Villa Della Porta Bozzolo

Una “villa di delizia” a due passi dal Lago Maggiore

Share
Villa Della Porta Bozzolo

tipologia

Bene aperto al pubblico

contatti

0332 624136
faibozzolo@fondoambiente.it
  • Panoramica
  • Visita
  • Eventi
  • Eventi Privati
  • Grazie a

Una dimora di campagna nel Cinquecento, fastosa residenza estiva nel Settecento, che racconta la storia di una ricca famiglia lombarda, tra saloni affrescati in stile rococò e uno scenografico e monumentale giardino all’italiana.

Nella tranquilla Valcuvia, a pochi chilometri da Varese e dal Lago Maggiore, sorge dal Cinquecento la dimora di campagna dei Della Porta, ricchi possidenti locali con umili origini e ambizioni di nobiltà. Una residenza dall’anima agricola con rustici, torchio e cantina per produrre vino e una filanda per i bachi da seta. Una tipica “villa di delizia” nel Settecento, rinnovata in occasione delle nozze tra Giovan Angelo III Della Porta e la contessa milanese Isabella Giulini. Oggi si può accedere quindi alla loro dimora estiva: saloni e salottini, gallerie e camere da letto dai vivaci affreschi con illusionistiche architetture dipinte, miti e allegorie, trionfi di fiori colorati perfino sulle porte, piccoli capolavori di stile rococò. Pochi ma preziosi gli arredi originali, come un letto a baldacchino in damasco di seta gialla e gli armadi dello studio, per l’archivio di famiglia; il resto proviene da diverse donazioni al FAI e contribuisce a ricreare l’atmosfera di una nobile dimora settecentesca. L’affaccio dalle finestre è sublime sul monumentale giardino all’italiana: un’originale scenografia di terrazze scolpite in pietra che risalgono la collina fino al grande prato verde del “teatro”, con la peschiera e un ripido sentiero verso il panoramico belvedere. La villa, salvata nell’800 dal senatore Camillo Bozzolo che vi ha lasciato ricordi di famiglia e una ricca biblioteca, ha ritrovato l’antico splendore grazie al recupero del FAI ed è ancora oggi un angolo di delizia, dove trascorrere un’intera giornata, tra il parco, la visita degli interni e una sosta al ristorante “La cucina di casa”.

Loading

Da non perdere

Giardino, VILLA DELLA PORTA BOZZOLO, CASALZUIGNO (VA )
Il giardino

Lo stupefacente parco all’italiana, scandito secondo un’ardita scenografia di terrazze in pietra, attraversate da un monumentale scalone che conduce al...

Leggi tutto
Decori interni, VILLA DELLA PORTA BOZZOLO, CASALZUIGNO (VA )
I decori interni

La raffinatezza degli ambienti interni, interamente decorati con illusionistiche architetture dipinte, miti, allegorie e allegri trionfi di fiori colorati...

Leggi tutto
Il Biribissi, VILLA DELLA PORTA BOZZOLO, CASALZUIGNO (VA )
Il Biribissi

Appeso a una parete della Sala del Biliardo è esposto un raro esemplare di questo antico e popolare gioco d’azzardo in voga nel ‘700, da molti considerato...

Leggi tutto
Giardino delle rose, VILLA DELLA PORTA BOZZOLO, CASALZUIGNO (VA )
Il "Giardino delle rose"

Una collezione di oltre 500 diverse varietà di rosa, piantumata sui terrazzamenti del frutteto e oggi anche nei parterre laterali dello scalone secondo...

Leggi tutto
Lago di Varese, VILLA DELLA PORTA BOZZOLO, CASALZUIGNO (VA )
I vicini siti UNESCO

L’itinerario dedicato alla scoperta dei siti Patrimonio dell’Umanità UNESCO, che si sviluppa tra la Villa e l’Isolino Virginia sul Lago di Varese, appartenente...

Leggi tutto
Questo luogo è uno dei Beni che il FAI ha restaurato con cura e aperto al pubblico, perché tutti possano scoprirlo e amarlo.

Per mantenerlo intatto e curarlo in modo adeguato, questo luogo - come tutti gli altri salvati dal FAI - necessita di un’attenta manutenzione sia ordinaria sia straordinaria e periodici interventi di restauro. Inoltre, i costi di gestione che permettono l’apertura al pubblico sono significativi. Per questo abbiamo bisogno di un aiuto concreto da parte di chi come noi vuole mantenere vivi per sempre luoghi unici e speciali.

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te