Iscriviti al FAI
Giornate FAI d'Autunno
16 - 17 ottobre
DALLE CONCERIE MEDIEVALI ALL'ARTE CONTEMPORANEA

DALLE CONCERIE MEDIEVALI ALL'ARTE CONTEMPORANEA

FABRIANO, ANCONA

Condividi
DALLE CONCERIE MEDIEVALI ALL'ARTE CONTEMPORANEA

Apertura a cura di

Gruppo FAI di Fabriano

Orario

Sabato: 00:00 - 00:00

Domenica: 00:00 - 00:00

Note per la visita

orario sabato e domenica: 9.30-12.30 / 15.00-19.00

A CURA DI Gruppo FAI di Fabriano

Nei due edifici delle ex concerie fabrianesi è nato il nuovo polo culturale cittadino Zona Conce, inaugurato il 3 luglio 2021. Il polo culturale è suddiviso in tre nuclei distinti ma complementari tra loro: Zona Carta, Zona Arte, Zona Scuola e ospita ai piani superiori il nuovo Museo Mannucci – Ruggeri, due grandi esponenti artistici del Novecento (Quirino Ruggeri ed Edgardo Mannucci). I due edifici in cui si articola lo spazio, sono frutto della ristrutturazione delle antiche concerie che sorgevano lungo il fiume Giano e della rigenerazione urbana di una frazione del centro storico, quella del lungofiume, che ha recentemente trovato una nuova vocazione estetica ed aggregativa: le due antiche officine sono ampie, luminose e peculiari, recano nella loro storia l'operosità manuale e per questo se ne fanno simbolo, diventando contenitore di interazioni.

Zona Carta recupera l'immaginario legato alla carta e alla filigrana destinando lo spazio ad un laboratorio di produzione all'interno del quale si svolgeranno anche corsi di formazione professionale. La carta non è stata inventata a Fabriano, ma le innovazioni tecnologiche introdotte dai cartai fabrianesi -come la collatura del foglio con gelatina animale, la pila idraulica a magli multipli e le applicazioni dei signum o filigrana- consentono di attribuire alla cittadina marchigiana la qualifica di “culla della carta occidentale”. Dagli studi emerge che a migliorare le tecniche di produzione della carta fu Pietro Miliani (1744-1817) che con il conte Antonio Vallemani, proprietario di una cartiera locale, costituisce una società per la fabbricazione della carta, che porta in breve tempo ad assumere un ruolo di primo piano nel settore. Dopo la sua morte, Giovanni Battista Miliani trasforma l'azienda in una realtà industriale di primaria importanza che, ancora oggi, seppur con diversi assetti proprietari, produce in maniera ininterrotta la carta a Fabriano dal 1300. Gli scambi commerciali con il mondo arabo, che a sua volta apprese l'arte della produzione della carta dalla Cina, sono un ulteriore argomento importante. Il legame tra le Marche e l'opposta sponda del mare Adriatico permetteva ai mercanti italiani di importare prodotti anche dalla lontana Cina: le merci percorrevano la “Via della Seta”, un lungo e pericoloso tragitto che attraversava tutta l'Asia centrale e giungeva direttamente a Costantinopoli. Oggi Zona Conce recupera l'immaginario legato alla carta e alla filigrana destinando lo spazio ad un laboratorio di produzione all'interno del quale si svolgeranno anche corsi di formazione professionale per Mastri Cartai. Zona Arte è concepito come uno spazio vivo, che si apre all'arte. È un luogo di incontro, attrazione ed aggregazione e punta alla valorizzazione delle eccellenze. È disponibile al pubblico il Museo permanente, che ospita la Collezione Ruggeri-Mannucci, nata nel 2001 ad opera della Fondazione Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana. La Fondazione, infatti, in virtù della sua missione di tutela e valorizzazione del patrimonio artistico dell'area geografica di appartenenza, ha deciso di acquisire un cospicuo numero di opere degli artisti fabrianesi Quirino Ruggeri (1883-1955) ed Edgardo Mannucci (1904-1986). Fanno parte della collezione sculture, pitture, grafiche e gioielli. Zona Scuola e la Scuola Internazionale dei Mestieri d'Arte si pone l'obiettivo di riscoprire e recuperare l'antica arte cartaria del passato e di trasmetterla alle nuove generazioni: un piano di recupero di “antichi mestieri” per promuovere e valorizzare le attività che diedero lustro alla Città della Carta. Particolare attenzione è rivolta alla produzione della carta a mano e alla creazione di filigrane in chiaroscuro e, inoltre, è stato previsto uno spazio di sperimentazione, attraverso l'innovazione tecnologica delle nanocellulose. Sono in fase di attivazione corsi di formazione destinati a giovani fino a 35 anni di età. I corsi, articolati in diversi moduli, con lezioni teoriche e pratiche ed esame finale, si svolgeranno presso le aule e i laboratori interni alla struttura.

Le Conce a Fabriano esistevano già nel medioevo ed erano situate in una " Contrata artis cuncie" dove veniva praticata l'arte della concia delle pelli(corami), spesso nominata nelle carte del 1400, in quanto vi era un accreditato studio notarile. Fino al secolo XVII in Fabriano esistevano diciotto concerie, poi a poco poco quest'attività cominciò ad entrare in crisi, per cui il numero di questi opifici si ridusse a sole sette concerie per poi scomparire del tutto. Queste industrie usavano per conciare le pelli lo scotano (rhus cotinus) del quale le nostre colline sono ricche.

COSA SCOPRIRETE DURANTE LE GIORNATE FAI?

La restituzione alla città di uno dei luoghi simbolo di Fabriano ad opera della Fondazione Carifac di Fabriano. Un viaggio dalle antiche Concerie medievali all' Arte Contemporanea con il Museo Ruggeri - Mannucci.

Visite a cura di

Visite a cura di:Liceo Scientifico Vito Volterra Fabriano - Liceo Classico Francesco Stelluti Fabriano - Istituto Turistico Morea Vivarelli Fabriano, Liceo Artistico Edgardo Mannucci Fabriano

Visite in lingua straniera

inglese- spagnolo- francese

Gallery

Zona Conce, ZONA CONCE, LE FORME DEL FARE, FABRIANO (AN )
Zona Conce, ZONA CONCE, LE FORME DEL FARE, FABRIANO (AN )
Zona Conce, ZONA CONCE, LE FORME DEL FARE, FABRIANO (AN )

Aperture vicine

MUSEO REGIONALE DELL'EMIGRAZIONE PIETRO CONTI

GUALDO TADINO, PERUGIA

CHIESA DI SANTA CROCE DELLA FOCE

GUBBIO, PERUGIA

ROCCA VARANO: VIAGGIO TRA CULTURA E LEGGENDE DI UNA ROCCA INATTACCABILE

ROCCA VARANO, MACERATA

BOSCO DI SAN FRANCESCO

ASSISI, PERUGIA

PASSEGGIATA CULTURALE NELL’ASSISI INSOLITA

ASSISI, PERUGIA

MUSEO NORI DE' NOBILI

RIPE, ANCONA

PIEVE DI S. STEFANO DI GAIFA E TORRE BROMBOLONA CANAVACCIO

URBINO, PESARO E URBINO

ROCCA MEDIEVALE DI OFFAGNA E MUSEO DI STORIA NATURALE PAOLUCCI

OFFAGNA, ANCONA

Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

ZONA CONCE, LE FORME DEL FARE

FABRIANO, ANCONA

ZONA CONCE, LE FORME DEL FARE
Registrati alla newsletter
Accedi alle informazioni per te più interessanti, a quelle inerenti i luoghi più vicini e gli eventi organizzati

Regalati 365 giorni di arte e cultura nell'Italia più bella, risparmiando.

Scopri tutte le convenzioni riservate agli iscritti

Tutto questo non sarebbe possibile senza di te
Tutto questo non sarebbe possibile senza di te