Iscriviti al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
VILLA DELL'IMPERATORE TRAIANO

VILLA DELL'IMPERATORE TRAIANO

ARCINAZZO ROMANO, ROMA

858°

POSTO

9

VOTI 2020
Condividi
VILLA DELL'IMPERATORE TRAIANO
La residenza estiva dell'Imperatore Traiano (98-117 d.C.) sorge nello scenario naturale degli Altipiani di Arcinazzo, più precisamente alle falde del Monte Altuino (1271 m s.l.m.), in una zona attraversata dal fiume Aniene, le cui acque pregiate erano considerate le più buone e salubri dell'antichità. La villa, i cui lavori iniziarono a partire dalla fine del I secolo d.C., occupa una superficie di circa 5 ettari, molti dei quali ancora da scavare. Fa parte di: Organizzazione Museale Regionale - OMR Medaniene; Proust; Il Museo Civico Archeologico “Villa di Traiano”, inaugurato il 20 Giugno 2004, posto all’interno dell’area archeologica negli ambienti di due piccoli casali rurali appositamente restaurati, è frutto di un accordo tra il Comune di Arcinazzo Romano, la Regione Lazio e il Ministero dei Beni Culturali a favore della ricerca, la tutela, la musealizzazione e, infine, la valorizzazione dell’area archeologica. Strumento indispensabile per la lettura e la comprensione della residenza imperiale, il Museo ospita la collezione dei più significativi reperti rinvenuti nel corso delle recenti campagne di scavo, allestiti in modo da esprimere al meglio la funzione, prevalentemente didattica, della raccolta. Un campionario di frammenti di lastre parietali e cornici compone la sezione destinata ai marmi, a dimostrazione di quanto fossero numerose le varietà di questo pregiato materiale impiegate nell’arredo delle sale della Villa. Dal 30 Giugno 2007 la collezione del Museo si è inoltre arricchita di un prestigioso reperto marmoreo: la mensola con decorazione a bassorilievo a tema marino proveniente dal ninfeo monumentale del triclinio facente parte di un gruppo di quattro rinvenute in situ, rubata anni fa e recuperata dal Nucleo Tutela del Patrimonio Archeologico della Guardia di Finanza nel 1997. Completano l’esposizione importanti esempi di pitture e di stucchi parietali, rilevanti sia per la fattura che per il buono stato di conservazione, nonostante le estese e ripetute spoliazioni antiche e moderne che il complesso ha subito. Numerosi pannelli illustrativi (multilingue) guidano il visitatore e approfondiscono gli aspetti principali delle ricerche finora effettuate. Come arrivare: Auto: Autostrada A1 uscita al casello Anagni, seguire le indicazioni per Fiuggi e poi Altipiani di Arcinazzo. Autostrada A24 uscita al casello Vicovaro - Mandela seguire le indicazioni per Subiaco e poi Altipiani di Arcinazzo. Autolinee CO.TRA.L: partenza dalla Stazione Ponte Mammolo - Metro B, direttrice Autostrada A24/Prenestina-Tiburtina

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.

Materiali di raccolta voti

Aiuta il tuo luogo del cuore a scalare la classifica: invita i tuoi amici e conoscenti a votarlo e raccogli tu stesso i voti. Il tuo gesto può fare la differenza. Scarica i materiali personalizzati, attiva i tuoi contatti e coinvolgi il tuo territorio: più numerosi saranno i voti, più il FAI riuscirà a portare questo luogo all’attenzione locale e nazionale. Comincia ora!
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2020

858° Posto

9 Voti
Censimento 2018

1,574° Posto

55 Voti
Censimento 2016

13,852° Posto

4 Voti
Censimento 2012

5,264° Posto

3 Voti
Censimento 2010

4,353° Posto

1 Voti

Scopri altri luoghi vicini

866°
1 voto

Edificio civile

TORRE DEGLI ALTIPIANI

ARCINAZZO ROMANO, ROMA

835°
32 voti

Chiesa

CHIESA DI SAN PIETRO

AFFILE, ROMA

NC
0 voti

Castello, rocca

ROCCA

JENNE, ROMA

864°
3 voti

Cimitero

CIMITERO VECCHIO

ROIATE, ROMA

Scopri altri luoghi simili

75,586 voti

Ferrovia storica, ferrovia

CUNEO-VENTIMIGLIA-NIZZA: LA FERROVIA DELLE MERAVIGLIE

VENTIMIGLIA, CUNEO

62,690 voti

Palazzo storico, dimora storica

CASTELLO E PARCO DI SAMMEZZANO

REGGELLO, FIRENZE

43,469 voti

Castello, rocca

CASTELLO DI BRESCIA

BRESCIA

40,521 voti

Chiesa

LA VIA DELLE COLLEGIATE

MODICA, RAGUSA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

VILLA DELL'IMPERATORE TRAIANO

ARCINAZZO ROMANO, ROMA

Condividi
VILLA DELL'IMPERATORE TRAIANO
La residenza estiva dell'Imperatore Traiano (98-117 d.C.) sorge nello scenario naturale degli Altipiani di Arcinazzo, più precisamente alle falde del Monte Altuino (1271 m s.l.m.), in una zona attraversata dal fiume Aniene, le cui acque pregiate erano considerate le più buone e salubri dell'antichità. La villa, i cui lavori iniziarono a partire dalla fine del I secolo d.C., occupa una superficie di circa 5 ettari, molti dei quali ancora da scavare. Fa parte di: Organizzazione Museale Regionale - OMR Medaniene; Proust; Il Museo Civico Archeologico “Villa di Traiano”, inaugurato il 20 Giugno 2004, posto all’interno dell’area archeologica negli ambienti di due piccoli casali rurali appositamente restaurati, è frutto di un accordo tra il Comune di Arcinazzo Romano, la Regione Lazio e il Ministero dei Beni Culturali a favore della ricerca, la tutela, la musealizzazione e, infine, la valorizzazione dell’area archeologica. Strumento indispensabile per la lettura e la comprensione della residenza imperiale, il Museo ospita la collezione dei più significativi reperti rinvenuti nel corso delle recenti campagne di scavo, allestiti in modo da esprimere al meglio la funzione, prevalentemente didattica, della raccolta. Un campionario di frammenti di lastre parietali e cornici compone la sezione destinata ai marmi, a dimostrazione di quanto fossero numerose le varietà di questo pregiato materiale impiegate nell’arredo delle sale della Villa. Dal 30 Giugno 2007 la collezione del Museo si è inoltre arricchita di un prestigioso reperto marmoreo: la mensola con decorazione a bassorilievo a tema marino proveniente dal ninfeo monumentale del triclinio facente parte di un gruppo di quattro rinvenute in situ, rubata anni fa e recuperata dal Nucleo Tutela del Patrimonio Archeologico della Guardia di Finanza nel 1997. Completano l’esposizione importanti esempi di pitture e di stucchi parietali, rilevanti sia per la fattura che per il buono stato di conservazione, nonostante le estese e ripetute spoliazioni antiche e moderne che il complesso ha subito. Numerosi pannelli illustrativi (multilingue) guidano il visitatore e approfondiscono gli aspetti principali delle ricerche finora effettuate. Come arrivare: Auto: Autostrada A1 uscita al casello Anagni, seguire le indicazioni per Fiuggi e poi Altipiani di Arcinazzo. Autostrada A24 uscita al casello Vicovaro - Mandela seguire le indicazioni per Subiaco e poi Altipiani di Arcinazzo. Autolinee CO.TRA.L: partenza dalla Stazione Ponte Mammolo - Metro B, direttrice Autostrada A24/Prenestina-Tiburtina
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2010, 2012, 2016, 2018
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te