Iscriviti al FAI
I Luoghi del Cuore
Il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare
VILLA DELLA REGINA MARGHERITA

VILLA DELLA REGINA MARGHERITA

BORDIGHERA, IMPERIA

1,626°

POSTO

88

VOTI 2020
Condividi
VILLA DELLA REGINA MARGHERITA

La villa della regina Margherita, fu costruita tra il 1914 e il 1915 sotto la direzione dell'architetto milanese Luigi Broggi, per volontà della sovrana che ne volle fare la sua residenza privata per i freddi mesi invernali. La villa, costruita in stile barocco fu dotata di tutti i confort disponibili a quell'epoca, fra cui anche un ascensore. La villa è inoltre dotata di un grande parco che era stato progettato da Ludwig Winter, lo stesso che aveva concepito e creato i giardini Hanbury alla Mortola. La villa fu inaugurata il 25 febbraio 1916 e la prima regina d'Italia iniziò a frequentarla con assiduità, in particolare da maggio a dicembre, quando poi tornava a Roma per trascorrere il Natale con la famiglia. Questa villa vide ospiti illustri, non solo molti membri della nobiltà italiana e straniera, ma anche uomini politici e artisti, come i famosi pittori Pompeo Mariani e Vittorio Matteo Corcos, e lo scrittore Salvator Gotta. Questa villa fa parte della storia del Paese, perché fu qui che si spense la prima regina d'Italia, Margherita di Savoia, il 4 gennaio 1926, all'età di 74 anni.

Queen Margherita's Villa was built between 1914 and 1915 under the direction of the Milanese architect Luigi Broggi, at the behest of the sovereign who wanted to make it her private residence for the cold winter months. The villa, built in Barocco style, was equipped with all the comforts available at that time, including a lift and a large park that was designed by Ludwig Winter, the same landscaper who conceived and created the Hanbury gardens at Mortola. The villa was inaugurated on the 25th of February 1916 and the first Queen of Italy began to frequent it assiduously, particularly from May to December, after which she returned to Rome to spend Christmas with her family. This villa saw illustrious guests, not only many members of the Italian and foreign nobility, but also politicians and artists, such as the famous painters Pompeo Mariani and Vittorio Matteo Corcos, and the writer Salvator Gotta. This building is part of the history of the country, because it was here that the first queen of Italy, Margherita di Savoia, died on the 4th of January 1926 at the age of 74.

La villa de la reine Marguerite a été construite entre 1914 et 1915 sous la direction de l'architecte milanais Luigi Broggi, à la demande de la souveraine qui voulait en faire sa résidence privée pour les mois d'hiver. La villa, construite dans le style Barocco, était équipée de tout les conforts disponibles à l'époque, y compris un ascenseur. Le bâtiment est également doté d'un grand parc conçu par Ludwig Winter, le même paysagiste qui avait réalisé les jardins Hanbury à la Mortola, et ceux de la villa Cyrnos à cap Martin pour l'impératrice Eugénie. La villa est inaugurée le 25 février 1916 et la première reine d'Italie commence à la fréquenter assidûment, notamment de mai à décembre, après quoi elle retourne à Rome pour passer Noël avec sa famille. Cette villa a accueilli des hôtes illustres, non seulement de nombreux membres de la noblesse italienne et étrangère, mais aussi des hommes politiques et des artistes, comme les célèbres peintres Pompeo Mariani et Vittorio Matteo Corcos, et l'écrivain Salvator Gotta. Elle fait partie de l'histoire du pays, car c'est ici que la première reine d'Italie, Marguerite de Savoie, décède le 4 janvier 1926 à l'âge de 74 ans.

Gallery

Scheda completa al 100%
Arricchisci o modifica questa scheda

Esiste già una scheda per questo luogo?
Segnalaci se questa scheda è un duplicato.

I contenuti di questa scheda sono generati dagli utenti e non riflettono un giudizio del FAI sul luogo.
Il FAI non è responsabile dell’eventuale violazione di copyright delle immagini pubblicate.
Contenuti impropri e utilizzi non corretti delle immagini possono essere segnalati a: iluoghidelcuore@fondoambiente.it.

Materiali di raccolta voti

Aiuta il tuo luogo del cuore a scalare la classifica: invita i tuoi amici e conoscenti a votarlo e raccogli tu stesso i voti. Il tuo gesto può fare la differenza. Scarica i materiali personalizzati, attiva i tuoi contatti e coinvolgi il tuo territorio: più numerosi saranno i voti, più il FAI riuscirà a portare questo luogo all’attenzione locale e nazionale. Comincia ora!
Questo luogo è stato votato anche nel:
Censimento 2018

248° Posto

1,260 Voti
Censimento 2016

2,257° Posto

27 Voti
Censimento 2012

5,264° Posto

3 Voti
Censimento 2003

1,863° Posto

1 Voti

Vota altri luoghi vicini

3,518°
38 voti

Costa, area marina, spiaggia

CAPO SANT'AMPELIO

BORDIGHERA, IMPERIA

140°
2,004 voti

Chiesa

TEMPIO VALDESE BORDIGHERA

BORDIGHERA, IMPERIA

Vota altri luoghi simili

34,820 voti

Palazzo storico, dimora storica

CASTELLO E PARCO DI SAMMEZZANO

REGGELLO, FIRENZE

34,744 voti

Ferrovia storica, ferrovia

CUNEO-VENTIMIGLIA-NIZZA: LA FERROVIA DELLE MERAVIGLIE

VENTIMIGLIA, CUNEO

20,343 voti

Ponte

PONTE DELL'ACQUEDOTTO

GRAVINA IN PUGLIA, BARI

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

VILLA DELLA REGINA MARGHERITA

BORDIGHERA, IMPERIA

Condividi
VILLA DELLA REGINA MARGHERITA
La villa della regina Margherita, fu costruita tra il 1914 e il 1915 sotto la direzione dell'architetto milanese Luigi Broggi, per volontà della sovrana che ne volle fare la sua residenza privata per i freddi mesi invernali. La villa, costruita in stile barocco fu dotata di tutti i confort disponibili a quell'epoca, fra cui anche un ascensore. La villa è inoltre dotata di un grande parco che era stato progettato da Ludwig Winter, lo stesso che aveva concepito e creato i giardini Hanbury alla Mortola. La villa fu inaugurata il 25 febbraio 1916 e la prima regina d'Italia iniziò a frequentarla con assiduità, in particolare da maggio a dicembre, quando poi tornava a Roma per trascorrere il Natale con la famiglia. Questa villa vide ospiti illustri, non solo molti membri della nobiltà italiana e straniera, ma anche uomini politici e artisti, come i famosi pittori Pompeo Mariani e Vittorio Matteo Corcos, e lo scrittore Salvator Gotta. Questa villa fa parte della storia del Paese, perché fu qui che si spense la prima regina d'Italia, Margherita di Savoia, il 4 gennaio 1926, all'età di 74 anni. Queen Margherita's Villa was built between 1914 and 1915 under the direction of the Milanese architect Luigi Broggi, at the behest of the sovereign who wanted to make it her private residence for the cold winter months. The villa, built in Barocco style, was equipped with all the comforts available at that time, including a lift and a large park that was designed by Ludwig Winter, the same landscaper who conceived and created the Hanbury gardens at Mortola. The villa was inaugurated on the 25th of February 1916 and the first Queen of Italy began to frequent it assiduously, particularly from May to December, after which she returned to Rome to spend Christmas with her family. This villa saw illustrious guests, not only many members of the Italian and foreign nobility, but also politicians and artists, such as the famous painters Pompeo Mariani and Vittorio Matteo Corcos, and the writer Salvator Gotta. This building is part of the history of the country, because it was here that the first queen of Italy, Margherita di Savoia, died on the 4th of January 1926 at the age of 74. La villa de la reine Marguerite a été construite entre 1914 et 1915 sous la direction de l'architecte milanais Luigi Broggi, à la demande de la souveraine qui voulait en faire sa résidence privée pour les mois d'hiver. La villa, construite dans le style Barocco, était équipée de tout les conforts disponibles à l'époque, y compris un ascenseur. Le bâtiment est également doté d'un grand parc conçu par Ludwig Winter, le même paysagiste qui avait réalisé les jardins Hanbury à la Mortola, et ceux de la villa Cyrnos à cap Martin pour l'impératrice Eugénie. La villa est inaugurée le 25 février 1916 et la première reine d'Italie commence à la fréquenter assidûment, notamment de mai à décembre, après quoi elle retourne à Rome pour passer Noël avec sa famille. Cette villa a accueilli des hôtes illustres, non seulement de nombreux membres de la noblesse italienne et étrangère, mais aussi des hommes politiques et des artistes, comme les célèbres peintres Pompeo Mariani et Vittorio Matteo Corcos, et l'écrivain Salvator Gotta. Elle fait partie de l'histoire du pays, car c'est ici que la première reine d'Italie, Marguerite de Savoie, décède le 4 janvier 1926 à l'âge de 74 ans.
Campagne in corso in questo luogo
Storico campagne in questo luogo
I Luoghi del Cuore
2003, 2012, 2016, 2018
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te