Iscriviti al FAI
VILLA SAN FRANCESCO | ph. FAI  | © FAI - Fondo Ambiente Italiano

Villa San Francesco

Condividi
Villa San Francesco

tipologia

Bene in restauro

Villa San Francesco

Lasciata al FAI con un legato testamentario da Maria Luisa Monti Veratti, nel 2001

Le attuali vie del Morazzone e Mozzoni a Varese, sulla collina di Biumo, formavano un tempo “lo stradone di S. Francesco”, che conduceva al convento omonimo. In questa bella proprietà nella prima metà del Duecento vennero fondati il Convento dei Francescani (Minori Conventuali) e la chiesa, dedicata a S. Francesco d’Assisi. In quest’ordine si distinsero i varesini Ferdinando Speroni, matematico, e Tommaso Orrigoni (morto nel 1590) che divenne Vicario Generale dell’Ordine. Nel Seicento la proprietà si amplia e si ricostruisce la Chiesa ornandola di affreschi. Vi lavorano Federico Bianchi e i decoratori Grandi di Varese, Carlo Zavattone, un certo frate Molina, milanese, Salvatore Bianchi di Velate (1692-1723), Carlo Pusterla varesino e Paolo Cazzaniga, pittore milanese. Nel 1689 viene costruita la cantoria da Mastro Giovanni Pietro Canadese e nel 1723, ad opera del capomastro Giovanni Antonio Sperone, il campanile, su disegno dell’abate Andrea Martignone. Fino al 1786 la storia di questo complesso procede di pari passo con quella del convento. Poi la soppressione degli ordini religiosi, ad opera di Francesco d’Austria, dà inizio della storia "borghese" della proprietà. Acquistata nel 1800 dal marchese don Benigno Bossi, il San Francesco passa nel 1810 al conte Giorgio Clerici, che vi apporta radicali modifiche costruendovi lo splendido porticato interno e la bella facciata sul lato meridionale, quindi alla nobile famiglia Mozzoni e infine al professore emerito Emilio Veratti. Sarà proprio per volere dell’erede Veratti, Maria Luisa, che la proprietà verrà affidata alle cure del FAI nel 2001. Un parco romantico all’inglese circonda la Villa, uno dei parchi più antichi (XIII secolo) e più belli di Varese, ricco di specie botaniche dalle betulle ai lecci, dalle magnolie ai pini.

Loading

Ti potrebbero interessare

Villa San Luca e Collezione Laura

OSPEDALETTI, IMPERIA

Casa Dal Prà

PADOVA

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te