Iscriviti al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
VILLA DA PORTO BARBARAN

VILLA DA PORTO BARBARAN

MONTORSO VICENTINO, VICENZA

753°

POSTO

114

VOTI 2020
Condividi
VILLA DA PORTO BARBARAN
Nel 1200 era Montursium e nel 1300 Montursio. Deriva probabilmente dal nome proprio romano Ursio o Urso. Montorso si formò nel XI secolo intorno al castello sul colle Fratta, che Ezzelino da Romano assediò nel 1236 e rase al suolo nel 1241. Il paese passò nel 1266 ai Padovani, che ne ricostruirono il castello, e nel 1311 agli Scaligeri, che lo distrussero. Seguì poi le sorti di Vicenza. Complesso monumentale, un tempo tra le più sfarzose ville del vicentino. L'edificio è frutto di varie fasi di ristrutturazione, ampliamento e rifacimento effettuate dalla seconda metà del Quattrocento agli inizi del Settecento. Nella facciata posteriore sono riconoscibili elementi cinquecenteschi, mentre il grandioso pronao a quattro colonne ioniche fu eretto nei lavori di sopraelevazione ultimati nel 1724. Sul lato destro si diparte un colonnato, mentre quello di sinistra scomparve agli inizi dell'Ottocento. La villa fu edificata da un ignoto architetto, ma con qualche attendibilità il progetto di sopraelevazione e ampliamento, che le conferì l'attuale aspetto, è attribuibile a Francesco Muttoni. Recenti lavori di restauro hanno bloccato il degrado del corpo centrale. Per circa tredici anni Villa Da Porto fu abitata da Luigi Da Porto, poeta e soldato che, sfigurato e storpio dopo la cruenta battaglia con i Lanzichenecchi in Friuli, scelse di ritirarsi in Montorso. Qui, in un antico edificio, attorno cui in epoche successive si sviluppò la grandiosa Villa, egli scrisse, nel 1524, la famosa novella Giulietta e Romeo, come testimonia una lettera dell'amico Pietro Bembo

Gallery

Scheda completa al 95%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.

Materiali di raccolta voti

Aiuta il tuo luogo del cuore a scalare la classifica: invita i tuoi amici e conoscenti a votarlo e raccogli tu stesso i voti. Il tuo gesto può fare la differenza. Scarica i materiali personalizzati, attiva i tuoi contatti e coinvolgi il tuo territorio: più numerosi saranno i voti, più il FAI riuscirà a portare questo luogo all’attenzione locale e nazionale. Comincia ora!
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2020

753° Posto

114 Voti
Censimento 2018

19,027° Posto

4 Voti
Censimento 2016

13,852° Posto

4 Voti
Censimento 2014

4,396° Posto

5 Voti
Censimento 2012

2,706° Posto

5 Voti
Censimento 2010

4,353° Posto

1 Voti
Censimento 2004

1,388° Posto

1 Voti

Scopri altri luoghi vicini

320°
929 voti

Area naturale

CAVA BASALTO PARCO SAN MARCO

GAMBELLARA, VICENZA

857°
10 voti

Chiesa

CHIESA DI SAN GIOVANNI BATTISTA

ARZIGNANO, VICENZA

860°
7 voti

Villa

VILLA

MONTECCHIO MAGGIORE, VICENZA

818°
49 voti

Villa

VILLA MIARI MONTEBELLO VICENTINO

MONTEBELLO VICENTINO, VICENZA

Scopri altri luoghi simili

75,586 voti

Ferrovia storica, ferrovia

CUNEO-VENTIMIGLIA-NIZZA: LA FERROVIA DELLE MERAVIGLIE

VENTIMIGLIA, CUNEO

62,690 voti

Palazzo storico, dimora storica

CASTELLO E PARCO DI SAMMEZZANO

REGGELLO, FIRENZE

43,469 voti

Castello, rocca

CASTELLO DI BRESCIA

BRESCIA

40,521 voti

Chiesa

LA VIA DELLE COLLEGIATE

MODICA, RAGUSA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

VILLA DA PORTO BARBARAN

MONTORSO VICENTINO, VICENZA

Condividi
VILLA DA PORTO BARBARAN
Nel 1200 era Montursium e nel 1300 Montursio. Deriva probabilmente dal nome proprio romano Ursio o Urso. Montorso si formò nel XI secolo intorno al castello sul colle Fratta, che Ezzelino da Romano assediò nel 1236 e rase al suolo nel 1241. Il paese passò nel 1266 ai Padovani, che ne ricostruirono il castello, e nel 1311 agli Scaligeri, che lo distrussero. Seguì poi le sorti di Vicenza. Complesso monumentale, un tempo tra le più sfarzose ville del vicentino. L'edificio è frutto di varie fasi di ristrutturazione, ampliamento e rifacimento effettuate dalla seconda metà del Quattrocento agli inizi del Settecento. Nella facciata posteriore sono riconoscibili elementi cinquecenteschi, mentre il grandioso pronao a quattro colonne ioniche fu eretto nei lavori di sopraelevazione ultimati nel 1724. Sul lato destro si diparte un colonnato, mentre quello di sinistra scomparve agli inizi dell'Ottocento. La villa fu edificata da un ignoto architetto, ma con qualche attendibilità il progetto di sopraelevazione e ampliamento, che le conferì l'attuale aspetto, è attribuibile a Francesco Muttoni. Recenti lavori di restauro hanno bloccato il degrado del corpo centrale. Per circa tredici anni Villa Da Porto fu abitata da Luigi Da Porto, poeta e soldato che, sfigurato e storpio dopo la cruenta battaglia con i Lanzichenecchi in Friuli, scelse di ritirarsi in Montorso. Qui, in un antico edificio, attorno cui in epoche successive si sviluppò la grandiosa Villa, egli scrisse, nel 1524, la famosa novella Giulietta e Romeo, come testimonia una lettera dell'amico Pietro Bembo
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2004, 2010, 2012, 2014, 2016, 2018
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te