e l’adiacente canonica dopo lungo abbandono risultavano allo stato ruderale già negli anni ’80 del Novecento; sarà ad opera dell’Associazione Memoriale Alpini Romagnoli Rondinaia che tra il 1999 e il 2003 i due edifici verranno restaurati e resi nuovamente fruibili . Poco distante dalla chiesa, sono visibili i ruderi di una torre, già afferente a un più imponente castello. Nel 1118 il castello risultava di proprietà di Ugo di Bleda, mentre apparteneva ai Conti di Valbona nel 1334, quando fu conquistato da schiere di ghibellini romagnoli, che uccisero il signore locale decapitandolo. In seguito il castello passò alla Repubblica Fiorentina.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
Giornata FAI d'Autunno
2020
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te