Iscriviti al FAI
Giornate FAI d'Autunno
16 - 17 ottobre
VILLA BONCI. COMPLESSO AERONAUTICA MILITARE

VILLA BONCI. COMPLESSO AERONAUTICA MILITARE

LORETO, ANCONA

Condividi
VILLA BONCI. COMPLESSO AERONAUTICA MILITARE

Attenzione!

POSTI ESAURITI

Apertura a cura di

Gruppo FAI Giovani di Ancona

Orario

Sabato: 10:00 - 18:00

Domenica: 10:00 - 18:00

Note per la visita

A CURA DI Gruppo FAI Giovani di Ancona

Villa Bonci è situata a meno di dieci km dall'azzurro del Mar Adriatico, la sua costruzione è stata voluta fortemente dal tenore Alessandro Bonci (la voce più bella d'Italia e del mondo), dal quale prese il nome, sulle colline di Loreto per manifestare il suo amore per la terra marchigiana, e per “gareggiare” in splendore con la villa del collega-rivale Beniamino Gigli. Molto è rimasto di Villa Bonci: gli arredi, la torre, il grande barco e il cancello in ferro che apre alla guardiola del plotone di vigilanti dell'Aeronautica Militare. Attorno all'edificio, infatti, è sorto negli Anni Ottanta un complesso militare che fino al 2010 ha ospitato la SLE (Scuola Lingue Estere) e poi il CenForAvEn (Centro di Formazione per l'Aviation English), eccellenza della Difesa tenuta in grande considerazione in tutta l'alleanza NATO.

Nel 1904 (data riportata nel dipinto del soffitto del corpo scala), Alessandro Bonci e Igina Brancondi fecero costruire, con il patrimonio paterno di lei, la loro sontuosa dimora all'apice di un colle sulla via per Recanati chiamando per il progetto un architetto romano: Urbano Neri. I coniugi Bonci ebbero modo di ospitare nella loro magnifica dimora numerosi artisti di grido, tra i quali la soprano Elvira De Hidalgo, futura maestra della Callas. La scelta progettuale di Villa Bonci, per esaltare la qualità e modernità della dimora, spinse verso soluzioni ardite e durevoli per i primi anni del ‘900, quali l'utilizzo del cemento e ferro. La villa emerge per la monumentalità di impostazione classica. L'impianto, apparentemente rigido, si sblocca nel ritmo dei volumi grazie allo slittamento visibile nelle porzioni centrali dell'edificio ove si aprono i due ingressi rialzati: quello pubblico posto sul davanti per accedere alla villa e quello più privato posto sul retro per accedere al giardino. Questa voluta e ricercata articolazione planimetrica viene enfatizzata dalla presenza di precisi elementi architettonici opportunamente dosati: sul fronte la scalinata a due rampe soprastata da un balcone e sul retro l'ampia scalinata, scenograficamente ampliata da una zona a belvedere circolare che affaccia sul parco. Qui il disegno del portico si conclude con la soprastante terrazza collegata con le camere da letto. Nell'insieme l'architettura si ispira ai nuovi canoni modernisti trattenendo però una certa libertà espressiva tipica del periodo storico tra 800 e 900. Nell'insieme l'edificio è a 4 piani, di cui il primo è seminterrato. Dal quarto piano si raggiunge la copertura terrazzata e la torretta belvedere caratterizzata da quattro aperture, sottolineate da colonne libere, dal piano attico, dipinto al suo interno, con motivi allegorici sulla musica ispirati alla pittura greca. Dalla terrazza si gode un meraviglioso panorama a 360° dal mare ai Monti Sibillini.

Tutti i particolari decorativi della villa rimandano chiaramente a temi dell'architettura classica: le colonne di ordine tuscanico con architravature a fasce; le aperture sottolineate da finti bugnati lisci e da lesene; i terrazzi, i balconi e il portico sono sottolineati da balaustre con colonnine di diverse sagomature alternate a pilastri e partiture più ampie; infine un ampio cornicione a fasce, con dentellatura massiccia, perimetra e conclude il disegno delle facciate. Ampiamente presente nella decorazione della villa il tema della musica, quale elemento simbolico e rappresentativo dell'artista Bonci: esternamente le inferriate del piano seminterrato sono in ferro battuto e riportano l'antico strumento musicale della lira, così come nell'androne di ingresso dove al centro della volta del soffitto, è presente un dipinto allegorico con figura femminile che suona la lira con sguardo rivolto al cielo di fronte a un gruppo di angioletti festanti. L'impianto planimetrico della residenza è semplice e lineare con successione di stanze disimpegnate dai corridoi centrali. L'ampio e luminoso scalone, che conduce ai piani soprastanti, è caratterizzato da ringhiera di protezione con elementi in ghisa tipici del periodo. Un ulteriore elemento di curiosità è rappresentato dai termosifoni originali a testimonianza della modernità del progetto e della visione dei committenti. Dopo la morte del tenore, la storia di Villa Bonci segue un altro percorso legato al progetto assistenziale nei confronti degli orfani dei piloti della aviazione. Già dal 1921 a seguito della proclamazione della Madonna di Loreto quale protettrice degli aviatori il “Comitato onoranze alla celeste patrona degli aeronauti” decretò di “far sorgere a Loreto un Istituto di educazione e di istruzione per gli orfani di aeronauti che si trovassero in condizioni di non poter prepararsi un avvenire decoroso”. Nel 1930 venne costituito un Istituto intitolato a Francesco Baracca, il principale asso dell'aviazione italiana e medaglia d'oro al valor militare nella prima guerra mondiale. A seguire l'Opera Pia di cui faceva parte l'Aeronautica Militare acquistò un ampio terreno in prossimità di Loreto verso Recanati nel quale si trovava anche Villa Bonci che divenne perciò la prima sede dell'Istituto e accolse i primi ospiti già dal febbraio del 1931. Successivamente venne inaugurato anche un altro fabbricato con le stesse finalità, ricadente all'interno della proprietà e denominato Villa San Girolamo. Dal 1936 l'Istituto prese il nome di O.N.F.A. (Opera Nazionale per i Figli degli Aviatori) e venne gestito da personale religioso affiancato da militari e civili dell'Aeronautica. Per le mutate condizioni sociali del Paese, intorno agli anni '80, l'”Istituto Francesco Baracca” cessò la sua attività di accoglienza e venne ceduto definitivamente all'Aeronautica Militare, per le esigenze, a partire dal 1988, dei corsi di formazione della Scuola di Perfezionamento Sottufficiali e, dal 2007 al luglio 2014, della Scuola di Lingue Estere. Attualmente tutto il complesso dell'Aeronautica Militare di Loreto è sede del Centro di Formazione Aviation English.

COSA SCOPRIRETE DURANTE LE GIORNATE FAI?

Grazie alla disponibilità dell'Aeronautica Militare di Loreto avremo il piacere di visitare Villa Bonci, sede storica del Centro di Formazione Aviation English.

LUOGO SOLITAMENTE CHIUSO

SEDE BASE DELL'AEREONAUTICA MILITARE

Visite a cura di

Visite a cura: IIS Einstein Nebbia

Visite in lingua straniera

INGLESE

Gallery

Villa Bonci, Loreto, VILLA BONCI. COMPLESSO AERONAUTICA MILITARE, LORETO (AN )
Villa Bonci, Loreto, VILLA BONCI. COMPLESSO AERONAUTICA MILITARE, LORETO (AN )
Villa Bonci, Loreto, VILLA BONCI. COMPLESSO AERONAUTICA MILITARE, LORETO (AN )
Villa Bonci, Loreto, VILLA BONCI. COMPLESSO AERONAUTICA MILITARE, LORETO (AN )
Villa Bonci, Loreto, VILLA BONCI. COMPLESSO AERONAUTICA MILITARE, LORETO (AN )
Villa Bonci, Loreto, VILLA BONCI. COMPLESSO AERONAUTICA MILITARE, LORETO (AN )

Aperture vicine

ORTO SUL COLLE DELL'INFINITO

RECANATI, MACERATA

MONUMENTO NAZIONALE DELLE MARCHE AI VITTORIOSI DI CASTELFIDARDO

CASTELFIDARDO, ANCONA

ROCCA MEDIEVALE DI OFFAGNA E MUSEO DI STORIA NATURALE PAOLUCCI

OFFAGNA, ANCONA

CHIESA SS. FILIPPO E GIACOMO

MONTEGRANARO, FERMO

CRIPTA DI S. UGO

MONTEGRANARO, FERMO

CHIESA DEL GESÙ

ANCONA

PALAZZO BERNETTI EVANGELISTA

FERMO

ORATORIO DI SANTA MONICA

FERMO

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati
VILLA BONCI. COMPLESSO AERONAUTICA MILITARE

VILLA BONCI. COMPLESSO AERONAUTICA MILITARE

LORETO, ANCONA

Condividi
VILLA BONCI. COMPLESSO AERONAUTICA MILITARE

Gallery

, VILLA BONCI. COMPLESSO AERONAUTICA MILITARE, LORETO, ANCONA
, VILLA BONCI. COMPLESSO AERONAUTICA MILITARE, LORETO, ANCONA
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
Giornate FAI di Primavera
2015
Giornata FAI d'Autunno
2021
I Luoghi del Cuore
2016, 2018, 2020
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te