ISCRIVITI AL FAI
Giornate FAI di Primavera
Rendi speciali le tue Giornate FAI
Iscriviti al FAI: ti aspettano l'accesso prioritario in tutti i luoghi aperti e gli ingressi dedicati agli iscritti FAI
Accedi
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
TRABOCCO TURCHINO

TRABOCCO TURCHINO

MARINA DI SAN VITO, CHIETI

14°

POSTO

20,077

VOTI 2018
Condividi
TRABOCCO TURCHINO
Ciao, sono il Trabocco Turchino e quest’anno ho avuto il grande onore di essere proposto come uno dei "Luoghi del cuore" dell'Abruzzo. Insieme con altri trabocchi rappresento un elemento distintivo della costa teatina, con caratteristiche proprie e introvabili altrove. Quando mi si definisce si dice che sono una macchina da pesca e, in effetti, sono stato concepito per pescare senza doversi avventurare in mare aperto: sono nato dunque per far fronte ai bisogni di sostentamento delle genti che popolavano questa parte delle coste abruzzesi, già nel secolo XVIII; intorno al 1889 ho poi dato ispirazione, insieme alla bellezza della terra cui sono ancorato, al poeta e romanziere Gabriele D’Annunzio, che era intento alla scrittura del “Trionfo della Morte”: vi sono descritto come ”la grande macchina pescatoria, simile allo scheletro colossale di un anfibio antidiluviano”. La mia forma è senza dubbio arcaica, ricorda infatti una palafitta, in questo caso protesa sul mare; sono costruito con tronchi di pino d’Aleppo e funi, e sarà forse per la mia semplicità, per la mia flessibilità e per la mia umiltà che la maggioranza degli abruzzesi si riconosce in me e mi considera uno dei simboli di questa regione "forte e gentile". Oggi sono visitato e ammirato per la mia particolarità e sono un’attrattiva paesaggistica e turistica che unisce la terra ed il mare dell'Abruzzo. Se dovessi definirmi brevemente direi che sono un’esperienza sensoriale, per tutti i sensi: la vista che cattura i colori e la vastità del mare e della costa, l’udito che ascolta la voce incantevole del mare, l’olfatto che viene stimolato dallo iodio e dagli odori provenienti dalla macchia mediterranea, il gusto dell’aria salmastra e del cibo di mare, il tatto che viene accarezzato dalla brezza marina e, aggiungendo anche l’anima, so per certo che resta rapita...

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2018

14° Posto

20,077 Voti
Censimento 2016

20,081° Posto

3 Voti
Censimento 2016

20,073° Posto

3 Voti
Censimento 2016

11,019° Posto

6 Voti
Censimento 2014

7,864° Posto

2 Voti
Censimento 2014

6,168° Posto

3 Voti
Censimento 2014

3,489° Posto

7 Voti
Censimento 2012

1,752° Posto

7 Voti
Censimento 2006

2,775° Posto

1 Voti
Censimento 2004

1,332° Posto

1 Voti
Censimento 2003

1,697° Posto

1 Voti
Censimento 2003

1,697° Posto

1 Voti
Censimento 2003

1,697° Posto

1 Voti

Scopri altri luoghi vicini

639°
47 voti

Fontana

FONTE DEL 1400

ALTINO, CHIETI

654°
32 voti

Area urbana, piazza

CENTRO STORICO

ATESSA, CHIETI

584°
102 voti

Convento

CONVENTO DI S. PASQUALE

ATESSA, CHIETI

660°
26 voti

Torre

PORTA SAN GIUSEPPE

ATESSA, CHIETI

651°
35 voti

Area naturale

VAL DI SANGRO

ATESSA, CHIETI

672°
14 voti

Chiesa

CHIESA SAN MAURO

BOMBA, CHIETI

578°
108 voti

Fiume, torrente, lago

LAGO DI BOMBA

BOMBA, CHIETI

616°
70 voti

Area naturale

CASCATA DEL RIO VERDE

BORRELLO, CHIETI

659°
27 voti

Area naturale

CALANCHI RIPE DELLO SPAGNOLO

BUCCHIANICO, CHIETI

667°
19 voti

Area urbana, piazza

CENTRO STORICO BUCCHIANICO

BUCCHIANICO, CHIETI

655°
31 voti

Museo

PALAZZO MARTUCCI – MUSEO DELLA GUERRA PER LA PACE

CANOSA SANNITA, CHIETI

670°
16 voti

Palazzo storico, dimora storica

PALAZZO DUCALE BASSI D'ALANNO

CARPINETO SINELLO, CHIETI

664°
22 voti

Chiesa

CHIESA DI SAN GIOVANNI BATTISTA

CARUNCHIO, CHIETI

660°
26 voti

Chiesa

CHIESA DI SANTA MARIA O DEL PURGATORIO

CARUNCHIO, CHIETI

664°
22 voti

Castello, rocca

CASTELLO E CANTINE MASCIARELLI

CASACANDITELLA, CHIETI

Scopri altri luoghi simili

639°
47 voti

Fontana

FONTE DEL 1400

ALTINO, CHIETI

654°
32 voti

Area urbana, piazza

CENTRO STORICO

ATESSA, CHIETI

584°
102 voti

Convento

CONVENTO DI S. PASQUALE

ATESSA, CHIETI

660°
26 voti

Torre

PORTA SAN GIUSEPPE

ATESSA, CHIETI

651°
35 voti

Area naturale

VAL DI SANGRO

ATESSA, CHIETI

672°
14 voti

Chiesa

CHIESA SAN MAURO

BOMBA, CHIETI

578°
108 voti

Fiume, torrente, lago

LAGO DI BOMBA

BOMBA, CHIETI

616°
70 voti

Area naturale

CASCATA DEL RIO VERDE

BORRELLO, CHIETI

659°
27 voti

Area naturale

CALANCHI RIPE DELLO SPAGNOLO

BUCCHIANICO, CHIETI

667°
19 voti

Area urbana, piazza

CENTRO STORICO BUCCHIANICO

BUCCHIANICO, CHIETI

655°
31 voti

Museo

PALAZZO MARTUCCI – MUSEO DELLA GUERRA PER LA PACE

CANOSA SANNITA, CHIETI

670°
16 voti

Palazzo storico, dimora storica

PALAZZO DUCALE BASSI D'ALANNO

CARPINETO SINELLO, CHIETI

664°
22 voti

Chiesa

CHIESA DI SAN GIOVANNI BATTISTA

CARUNCHIO, CHIETI

660°
26 voti

Chiesa

CHIESA DI SANTA MARIA O DEL PURGATORIO

CARUNCHIO, CHIETI

664°
22 voti

Castello, rocca

CASTELLO E CANTINE MASCIARELLI

CASACANDITELLA, CHIETI

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Scarica l'app del FAI
Una guida alla bellezza da portare sempre con te per conoscere luoghi, sconti ed eventi unici

TRABOCCO TURCHINO

MARINA DI SAN VITO, CHIETI

Condividi
TRABOCCO TURCHINO
Ciao, sono il Trabocco Turchino e quest’anno ho avuto il grande onore di essere proposto come uno dei "Luoghi del cuore" dell'Abruzzo. Insieme con altri trabocchi rappresento un elemento distintivo della costa teatina, con caratteristiche proprie e introvabili altrove. Quando mi si definisce si dice che sono una macchina da pesca e, in effetti, sono stato concepito per pescare senza doversi avventurare in mare aperto: sono nato dunque per far fronte ai bisogni di sostentamento delle genti che popolavano questa parte delle coste abruzzesi, già nel secolo XVIII; intorno al 1889 ho poi dato ispirazione, insieme alla bellezza della terra cui sono ancorato, al poeta e romanziere Gabriele D’Annunzio, che era intento alla scrittura del “Trionfo della Morte”: vi sono descritto come ”la grande macchina pescatoria, simile allo scheletro colossale di un anfibio antidiluviano”. La mia forma è senza dubbio arcaica, ricorda infatti una palafitta, in questo caso protesa sul mare; sono costruito con tronchi di pino d’Aleppo e funi, e sarà forse per la mia semplicità, per la mia flessibilità e per la mia umiltà che la maggioranza degli abruzzesi si riconosce in me e mi considera uno dei simboli di questa regione "forte e gentile". Oggi sono visitato e ammirato per la mia particolarità e sono un’attrattiva paesaggistica e turistica che unisce la terra ed il mare dell'Abruzzo. Se dovessi definirmi brevemente direi che sono un’esperienza sensoriale, per tutti i sensi: la vista che cattura i colori e la vastità del mare e della costa, l’udito che ascolta la voce incantevole del mare, l’olfatto che viene stimolato dallo iodio e dagli odori provenienti dalla macchia mediterranea, il gusto dell’aria salmastra e del cibo di mare, il tatto che viene accarezzato dalla brezza marina e, aggiungendo anche l’anima, so per certo che resta rapita...
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2003, 2004, 2006, 2012, 2014, 2016
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
Scarica l'app del FAI
Una guida alla bellezza da portare sempre con te per conoscere luoghi, sconti ed eventi unici

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te